Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'pla'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per autore

Tipo di contenuto


Categorie

  • Novità
  • Guide
  • Stampanti 3D
  • Recensioni
  • Materiali
  • Software
  • Eventi
  • Community

Forum

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide di Stampa 3D forum
    • Notizie sulla stampa 3D
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • Database materiali
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Off-Topic
    • Off-Topic in generale
    • Incisione e taglio laser
    • Fresatura CNC
    • Droni
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Offerte di Lavoro
    • Offerte e Codici Sconto
  • Feedback e Comunicazioni alla Community
    • Comunicazioni interne
  • Geeetech's Discussioni
  • Geeetech's Video
  • Presepe stampato 3D's Discussioni
  • Club di Fabula 3D's Discussioni
  • Progettare una CNC's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Le basi per imparare Autodesk Fusion 360
  • Miniature e action figures's Discussioni

Calendari

  • Community Calendar
  • Eventi YouTube
  • Eventi pubblici
  • Geeetech's Eventi
  • Presepe stampato 3D's Pianificazione lavori
  • Club di Fabula 3D's Eventi
  • Progettare una CNC's Calendario del gruppo CNC
  • Club di Alessio Iannone's Eventi
  • Miniature e action figures's Calendario

Blog

  • Novità
  • Guide
  • Stampa 3D forum
  • Club di Fabula 3D's Blog
  • Club di Alessio Iannone's Blog

Product Groups

  • Codici sconto
  • T-shirts
  • Pubblicità

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Instagram


Twitter


LinkedIn


Facebook


Website URL


Città


Lavoro


Interessi

  1. Buongiorno a tutti, sono un po' di settimane che cerco di capire come liberarmi degli scarti di stampa in PLA che piano piano (neanche troppo) sto accumulando. Ora, noto con piacere che il riciclo degli scarti triturati e fusi nuovamente sta lentamente fiorendo e forse in un tempo non troppo lontano potrò trafilarmi del nuovo filamento direttamente in garage; prima di allora però vorrei capire come comportarmi oltre all'accumulo che prima o poi diventerà un problema. Ho provato a contattare l'AMSA (a Milano) per capire dove gettare il PLA di scarto dato che sul sito non se ne fa riferimento ma non ho avuto risposta nonostante un paio di sollecitie un paio di mesi di attesa di risposta. Sul web non se ne parla moltissimo se non nel generico "il PLA è biodegradabile e compostabile" ma, come capirete, prima di buttare tutto nell'umido o anche solo nella platisca (e vedermi multato) vorrei avere qualche certezza. Voi come vi comportate? Avete qualche indicazione da "enti ufficiali" da condividere? Grazie e... happy printing!
  2. Cerchi un filamento PLA adatto alle tue esigenze e al tuo budget? In questa guida trovi una panoramica dei filamenti PLA disponibili sul mercato, dalle marche migliori ai marchi più economici. Il PLA è il materiale più utilizzato nella stampa 3D FDM. Si tratta di un materiale facile da usare, sicuro e conveniente. In più è dotato di caratteristiche fisico-meccaniche che soddisfano la maggior parte delle necessità. Il filamento PLA è infatti utilizzato in numerose applicazioni ed è disponibile in una vasta gamma di colori e compositi - dal PLA fluorescente al PLA legno, fino al PLA marmo, ormai si trova in tante versioni diverse. Con una così ampia varietà di PLA sul mercato, può essere difficile distinguere quelli realizzati da produttori affidabili e di alta qualità. Ammettiamolo, acquistare un filamento molto economico ma poi ritrovarti con risultati di stampa scadenti non è sicuramente il risultato che vuoi ottenere. D'altro lato, probabilmente non vuoi neanche acquistare il filamento più costoso quando uno più economico sarebbe altrettanto affidabile. In questa guida all'acquisto ti aiuto a semplificare la tua ricerca un elenco dei migliori produttori, dandoti la possibilità di acquistare il materiale che davvero più si avvicina alle tue esigenze. I materiali presenti in questa lista sono stati selezionati secondo tre fattori principali: prezzo, qualità e opinione generale della community. La lista è lunga e ben argomentata. Non ti resta che continuare a leggere e selezionare il tuo filamento PLA preferito! In questa guida: > SUNLU PLA+ > Eryone PLA > Amazon Basics PLA > FormFutura PLA > Proto Pasta PLA > EONO PLA > eSUN PLA > Smartfil PLA > Colorfabb PLA > Hatchbox PLA > Amolen PLA > Polymaker PLA > Basicfil PLA > Geeetech PLA > ICE Filaments PLA > Overture PLA > 5 filamenti più economici per la stampa 3D FDM SUNLU PLA+ Sunlu è un produttore di filamenti ampiamente noto per la grande varietà di materiali di qualità che offre a prezzi accessibili. Sunlu ha a catalogo il PLA standard in una serie di colori e varianti molto particolari, tra cui Silk, Marble e una speciale miscela PLA e PETG, chiamato SPLA. Le recensioni online parlano da sole, il Sunlu PLA è un materiale con prestazioni eccezionali, fornisce dettagli nitidi, ottima adesione al piatto di stampa, colori vivaci e deformazione minima o nulla. Tutti i filamenti di Sunlu sono ben confezionati in sacchetti sigillati sottovuoto e, al loro interno, sacchetti di essiccante per evitare l'umidità. Le bobine sono avvolte correttamente e in modo molto ordinato, assicurando stampe senza grovigli. I filamenti Sunlu PLA sono conformi a una tolleranza standard di ±0,02 mm e sono disponibili con un diametro di 1,75 mm. Le bobine sono vendute al peso di 1 kg ciascuna, acquistabili in bundle per un massimo di 5 kg di filamento. Vedi offerta su Amazon Eryone PLA Eryone è un produttore di stampanti 3D, accessori e miscele di filamenti molto popolari. Oltre a un vasto assortimento di colori, Eryone offre anche miscele più stravaganti come seta, marmo, traslucido o multicolor. Il filamento gode di grande popolarità su Amazon. Molti utenti ne elogiano le qualità, le sue caratteristiche e la sua finitura superficiale liscia. Questo mi fa pensare che sia un filamento facile da stampare e affidabile in tutte le occasioni. È disponibile con un diametro di 1,75 mm, ha una tolleranza di ± 0,03 mm e viene spedito in bobine da 1 kg. Alcune stampanti 3D potrebbero dover stampare questo filamento a una temperatura leggermente superiore per ottenere i migliori risultati. Vedi offerta su Amazon Amazon Basics PLA Disponibile in numerose colorazioni, Amazon Basics PLA è un materiale molto conosciuto perché fornito a marchio Amazon. Si tratta di un PLA con buone prestazioni, molto versatile e stampabile facilmente con qualsiasi stampante 3D. Viene consegnato in confezioni sottovuoto e avvolto alla perfezione, riportando sulla bobina le principali informazioni utili alla stampa come la temperatura di estrusione. Il marchio Amazon Basics garantisce serietà nella gestione dell'ordine. Se dovessi avere necessità di fare un reso, Amazon metterà a disposizione il suo impeccabile servizio di assistenza clienti. Acquistare bobine Amazon ti dà la certezza che anche a distanza di mesi troverai lo stesso materiale disponibile da acquistare, a differenza di altre marche meno conosciute che magari nel giro di qualche mese non saranno più sul mercato. Vanta di una tolleranza al diametro di +/- 0,02 mm nella versione da 1,75 mm. Spesso è disponibile in offerta, probabilmente perché Amazon stessa è in grado di gestire al meglio la propria campagna di sconti. Vedi offerta su Amazon FormFutura FormFutura è un produttore olandese molto conosciuto per il suo ampio catalogo di filamenti speciali. Oltre al PLA EasyFil, una miscela PLA facile da usare e senza deformazioni per i lavori di stampa quotidiani, e al PLA Premium, un PLA più rigido e di fascia alta con un'eccellente stabilità termica, orientato alle applicazioni professionali e prototipazione, Formfutura offre anche una varietà di miscele PLA speciali. Tra i più interessanti da citare c'è Volcano PLA, un filamento PLA altamente resistente al calore e biodegradabile con proprietà simili all'ABS e miscele più esotiche come il Galaxy PLA scintillante o PLA riempito di metallo, sughero o persino pietra. FormFutura è un marchio sensibile al tema della sostenibilità. Il filamento viene spedito su bobine di cartone completamente riciclabili. L'azienda offre anche ReForm rPLA: essenzialmente EasyFil PLA ottenuto da residui di estrusione ricomposti in un filamento PLA riciclato di fascia alta. Tutte le bobine sono disponibili nella gamma da 1,75 mm e 2,85 mm da 250 a 8 kg. Vedi offerta su Amazon Proto Pasta PLA Proto Pasta è un marchio di fascia alta, lanciato dopo una campagna di successo su Kickstarter nel 2013, oggi è un affermato produttore di filamenti che sta guadagnando popolarità per le sue miscele di alta qualità. L'azienda produce alcuni filamenti speciali estremamente interessanti come il PLA in metallo ruggine, il PLA in acciaio inossidabile o il filamento PLA conduttivo composito, un filamento che funziona davvero per i circuiti di base. Tuttavia, va notato che il produttore consiglia di utilizzare un ugello da 0,4 o 0,6 mm per alcuni di questi filamenti, perché possono essere molto abrasivi. Proto Pasta offre anche uno speciale HT-PLA che vanta una facilità di stampa simile al PLA standard ma può anche essere trattato termicamente per una maggiore stabilità e resistenza. Ciò dovrebbe consentirgli di mantenere la sua forma a temperature che si avvicinano ai 200 °C, molto più della temperatura media di fusione del PLA di circa 50 °C. Vedi offerta su Amazon EONO PLA Si tratta di un materiale che sta riscuotendo successo tra chi acquista su Amazon, in quanto sembra che Eono sia un marchio di proprietà di Amazon stessa. Il che è possibile, perché spesso il materiale è disponibile scontato e in promozione. Il materiale risulta stampabile anche a basse temperature, ideale per le stampe di tutti i giorni. Adesione tra layer, resistenze meccaniche e prestazioni sono nella media. In stampa non risultano deformazioni, mentre sembra che abbia ottime prestazioni in overhang. Il produttore dichiara una maggiore resistenza agli effetti atmosferici: le prestazioni idrolitiche migliorate permettono ai pezzi stampati di durare più a lungo, anche quando esposti alle intemperie. La tolleranza del filamento in versione PLA plus è +/- 0,03. Vedi offerta su Amazon eSUN PLA Un materiale che va a ruba, soprattutto nella sua versione PLA Plus, grazie alle fantastiche finiture ottenibili. Venduto in bobine da 1 kg e con precisione dimensionale di +/- 0.3 mm, tolleranze e deformazioni minime assicurano alimentazione costante e stampe senza deformazioni. Il filamento risulta avvolto in modo ordinato e senza nodi, mentre la formulazione chimica nella versione Plus offre un'elevata resistenza e migliore tenacità. E' inodore e atossico, realizzato con materiali vergini. Venduto in confezioni sottovuoto ben sigillate per assicurare la massima qualità, oltre che per tenerlo al sicuro dall'umidità. Compatibile con qualsiasi stampante 3D, ideale per realizzare pezzi di qualità a costi bassissimi o per donare superfici ottime alle tue migliori realizzazioni. Vedi offerta su Amazon Smartfil PLA Smartfil è un marchio non molto conosciuto, eppure offre dei materiali molto validi nelle loro caratteristiche. Adesione perfetta e zero deformazioni, gli utenti sul web lo amano. Disponibile sia in diametro da 1.75 e 2.85 mm, purtroppo non vanta di tantissime colorazioni. La più nota è il bianco avorio, che sembra abbia una finitura superficiale davvero notevole a fine stampa. Il costo al kg non è dei più economici, si tratta di un PLA di fascia alta. Disponibile in due taglie da 1 kg o da 330 g, utile se vuoi spendere poco e provarlo. Vedi offerta su Amazon ColorFabb ColorFabb è un marchio che non ha bisogno di presentazioni. Sul mercato ormai da numerosi anni, offre una quantità smisurata di materiali diversi di alta qualità. Il segreto dietro il PLA di colorFabb è un piccolo ingrediente in più: PHA (Polyidrossialcanoato). Dovrebbe rendere il filamento più forte e durevole di molti altri PLA, con eccellenti proprietà di adesione degli strati e ridotte tendenze alla deformazione, il tutto mantenendo la facilità di stampa. ColorFabb ha disponibile anche un PLA leggero (LW-PLA), che sembra ridurre il peso delle parti stampate fino al 65% rispetto al PLA normale, rendendolo particolarmente adatto ai pezzi che richiedono un peso ridotto in ambiti automotive o aerospaziale. Come puoi immaginare, colorFabb PLA è disponibile in diversi colori. E' l'unica azienda offre anche il servizio "color on demand": filamento di colore personalizzato. Per quanto riguarda le specifiche tecniche e il controllo qualità, i filamenti PLA colorFabb hanno una tolleranza di ± 0,1 mm. Puoi scegliere tra diametri da 1,75 mm o 2,85 mm e le bobine sono generalmente disponibili in bobine da 750 go 2,2 kg, anche se in alcuni casi il peso della bobina arriva fino a 8 kg. Vedi offerta su Amazon Hatchbox PLA Hatchbox PLA è offerto in un diametro di 1,75 mm con una tolleranza di ±0,03 mm di alta qualità, disponibile in 70 diversi colori molto vivaci. Ha la caratteristica di essere flessibile ma resistente, cosa non comune in un PLA, e la risoluzione dei dettagli di stampa sembra giovare da questa particolare caratteristica del materiale. La bobina viene sigillata in un sacchetto di plastica imballato in una scatola di cartone riciclabile. Il sacchetto di plastica non è richiudibile, il che significa che avrai bisogno di una nuova scatola o di uno scomparto adatto per proteggere il tuo filamento dall'umidità quando non lo utilizzi. Vedi offerta su Amaozn Amolen PLA Il produttore di filamenti Amolen offre PLA in un'ampia varietà di colori e compositi esclusivi, come un PLA termocromico, che cambia colore al variare della temperatura o che si illumina al buio. La foto sopra è un esempio di PLA simile al legno Amolen. Oltre alle sue miscele più esotiche, Amolen si è guadagnata una reputazione per avere in vendita bobine a basso costo e molto convenienti. Disponibile nel diametro di 1,75 mm e con una tolleranza di ±0,03 mm, puoi scegliere tra bobine da 0,5 o 1 kg. A livello di finitura, le superfici escono molto lisce e senza imperfezioni. Il materiale ha una buona adesione dello strato, ma potrebbe essere necessario applicare dell'adesivo sul piano di stampa per migliorarne l'adesione. Sfortunatamente, la bobina viene fornita in un sacchetto di plastica non richiudibile. Anche in questo caso avrai bisogno di una soluzione alternativa per tenere il filamento lontano dall'umidità. Vedi offerta su Amazon Polymaker PLA Polymaker è un noto produttore di filamenti che vende una varietà di diverse opzioni di PLA. La varietà di materiali PLA PolyTerra ha guadagnato molta popolarità grazie a colori vivaci come quello che puoi vedere nell'immagine qui sopra. Sono disponibili colori davvero molto interessanti, che ti consiglio di andare a guardare. La linea PolyTerra adotta anche un approccio in qualche modo unico ai materiali ecologici, andando oltre la propaganda della compostabilità del PLA e offrendo gratuitamente dettagli su come davvero il PLA risulta essere compostabile. Le bobine sono interamente di cartone. Nonostante tutto questo, il materiale è piuttosto economico a soli circa € 20 per kg. Oltre allo straordinario PolyTerra, l'azienda offre un filamento PLA indicato per l'uso di tutti i giorni noto come PolyLite e un PLA PolyMax professionale. Secondo Polymaker, PolyMax PLA ha una resistenza agli urti nove volte superiore a quella dei normali filamenti PLA ed è il 20% più resistente dell'ABS, pur mantenendo le caratteristiche di facile stampa del PLA. Essendo PLA, ovviamente non ha problemi di deformazione dell'ABS o emette tanti fumi tossici. E' spedito in sacchetti di plastica richiudibili, sono disponibili nei diametri di 1,75 e 2,85 mm e sono disponibili in bobine da 0,5, 1 o 2 kg. Vedi offerta su Amazon Basicfil PLA Basicfil PLA non è un materiale usato molto di comune, eppure si sta ricavando il suo spazio grazie alla disponibilità di colori unici a prezzi ragionevoli. In effetti, la community mostra stampe straordinarie utilizzando PLA di Basicfil, con colori eccezionali, eccellente adesione degli strati e dettagli nitidi e uniformità durante la stampa. Basicfil PLA è disponibile anche in versioni speciali come oro o Silk PLA. Questi PLA speciali sono disponibili in bobine economiche da 500 g, utili per chi vuole provare il materiale o se non si necessita di fare grandi acquisti. Sono disponibili anche dei bundle da 4-6 bobine da 500g tutte diverse: probabilmente è la soluzione ideale se vuoi provare PLA speciali di versi tra loro. Il diametro standard è di 1,75 mm. Vedi offerta su Amazon Geeetech PLA Geeetech è una marca nota per le sue stampanti 3D vendute in kit, mentre i suoi filamenti sono meno noti. Eppure le recensioni online ne parlano bene, mettendo in risalto la cura nell'imballaggio in sacchetto sottovuoto e il fatto che il filo risulta sempre avvolto al meglio. Questo PLA è disponibile o in molti colori e versioni speciali, come il PLA legno, che però non risultano complesse da stampare: si tratta quindi di un PLA dotato di caratteristiche fisiche particolari, che non vanno a complicare l'uso del materiale stesso. Il ché è una cosa molto positiva, significa che potrai stampare anche quelli più particolari senza dover cercare nuovi parametri di stampa. La community consiglia di stampare il primo strato a 210 °C, mentre dal secondo layer si può procedere a 190 °C. Vedi offerta su Amazon ICE Filaments PLA Un marchio che si sta facendo conoscere molto grazie a costi bassi e filamenti fuori dal comune. Come il PLA che vedi nell'immagine qui sopra, composto da un filamento multicolor che ti permetterà di realizzare oggetti in colorazioni fuori dal comune. Oltre alle bobine più particolari, ICE Filaments fornisce PLA in colorazioni standard, filamento da 1.75 mm e bobine da 0,75 Kg. Il costo medio è di circa € 15, un costo molto concorrenziale. Tra i filamenti economici è forse quello più criticato per la poca costanza nel diametro del filo, che può causare problemi sulle superfici dei modelli. Dopotutto lo abbiamo detto all'inizio, i filamenti più economici probabilmente mancano di alcune accortezze tecniche che i più esperti noteranno. A mio avviso questo filamento merita di stare in questa lista visti i bassi costi e le colorazioni particolari. Se sei un pignolo dal punto di vista dimensionale, non acquistarlo! Vedi offerta su Amazon Overture PLA Overture è un altro produttore di filamento da 1,75 mm conveniente e affidabile che ha raccolto migliaia di recensioni positive su Amazon. Colore e qualità estetica sembrano essere le caratteristiche più lodate di questo materiale, il quale aderisce bene al piano di stampa. La bobina è dotata di pratici piccoli indicatori, che mostrano la lunghezza e il peso del filamento rimasto. Il filamento ha una tolleranza di ±0,05 mm, è disponibile in bobine da 1 kg e in diverse tonalità e colori. Overture offre anche un "PLA Plus", con una tenacità dichiarata cinque volte maggiore di quella del PLA normale. Vedi offerta su Amazon I 5 filamenti più economici per la stampa 3D FDM Sei ancora indeciso e vorresti spendere ancora meno? Dai un'occhiata ai 5 filamenti più economici per la stampa 3D a filamento FDM:
  3. Ciao a tutti, scrivo perchè non riesco a risolvere un problema di stringing con pla (in particolare sto usando quelli della eolas). Dopo vai test con le temp towers, ho trovato come temperature ottimali 195°C come temperatura d'estrusione e 50° per il letto. Sto stampando ad una velocità di 45mm/s con le ventole al 100% dal secondo layer. Ho poi iniziato a giocare con le distanze di retrazione, velocità di retrazione.. provando anche ad abbassare la velocità di stampa ed alzare la travel speed. Ma non riesco a venirne a capo e continuo ad avere stringing tra i coni che si usano per fare i test (https://www.thingiverse.com/thing:2958900). Ho provato anche ad attivare il coasting senza vedere miglioramenti e la Zhop che ha peggiorato la situazione. I fili che si formano sono sottilissimi e comunque si sviluppano solo nella parte più bassa dei coni e poi spariscono del tutto. Ho una anycubic 4maxpro2 e cura come slicer. Sono un neofita, stampo da 2 settimane e questa è la mia prima stampante 3d e mi rivolgo a tutti voi per avere qualche dritta 🙂 Proprio ora sto facendo un test retrazione impostando 5mm come distanza fissa e spostando la velocità di retrazione da 30 a 70 con passi da 10mm/s... ma dopo tutti i test che ho fatto non sono poi così fiducioso mi chiedevo anche se qualcuno di voi ha già usato questi filamenti e potrebbe propormi un profilo adatto, grazie ancora
  4. Per chi stampa 3D con le stampanti 3D FDM, la ricerca del giusto filamento da utilizzare può essere un’attività noiosa e stancante. Ci sono sempre più produttori, tantissimi esteri, che continuamente escono con nuovi materiali e che cambiano continuamente i prezzi. Quello del prezzo infatti è un problema continuo. Anche se cerchi semplicemente un filamento per la stampa 3D in PLA troverai sicuramente bobine da tutti i prezzi. Questo è tutt’altro che strano: i prezzi variano continuamente in base alle richieste di mercato e a dinamiche commerciali. Come facciamo allora a trovare i filamenti più economici per la stampa 3D? Semplice, teli consiglia Stampa 3D forum! In questa guida troverai i filamenti più economici disponibili sul mercato oggi. Inutile dire che uno dei materiali per la stampa più economici in assoluto è il PLA, oltre ad essere il più semplice da stampare . Per andare incontro alle esigenze di tutti, in questa guida troverai una lista ci concentreremo quindi sui PLA al miglior prezzo. In più, in fondo alla guida troverai un consiglio molto interessante, che ti permetterà di risparmiare un sacco di soldi nell'inutile acquisto di materiale per la stampa 3D. Coraggio, iniziamo! Lista dei 5 filamenti più economici per la stampa 3D PLA Amazon Basics - Filamento per stampanti 3D Se stai cercando un materiale di buona qualità al giusto prezzo, il PLA Amazon Basics è quello che stai cercando. Si tratta di un filamento per la stampa 3D in PLA di qualità più che accettabile che troverai sempre disponibile su Amazon in quanto il fornitore è Amazon stessa! Disponibile in tanti colori diversi: rosso, arancione, giallo, blu, verde, rosa, bianco, grigio, marrone… insomma, probabilmente troverai quello che fa per te. Il costo può variare periodicamente di qualche euro. Il prezzo consigliato è attorno ai 19-20 € per la bobina da 1Kg di materiale. Inoltre, è uno dei materiali per la stampa 3D più recensiti su Amazon (ha più di 11.000 recensioni e un voto con 4 stelle piene). Se consumi molto materiale puoi anche attivare l’Acquisto periodico. In cosa consiste? Semplice! Ogni due mesi Amazon ti spedirà automaticamente a casa il materiale che preferisci, applicando uno sconto del 5 o del 10% in base alle preferenze. Non ci sono costi aggiuntivi e puoi cancellare la consegna automatica quando vuoi! Vedi offerta su Amazon Basicfil PLA Il PLA Basicfil è un prodotto di qualità media, disponibile ad un prezzo veramente basso e con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Disponibile in colori veramente interessanti (giallo, rosso, blu, arancione, bianco, nero e un bellissimo verde), la bobina da 1Kg costa appena 18,95 €. La maggior parte degli utilizzatori ne resta soddisfatto e felice di aver risparmiato qualche euro nell’acquisto. Sicuramente da provare! Vedi offerta su Amazon SUNLU PLA+ Se stai cercando un materiale di ottima qualità e provato da migliaia di persone, il SUNLU PLA+ sicuramente è quello che fa per te. Con una votazione media di 4.5 stelle su più di 8.000 recensioni, è uno dei materiali da stampa 3D più recensiti su Amazon. Ma perché piace così tanto questo materiale? Beh, innanzitutto mettiamo avanti la qualità: si tratta di un materiale si stampa facilmente con qualsiasi stampante 3D e offre un’ottima qualità estetica. E’ disponibile una grande quantità di colori (lo trovi addirittura in viola!) e il costo della bobina da 1Kg è di appena 24,29 €. Unito alla spedizione veloce di Amazon Prime, ammetto che questa è la mia prima scelta! Vedi offerta su Amazon ICE Filaments Icefil PLA Se vuoi spendere poco e usare materiali in colori sgargianti, forse dovresti dare un’occhiata ai materiali di ICE Filaments. Il costo della bobina da 0.75 Kg è di appena 17,70 €. I materiali sono disponibili in colori molto accesi, difficili da trovare, addirittura fluorescenti. Inoltre, sono disponibili in dimensioni da 1.75 o 2.85 mm. Un dettaglio non banale. Vedi offerta su Amazon eSUN PLA Plus Uno dei filamenti più apprezzati di sempre per il suo basso costo e la facilità di stampa. Il filamento eSUN PLA PLus è un materiale molto simile al SUNLU PLA+ in quanto a caratteristiche e stampabilità. A sua volta è sempre disponibile in numerose colorazioni e ad un prezzo veramente accessibile, appena 22,99 € per la bobina da 1Kg. Si tratta di uno materiali più utilizzati in assoluto: le recensioni di Amazon parlano da sole. Vedi offerta su Amazon Consiglio speciale: essiccatore per filamento stampa 3D Complimenti! Se hai letto questa guida fino qui, ti sei aggiudicato un consiglio speciale. Come sappiamo, i filamenti per la stampa 3D sono materiali abbastanza delicati: sono sensibili ai raggi UV e assorbono l’umidità. Per questi motivi (e tanti altri) sono solitamente venduti in buste di plastica ben sigillate e sotto vuoto. Ma come fare una volta che hai aperto la busta e il materiale inizia a deteriorarsi? Se sei solito ad acquistare PLA per la tua stampante 3D e poi a non usarlo per qualche settimana o mese, posso consigliarti di acquistare un essiccatore per filamenti da stampa 3D. Si tratta di un piccolo macchinario, dentro al quale puoi posizionare le tue vecchie bobine. L’essiccatore riscalda il materiale al suo interno, eliminando l’umidità e riportandolo (più o meno) alle sue caratteristiche originarie. L’essiccatore per filamenti è un gadget essenziale per tutti quelli che, proprio come me, hanno vecchie bobine aperte da finire. A questo link trovi l'essiccatore SUNLU Dryer Box, al costo di appena 49,99 €. Vedi offerta su Amazon E con questo è tutto! Spero davvero che questa guida ai 5 filamenti più economici per la stampa 3D sia stata utile e che d’ora in poi tu possa divertirti ancora di più a stampare in 3D. A presto!
  5. ciao vorrei stampare questo quadretto, ma quasi subito inizia a sfilacciarsi la stampa ho provato diverse altezze del piatto ma niente cosa può essere? un'altra stampa simile con stesse impostazioni mi era venuta abbastanza grazie!!! Francesco
  6. ciao! scusatemi vi chiedo ancora un consiglio! 😉 ho provato a creare con tinkercad una fascetta per mascherine , salvato l'stl e creato il gcode con Simplify3d è venuta bene come spessore ed elasticità, ma è poco definita nella scritta e si sfilaccia a i bordi avete idea del perchè? grazie!!
  7. Salve, ho acquistato questo filamento su Amazon.. cercavo un profilo adatto da inserire su Cura, qualcuno me ne potrebbe condividere uno? vi ringrazio in anticipo
  8. Buongiorno, dopo aver risolto assieme a voi il problema dello stringing (https://www.stampa3d-forum.it/forums/topic/14384-stringing-pla/) ho iniziato a produrre felicemente le mie prime stampe 3D senza filamenti a destra e manca. Eliminando il fattore stringing, le mie stampe continuavano ad avere altri problemi e quindi ho iniziato a stampare dei cubi di calibrazione come test. Allego uno dei test fatti e si può notare che i layers sono molto vistosi e privi di uniformità ed inoltre ci sono dei rialzi agli angoli. La mia anycubic 4maxpro2 monta un estrusore direct e questi sono i parametri principali di stampa (Cura) che ho usato nel test in allegato: Testr/letto: 200/60°C, print/travel speed: 40/150mms, retraction: 3mm/30mms, fan speed:10°C (che mi ha risolto lo stringing), layer height/initial layer height:0.2/0.3, line width:0.4. Gli altri parametri sono quelli di default. Grazie ancora per l'attenzione 🙂 Non sono riuscito a trovare un post analogo sul forum e mi scuso qualora l'argomento fosse già stato affrontato
  9. Carissimi, ieri sera ho stampato un oggetto, sembra un imbuto con un diametro da 40 a 68 mm e alto 90 mm. Come vedete dalle foto (qua a risoluzione originale stranieffetti) e dal filmato, una delle pareti è buona, al tatto anche liscia, mentre quella opposta è "bella" (in effetti talvolta sarebbe carino avere certi effetti 😄) ma decisamente anomala. Dati tecnici: Stampante FLSUN QQS (delta) Filamento: PLA rosso Filanora Slicer: Cura 4.9.0 Ugello: 0.4 mm Posizione: al centro del piatto, la parte più larga era in basso (nelle foto invece è in alto per ovvii motivi) Impostazioni: Ammetto che non ho né fatto la torre delle temperature e neppure calibrato l'estruder ma non mi pare che stia là il problema. Una nota importante: la cucitura più evidente è allineata con uno degli assi e le parti "liscia" e rugoa" sono sui lati opposti. La domanda: da cosa dipende? Forse dalla regolazione delle cinghie?
  10. Salve a tutti, Sto riscontrando sempre più spesso che le pareti verticali lineari (ed. Quelle di un cubo) vengono stampate a gradini e non lisce. Questo accade in forme geometriche curve e su pareti come quelle del cubo di calibrazione xyz. Sto usando Cura come slicer e Tevo Tarantula pro come stampante. Allego foto per chiarezza
  11. Acquistata da poco, le prime stampe non le faceva così e usavo gli stessi settaggi e stesso spool PLA (200° e 60°), quali potrebbero essere i motivi? Dipende dal filamento e dal fatto che è stato aperto da un po' (due settimane circa)? Ho sentito che non gli fa bene l'umidità ma non so, qualcuno ha avuto lo stesso problema? Dal video si vede bene la consistenza della stampa, Grazie in anticipo. IMG_20210221_233047_848.mp4
  12. Salve a tutti, sono nuovo nel mondo delle stampe 3D. Come prima stampante ho acquistato una Geeetech Prusa I3 Pro B, dopo averla assemblata ho subito riscontrato vari problemi nelle stampe. Il problema principale di cui voglio parlare in questa discussione si verifica a "fermo" prima che venga dato il comando stampa. Preparo l'estrusore portandolo alla temperatura di stampa (230°), il pla inizia a colare dal nozzle senza mai fermarsi non riesco a capire il perchè.
  13. MbSt

    PLA vs ABS, qual è il migliore?

    Alla domanda "Che materiali usano le stampanti 3D?" si può rispondere solo in un modo: "Dipende". Dipende da molte cose, effettivamente. Innanzitutto dalla tipologia di stampante e per tipologia, ovviamente, non si intende la stampante della ditta X o della ditta Y ma proprio dalla tecnologia che vi sta alla base. Ultimamente le stampanti FDM (Fused Deposition Modeling) si stanno imponendo sempre di più sul mercato, principalmente perché riescono a garantire una discreta qualità, sia estetica che in termini di prestazioni meccaniche, ad un prezzo abbordabile. In questo articolo ci occuperemo dei materiali più comuni usati con stampanti di questo tipo. In particolare ne analizzeremo due, il PLA e l'ABS, sicuramente i più diffusi ed usati, ma è bene comunque ricordare che con macchine di questa tipologia è possibile stampare diversi materiali, principalmente polimerici, tra cui nylon, gomma, policarbonato e in alcuni casi anche materiali sperimentali come argilla e filamenti Laywood. PLA vs ABS: cosa sono Sia l'ABS che il PLA sono polimeri termoplastici, ovvero polimeri formati da catene per lo più lineari, non legate le une alle altre, quindi non reticolate. Per questo, rispondono ad un aumento di temperatura con una diminuizione di viscosità e quindi con una maggiore propensione alla formatura. Entro certi limiti, il ciclo riscaldamento-flusso-raffreddamento può essere ripetuto più volte in quanto la transizione tra lo stato plastico e quello vetroso è di carattere fisico e non chimico, quindi reversibile. Questo aspetto è molto importante perchè ci fa capire che in realtà il polimero non deve essere lavorato allo stato fuso ma allo stato di transizione vetrosa il che garantisce la permanenza delle proprietà meccaniche originarie del materiale, una volta indurito. Entrambi sono facilmente reperibili sul mercato sotto forma di filamenti colorati o neutri e dal diametro variabile (in genere 3mm o 1.75mm). ABS L'acrilonitrile-butadiene-stirene o ABS è un termopolimero molto diffuso grazie alla sua leggerezza e rigidità ma anche al fatto che può essere sia estruso che stampato ad iniezione. Attualmente è usato in vari ambiti, oltre a quello della prototipazione rapida, per esempio lo si ritrova nei LEGO, in alcuni strumenti musicali a fiato e in tubi idraulici. Possiede buone proprietà meccaniche, lo si usa, infatti per oggetti che devono garantire una certa rigidezza e durabilità e, rispetto al PLA, è meno friabile, sopporta temperature più alte e possiede un coefficiente di attrito inferiore (questo lo rende estrudibile in maniera più agevole). Tra gli aspetti negativi possiamo annoverare il fatto che, rispetto al PLA, deve essere estruso a temperature superiori, da 200-250 °C e che presenta la catastrofica propensione a ritirarsi e deformarsi, soprattutto negli angoli, se il materiale si raffredda troppo in fretta. Questo è uno dei motivi per cui si consiglia avere un piatto riscaldato quando si stampa in ABS. Inoltre, quando è estruso, l'ABS genera delle emissioni che possono essere dannose per gli esseri umani quindi si consiglia sempre di cercare di evitare di inalare direttamente i fumi e di stampare in ambienti ben ventilati. Per quanto riguarda la solubilità, il solvente dell'ABS è l'acetone. PLA L'acido polilattico o PLA è un termopolimero generato dalla fermentazione del mais, non è biodegradabile in condizioni naturali ma è idrosolubile a temperature superiori a 70-80°C. Può essere estruso, stampato ad iniezione e stampato a soffiatura ed attualmente lo si usa prevalentemente per produrre contenitori di vario tipo e sacchetti di plastica. Rispetto all'ABS è più pesante e meno resistente anche se, ultimamente, lo si taglia con minime percentuali di ABS per conferirgli maggiore durezza. I vantaggi del PLA rispetto all'ABS sono che è estrudibile a temperature inferiori, da 200-230 °C e non emette sostanze tossiche per l'uomo (se estruso alle giuste temperature), non necessita del piano riscaldato, ha un indice di ritrazione del 2-3% al massimo quindi nel caso in cui si voglia stampare oggetti grandi e piuttosto lineari, è preferibile rispetto all'ABS. A livello estetico, il PLA risulta appena più lucente rispetto all'ABS. Per quanto riguarda la solubilità, il solvente dell'PLA è la soda caustica. PLA vs ABS: esiste un vincitore? In conclusione, tra l'ABS e il PLA non ci sono vincitori e vinti, sono due materiali che, pur essendo molto simili, hanno caratteristiche e potenzialità diverse, bisogna conoscerli e sceglierli di volta in volta in base all'oggetto che si vuole ottenere e in base alle caratteristiche della propria stampante.
  14. aledalmo

    Primo layer - U30 Pro

    Ciao a tutti, sono un felice possessore di una U30Pro, però vorrei capire quel "diffettuccio" per altro accettabile, è semplicemente dovuto alla planarieta del vetro? Grazie. Alessandro
  15. Sono già 5 stampe che mi vengono così, anche di oggetti diversi, ho provato a sostituire l'hotend con uno nuovoma non si è risolta la cosa. Credo sia un problema di temperatura, ma non dipende dall'hotend nè dal file gcode. La mia ipotesi è che la scheda madre non riceva il segnale del sensore di temperatura (termometro) e quindi non attivi la resistenza credendo che la temperatura sia fissa a 200°. C'è qualcuno che ha avuto il mio stesso problema o che mi potrebbe aiutare a risolverlo? Grazie
  16. Buonasera ragazzi. Posseggo una stampante 3D Anet A8. Dal momento che mi ha sempre portato problemi fin dalle prime stampe, dovuti principalmente alla calibrazione sempre sballata della macchina, dopo la spesa iniziale per la stampante, data la delusione dai risultati ho stampato pochissimo. Ho deciso quindi di vederla a pochissimo prezzo (già assemblata, 50€ più filamento) e il mio potenziale acquirente mi ha chiesto di vedere una stampa di prova. Ho quindi deciso di stampare un Baby Yoda per il figlio di questo signore, quindi ho calibrato il piano, ho dato un ritocco all'asse Z, insomma l'ho settata come meglio potessi. E, di tutta risposta, la macchina mi ha nuovamente dato problemi: dopo la prima metà della stampa andata, devo dire, abbastanza bene, ha iniziato a lasciare dello spazio tra i layer a più riprese. Ho impostato il riempimento al 20%, definizione stampa 0.15, filo in PLA 1,75, piatto riscaldato a 60° ed estrusore a 200°. Come posso fare? Dove ho sbagliato? Sono disperato! 😥😥😥 Devo assolutamente venderla perché vorrei comprarne un'altra! Allego le foto del macello.
  17. Ciao a tutti! Da tempo ho comprato questo PLA della Amolen che cambia colore a seconda della temperatura, solo che non sono mai riuscito a stamparlo per un problema (suppongo) di retrazione. Il filamento, come si vede in foto, dopo un tot. di retrazioni si blocca perché scavato dall'estrusore e la stampa continua senza estrudere. finché stampo cose tipo cubetti va tutto bene, ma se ci sono tante retrazioni finisce sempre male.. Penso sia dovuto al fatto che l'estrusore utilizzato è un Titan, ma sinceramente non so dove metter mano per risolvere il problema. Meno distanza di retrazione? Meno velocità di retrazione? Aumento/diminuisco la forza della molla dell'estrusore? Grazie in anticipo per le risposte 🙂
  18. Salve, buongiorno. Sono nuovo in questo forum e volevo esporvi il mio problema riguardo ad alcune stampe che vi metto in allegato. Premetto che sono un neofita nel settore avanzato della stampa 3D. Sono in possesso di una anycubic i3 mega. Purtroppo, dopo aver cambiato filamento e andato ad effettuare varie stampe di prova, ho notato che le mie stampe non venivano affatto bene. I layer non erano ben attaccati tra loro e si venivano a creare degli spazi vuoti tra di essi. Dapprima ho pensato che il problema fosse il motore spingifilo con il suo ingranaggio di spinta. Gli ho dato un'occhiata e una pulita (anche se non era necessaria) ma non è cambiato nulla. Allora ho deciso di controllare la bobina di PLA nuova di zecca che avevo inserito nella stampante. Al tatto è ok, leggermente rugosa ma per lo più liscia e soprattutto morbida (a detta del venditore tutto normale essendo fatta al 100% in amido di mais e patate). Scorre bene all' interno della stampante e non vi sono problema nell'estrusione. Tuttavia decido di riprovare con un altra bobina dello stesso tipo per vedere se è un problema di materiale. Ma niente, il problema persiste. Decido quindi di fare varii test di velocità nelle stampe. Prima 30 mm/s, poi 40 e infine 50. Niente da fare. C'è sempre lo stesso problema. Infine decido di controllare la temperatura. Prima son partito da 195°, poi dopo un po' 200, 205 e così via fino a 220° (il piatto sempre a 55°). La situazione sembrava essersi messa posto a 200° circa ma niente. Il risultato sono delle stampe che appena le prendi in mano si sbriciolano. Rugose e fragili. Sembrano fatte in carta pesta. Addirittura alcune stampe si sono sbriciolate mentre le toglievo dal piatto🤣🤣. Qualcuno ha idee su come risolvere? Ho consultato diverse guide e lo stesso venditore del materiale, ma non sono riuscito a venirne a capo.
  19. Tornato di recente al Direct, ho provato stampa (PLA Real Filament oro) cubo 20x20x20. File da G Code su SD Card, Simplify 3D (retrazione 0,3mm, vel. retrazione 1800mm/min, sollevam vert. retrazione 0,10mm, temperature 205/40° come suggerito dal produttore Real). (Tentativo del) Primo strato: una schifezza, visibile nella foto. (Tentativi degli) Strati successivi (video): l'ugello si alza troppo dal piatto, il filamento non viene nemmeno tirato tra gli ingranaggi(!!). A cosa potrebbe essere dovuto il filamento non trascinato? Vite molla troppo stretta o allentata? @Killrob come da tuo suggerimento https://www.stampa3d-forum.it/forum/topic/10515-lo-z-offset-deve-toccare-il-piatto/?tab=comments#comment-77911 dopo che ho alzato l'ugello a 50mm, ho fatto la correzione da te suggerita ("50/47*400 = 425.53 questi sono i tuoi nuovi stepmm"), ma il nuovo valore non viene memorizzato una volta inserito da display. Come ho visto da un vecchio post dove chiedevo consigli, dovrei inserire da G Code le righe M92 Z425.53 e M500 per salvare il nuovo valore. Corretto? VID_20200420_113241.mp4 VID_20200420_110458.mp4
  20. AlexPA

    Profilo Real

    Dopo aver provato inutilmente a stampare con il PETG Sunlu, ho aperto la nuova bobina del filamento PLA oro della Real, preso qualche tempo fa. Qualcuno ha un profilo per Cura, nello specifico per questo filamento, oppure di un PLA di altra marca ma di un colore simile? P.S. il filamento ha un andamento regolare e continuo, non come il PETG Sunlu che era molto "scalettato" (non ho capito se era stato precedentemente avvolto su un rocchetto quadrangolare)
  21. Da poco stampo con una Creality Ender 3 Pro. Le prime stampe erano "normali", cioè prive di tutti quegli sfilacciamenti che si vedono nella foto allegata. Temperatura estrusore 200°, bed 60°, materiale PLA acquistato su Bangoods. Alla fine il tutto si pulisce abbastanza agevolmente. Qualche consiglio se possibile evitare queste sfilacciamenti? Sono alle prime armi, abbiate pietà!
  22. Mastrogeppetto

    Rookie

    Coao a tutti sono nuovo della stampa 3d e dopo aver costruito una Anet A8 sto facendo un pó di prove. ho qualche problema nel’utilizzo del pla legno, provando diverse temperature sia del bed che dell’estrusore, non riesco a far aderire l’oggetto , al 3/4% di stampa si stacca . Ho un bed anycubic avete qualche suggerimento ? grazie
  23. Scapin89

    PLA per case compuer

    Ciao a tutti! ho preso da poco la mia prima stampante 3d prusa i3 pro b, sto stampando tranquillamente con il PLA e leggo che questo materiale dopo i 60-65 gradi comincia a deteriorarsi e deformarsi, il punto è che vorrei farmi un case del mio pc dove i componenti al loro interno arrivano a 90 gradi (gpu) e 65 circa la CPU, ovviamente queste temperature non arrivano a contatto con il pla, quello sarà solo da appoggio alle schede quindi non dovrei neanche farmi il problema, è corretto? Stasera comunque con un termometro digitale misuro l'esterno o le parti che sarebbero a contatto per vedere le temperature, voi avete consigli in merito? è fattibile? Ho letto anche di mettere in forno i pezzi prodotti e per effetto della cristallizzazione diventerebbero più resistenti al calore, vorrei evitare l' abs perchè non ho la stampante chiusa e inoltre stampo in casa e vorrei evitare l'abs per la sua tossicità, grazie in anticipo!😊
  24. Sono alla ricerca di più informazioni possibili sui filamenti idonei al contatto alimentare: certificazioni necessarie componenti chimiche eventuali accortezze nel processo di produzione/estrusione accortezze nello sviluppo Qualcuno ha esperienze?
×
×
  • Crea Nuovo...