Test – Una penna 3D facile da usare ed economica

    3D pen penna 3d

    Tempo fa vi avevamo già parlato di penne 3D che permettono, a chi le usa, di sbizzarrirsi nel creare oggetti a mano libera. Questa volta vi voglio raccontare la mia esperienza con una penna 3D molto semplice ed economica, ma che compie egregiamente il suo lavoro.

    La dotazione

    3D pen penna 3dNella scatola, dalla grafica molto spartana, troviamo oltre alla penna 3D stessa, anche l’alimentatore che andrà a fornire la corrente, qualche campioncino di filamento per poter cominciare a dare vita alle nostre creazioni e un libretto delle istruzioni per fugare ogni dubbio sul suo semplice funzionamento. Il contenuto è tanto essenziale quanto completo, in quanto è presente tutto l’occorrente per rendere operativa la penna 3D.

    I materiali

    Le specifiche della penna 3D la rendono adatta all’estrusione dell’ABS, infatti è questo materiale ad essere contenuto nella confezione, ma tutti i lavori che ho fatto e son stati fatti con questa penna sono stati eseguiti senza problemi in PLA, materiale utilizzabile senza problemi anche in luoghi chiusi o poco areati a differenza dell’ABS, che quando estruso rilascia un odore poco piacevole.

    La resa di stampa è molto buona, anche se con PLA è necessario lasciarlo raffreddare un tempo maggiore per poter poi proseguire con i nuovi strati.

    Come si aziona

    Il funzionamento è davvero semplice in quanto i comandi sono tre: due pulsanti che permettono l’avanzamento e la ritrazione del filo, necessari per azionare la penna ma anche per il cambio del filo, e uno slider per aumentare/diminuire la velocità di avanzamento del filo.20160614_143001

    Inoltre nella parte superiore sono presenti 2 led, uno che indica la presenza di corrente e un led verde che indica invece quando la penna raggiunge la temperatura d’esercizio.

    Il test

    Per il test vero e proprio abbiamo deciso di affidarci ad un tester d’eccezione: Virginia, 11 anni, che come tutti i bambini vuole dare sfogo il più possibile alla sua creatività.

    penna-3d 20160614_140138 20160614_143136

    Abbiamo deciso di far testare la penna 3D anche ad una bambina perché questo genere di articoli in primo luogo deve essere semplice da utilizzare e sicuro, in quanto ci sono elementi riscaldanti.

    Per svolgere la prova abbiamo stampato dal web dei template da poter seguire, con l’obiettivo di andare a creare un bel paio di occhiali. Inoltre, anche a mano libera la penna si è mostrata molto affidabile e precisa.

    Conclusione

    La penna 3D si è dimostrata molto affidabile e sicura, capace di stampare vari tipi di materiale, molto utile per creare oggetti creativi ma anche utili. Sicuramente un buon passatempo e un valido regalo per introdurre amici e conoscenti, adulti o bambini, nel mondo della stampa 3D.

    Interessati all’all’acquisto? La penna 3D è acquistabile alla modica cifra di 25$ a QUESTO LINK.