Vai al contenuto

Ale_m3D

Membri
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

Obiettivi di Ale_m3D

Rookie

Rookie (2/14)

  • Week One Done
  • Dedicated Rare
  • Collaborator Rare
  • Reacting Well Rare
  • First Post Rare

Badge recenti

2

Reputazione Forum

  1. allora da foto non si capisce molto ma se guardate bene quella in cui si vede la stampa degli sbalzi si intuisce che attorno ai 220 inizia a sparire quella piccola parte rovinata, sempre dai 220 spariscono le linee "flosce" del ponte. Purtroppo potendo caricare foto al massimo da 1mb non aiuta...e dal vivo qualche differenza si nota maggiormente (al diminuire della temperatura si vedono i piani più opachi e aumento della definizione) Forse il risultato migliore è visibile ai 200 gradi che però mi sembra un po' bassina come temperatura... boh Per le temperature ogni tanto controllavo lo schermo della stampante e corrispondevano io nel dubbio vi incollo i pezzi del gcode così se riuscite a buttargli un occhio se le righe sono esatte siamo più sicuri (copio solo le parti che credo siano quelle che vanno a comandare la temperatura) Non vi ho incollato tutte le righe altrimenti non finivo più (o meglio mi si è piantato il sito e ho dovuto riscrivere tutto 😄 Sito utilissimo, l'avevo già addocchiato ma sto seguendo altre guide (praticamente identiche, forse l'hanno copiato) ho saltato solo il passaggio del controllo dei driver motori che per il momento mi sembra eccessivo e il baseline test che ho "accorpato" alla temptower. Ora credo che non mi rimanga altro che continuare dalla retraction
  2. Ragazzi buongiorno, vedo con piacere che la discussione è proseguita! Anche io ho proseguito coi miei test (in particolare una temp tower e un thin wall). Partiamo dalle cose più semplici, l'estrusore non si è più bloccato quindi evidentemente andavo a serrare troppo la vite che ferma la ruota godronata,ovviamente tutto rimane ancora sotto osservazione. Per quanto riguarda il thin wall test è andato tutto a gonfie vele, pareti di 0,43mm andrò quindi a regolare il flusso al 95%. Oltre a ciò grazie al nuovo ugello ho notato un primo strato perfetto e un'aderenza ancor più perfetta (piatto a 80) Veniamo alla temp tower. Come potete vedere di seguito mi pare tutto stampato molto bene e si fa abbastanza difficoltà a distinguere la differenza fra le temperature, ditemi voi quale temperatura sembra migliore,non vi voglio influenzare! (se volete altre foto ditemelo che le faccio) Rimane solo il problema dello stringing che è particolarmente abbondante in tutti gli strati, probabilmente bisognerà lavorare sulla ritrazione o qualche altra impostazione che mi sfugge In allegato le foto! (temp e parametri usati per stamparla)
  3. Nozzle cambiato e ricalibrato il piatto. Comunque non credo sia consumato perché ricordo che quando ho calibrato la macchina la prima volta avevo già notato la punta del nozzle storta ma avendo stampato bene il PLA non mi ero fatto molte domande. Consigli su qualche marca di nozzle per tenerne un paio di scorta? Il motore arrivato a un certo punto della stampa smette di girare e richiamare il filamento. Se vado a estrudere manualmente funziona invece. Quindi è possibile che perda passi se il flusso è troppo basso. Mi è venuto in mente il video delle istruzioni di montaggio dove il simpatico orientale coi guanti di lana andava ad avvitare la vite dell'estrusore (quella con la molla che fa andare in battuta le due ruote godronate) per 3 o 4 giri. Probabilmente emulandolo si va a serrare troppo la vite e il filamento fa fatica a passare con la conseguenza che il motore si ferma. Il filo una volta passato tra le ruote godronate è effettivamente abbastanza deformato. Detto ciò ieri sera ho come già detto cambiato nozzle, ricalibrato il piatto (0,20 mm agli angoli e di conseguenza 0,13 mm al centro) serrata molto meno la vite dell'estrusore, reimpostato i valori di Cura su quelli di un PETG di default e lanciato la stampa di un pezzetto veloce che già avevo stampato in precedenza con successo per comparare le due cose (trattasi del convogliatore per la ventola). La qualità del pezzo è migliore di qualsiasi cosa stampata finora (ma aspetto prima di festeggiare) Per questa sera pensavo di lasciare inalterato qualsiasi valore, stampare un cubetto per vedere il flusso e una temp tower, poi domani coi risultati alla mano capire dove agire. Se avete altre idee son ben lieto di ascoltarle. Grazie mille ancora!
  4. lanciate altre due stampe ma l'estrusore si è bloccato in tutte e due (o meglio credo il motore perchè gli ingranaggi non girano). Controllati i connettori e sono tutti ben inseriti, non so più che fare
  5. adesso vi metto una foto e ditemi che ne pensate(a parte lo sporco).... a sinistra nozzle montato di fabbrica, a destra quello che danno di scorta....
  6. Ragazzi buon pomeriggio, Torno con alcune buone notizie e alcune meno buone. Partiamo dal principio, tutto ciò che vedrete di seguito è stato stampato coi seguenti parametri, sintesi di quanto detto in precedenza: Questa è la temptower ottenuta, pareti sicuramente più lisce delle precedenti e ponti meno sgangherati, temperatura con miglior risultato 215°C quello che non mi spiego è come mai a ogni piano si ripetono sempre esattamente gli stessi "errori" (in rosso). Dopodichè desideroso di creare qualcosa di utile (e soprattutto di sbarazzarmi del reggi bobina originale che è una cosa veramente penosa) ho buttato in stampa questo https://www.thingiverse.com/thing:2047554 utilizzando gli stessi parametri mostrati pocanzi (ho stampato con 220 invece di 215 perchè mi son sbagliato ma poco cambia) ottenendo i seguenti risultati: a parte le zone in blu che sono ok, mi chiedo come mai il primo layer dello strato superiore sia così pieno di buchi. Nonostante tutto al terzo e ultimo layer il risultato è buono anche se con qualche difetto: una volta scollati i pezzi (si erano leggermente staccati gli angoli) la superficie a contatto con il piano è discreta, peccato per quei due filamenti rimasti intrappolati mentre l'estrusore viaggiava da una parte all'altra (c'è un modo per evitare ste porcherie?) Dopodichè ho stampato un piccolo ugello per direzionare meglio l'aria della ventola ma purtroppo come era già successo l'altro giorno l'estrusione si è fermata. In pratica gli assi si muovevano correttamente ma dal nozzle non usciva nulla. Ho riprovato con lo stesso gcode per ben tre volte ma nulla, ad un certo punto (sempre in punti diversi) l'estrusione si bloccava. Allora ho generato un nuovo gcode (orientando diversamente il pezzo per fare delle prove) e il tutto è stato portato a termine. Come mai succede ciò? Vorrei cercare di capire anche questo problema, perchè finchè è un pezzo che ci van pochi minuti a farlo è un conto, ma mi scoccerebbe si fermasse quando sto stampando qualcosa da varie ore. Fermo restando che finchè non ottengo stampe decenti non mi metto a stampare nulla di complesso 😆 Grazie
  7. Vi ringrazio e nel frattempo che provo le impostazioni che mi avete detto vi faccio un'altra domanda: ho notato che la parte più brutta del ponte è quella centrale, cioè quella in cui l'estrusore invece di fare un "salto" unico fa una sorta di zigzag di riempimento, conviene fare delle pareti più spesse? Voi di solito quanti mm le fate? No nessun buco, le pareti verticali son belle (a parte dove si è portato dietro del filamento) , purtroppo è il materiale che inganna, appena torno a casa faccio una foto con la reflex e illuminazione adeguata.
  8. Ale_m3D

    Un saluto a tutti

    Grazie mille! 😁
  9. Ragazzi buongiorno, sono nuovo così come è nuova la mia flying bear ghost 5. Sto disperatamente cercando un modo per stampare in modo decente il PETG, ma partiamo dall'inizio: il PLA non ho avuto nessun problema a stamparlo anche se c'è da dire che il pezzo di filo regalato con la stampante è davvero esiguo, ho stampato un porta telefono per l'uffico e il classico dado/bullone che danno con la stampante, di seguito una foto. Confortato dai risultati decido di intraprendere la strada del PETG in quanto vorrei stampare pezzi da tenere in auto o all'esterno e quindi la necessità di avere un materiale po' più resistente. Ho acquistato 3 bobine direttamente dal sito della SUNLU date le buone recensioni su amazon e sul sito stesso (per quel che contano). Ho letto varie guide anche in altre lingue e ho trovato pareri molto distanti fra loro (gente che stampa a 190°C chi a 250, chi con ventola, chi senza, chi dice che è talmente appiccoso da spaccare il vetro contro chi deve usare un kg di lacca) quindi, desideroso di provarlo ho seguito inizialmente solo il mio ragionamento e stampato subito una temptower usando i parametri standard di cura per questo materiale, questo è il risultato: come potete vedere ho dovuto fermare la stampa perchè si stava creando un malloppo di plastica appiccicata all'ugello. Stranito dal risultato ne stampo un'altra della quale ometterò la foto poichè il risultato è stato il medesimo, allora ancora più stranito ristampo il dado "ufficiale" della flying per capire se magari l'stl della temp scaricato da thingiverse avesse qualche problema. il risultato dei primi due strati è quanto segue: ho notato subito che il risultato non cambiava però ho capito 2 cose: probabilmente ero sovraestruso e ricordandomi di una qualche guida in inglese la distanza tra piatto e nozzle va un po' più alta rispetto a quando si stampa con PLA. Armato quindi di calibro e spessimetro regolo dapprima la quantità di filo data dall'estrusore e successivamente imposto la distanza piatto/nozzle a 0,25mm ai lati e circa 0,20 al centro (purtroppo mi pare che il piatto sia leggermente convesso). Stampo quindi un cubetto per il thin wall test, finalmente un risultato confortante anche se noto sull'ultimo strato della base che ho ancora qualche piccolo solco. Le pareti sono belle lisce e lucide. Felice del risultato mi dico, finalmente posso stampare quella bruttissima barchetta che tanti reputano utile e così faccio, ovviamente un disastro. Passo i minuti a osservare la barca che più o meno se la sta cavando ad affrontare l'ondulato mare del mio piatto, tirando fili a destra e a manca, allora fiducioso della futura creazione di qualcosa di almeno accettabile vado a cena. Mezz'ora più tardi mi accorgo del disastro, barca scollata dal piatto e plastica appiccicata un po' ovunque. Desideroso di vedere comunque cosa si nascondeva sotto quell'ammasso di fili e ragnatele plasticose faccio un po' di postproduzione alla povera barchetta naufragata e questo è il risultato: il giorno seguente misuro il cubetto fatto prima della barca, pareti in media di 0,46mm circa, allora da Cura regolo il flow a circa l'88%. Stampo un altro thin wall test, pareti dimensionalmente corrette ma sulla base vedo una bruttura, quasi come se avesse saltato una passata: pazienza è la prima e unica volta che accade. Desideroso di trovare la temperatura corretta (finora stampavo a 230°C senza ventola e piano a 70°C) stampo una temp tower. il risultato è quanto segue e fa schifo, oltre al fatto che la stampa si è bloccata a 230°C e non ne voleva più sapere di riprendere (probabilmente perchè la stampa l'ho lanciata tramite cavo usb collegato al pc e qualcosa è andato storto durante il caricamento). Poco male tanto era penosa. Cambio temptower, base a 80, brim al posto di skirt (avevo notato anche nei thin wall test un lieve innalzamento della base), qualche risultato si vede ma il ponticello continua a far schifo, ormai è tardi, spengo la macchina (da quel che ho letto il giorno dopo dovrebbe ripartire senza problemi) vado a dormire. Mi sveglio, accendo la macchina, mi chiede effettivamente se voglio ripartire, si scalda, fa un mm e si stacca la torre dalla base. Poco male tanto i ponti come avevamo detto sono venuti male. Rimetto in stampa la temptower ma a questo giro attivo la ventola al 50% dopo i primi layer in modo (credo e spero secondo il mio pensiero) da far indurire la plastica prima che si afflosci troppo e crei un ponte schifoso. Forse qualcosa di buono sta iniziando a uscire, vado a far colazione, torno e vedo la stampante arrivata a 215° che continua a muoversi ma non estrude, ormai più in alto di un cm, annullo la stampa e stacco il pezzo: Siccome le mie idee stanno iniziando a terminare e l'inesperienza si fa sentire vorrei anche sentire il vostro parere, allegandovi i miei parametri di stampa. . Ringrazio in anticipo chi ha avuto la pazienza e la tenacia per seguire il mio sproloquio e ringrazio ancor di più chi vorrà darmi una mano 😘
  10. Ale_m3D

    Un saluto a tutti

    Ciao a tutti, sono Ale e sono in possesso di una nuova flying bear ghost 5. Spero nel tempo di poter apprendere questo affascinante mondo per mettere in atto qualche piccola idea e prototipo che ho in mente, ma ovviamente al momento sono più i dubbi che le certezze :)
×
×
  • Crea Nuovo...