Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'litofania'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per autore

Tipo di contenuto


Categorie

  • Novità
  • Guide
  • Stampanti 3D
  • Recensioni
  • Materiali
  • Software
  • Eventi
  • Community

Forum

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide di Stampa 3D forum
    • Notizie sulla stampa 3D
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • Database materiali
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Off-Topic
    • Off-Topic in generale
    • Incisione e taglio laser
    • Fresatura CNC
    • Droni
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Offerte di Lavoro
    • Offerte e Codici Sconto
  • Feedback e Comunicazioni alla Community
    • Comunicazioni interne
  • Geeetech's Discussioni
  • Geeetech's Video
  • Presepe stampato 3D's Discussioni
  • Club di Fabula 3D's Discussioni
  • Progettare una CNC's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Le basi per imparare Autodesk Fusion 360
  • Miniature e action figures's Discussioni

Calendari

  • Community Calendar
  • Eventi YouTube
  • Eventi pubblici
  • Geeetech's Eventi
  • Presepe stampato 3D's Pianificazione lavori
  • Club di Fabula 3D's Eventi
  • Progettare una CNC's Calendario del gruppo CNC
  • Club di Alessio Iannone's Eventi
  • Miniature e action figures's Calendario

Blog

  • Novità
  • Guide
  • Stampa 3D forum
  • Club di Fabula 3D's Blog
  • Club di Alessio Iannone's Blog

Product Groups

  • Codici sconto
  • T-shirts
  • Pubblicità

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Instagram


Twitter


LinkedIn


Facebook


Website URL


Città


Lavoro


Interessi

Trovato 7 risultati

  1. Come trasformare una foto 2D in una foto 3D? Mai stato così semplice! In questa guida vedrai come trasformare una semplice fotografia in una foto 3D da stampare con la tua stampante 3D. Come prima cosa mi sembra doveroso fare un minimo di introduzione sul sistema che useremo: la litofania. La litofania è un semplice metodo utilizzato per rappresentare in maniera creativa le classiche fotografie. La litofania è una raffigurazione dove l’alternanza di spessori della superficie da luogo ad una immagine, visibile solamente se posizionata di fronte ad una fonte luminosa. Ma come si fa a preparare correttamente un file 3D per produrre una litofania? Beh, diciamo che hai a disposizione due strade: puoi chiedere consiglio sul forum, sicuramente qualcuno sarà felice di aiutarti 😊; oppure puoi continuare a leggere questa guida. Ci penserò io a guidarti passo passo nelle procedure. In entrambi i casi otterrai il risultato in pochissimi passaggi! Bene, se hai scelto la tua foto 2D direi che siamo pronti a trasformarla in una foto 3D, pronta per essere stampata. Let's go! In questa guida: > Come produrre la tua litofania - dalla foto 2D alla stampa 3D > Produrre una litofania utilizzando Cura Ultimaker > Produrre una litofania utilizzando 3dp.rocks > Litofania con la stampa 3D: i migliori materiali da usare > Ultimi consigli per la tua litofania 3D Come produrre la tua litofania - dalla foto 2D alla stampa 3D Come prima cosa, un dettaglio fondamentale: la tua foto 2D deve essere necessariamente convertita in scala di grigi. Nelle litofanie, infatti, le parti più scure di un’immagine corrispondono a spessori maggiori, mentre le parti più chiare corrispondono a spessori sottili. Tutte le sfumature dello spettro, che in una immagine bianco e nero sono rappresentate dai vari livelli di grigio, sono in questo caso il risultato di tutti gli spessori intermedi contenuti tra un valore massimo e un valore minimo. Recentemente abbiamo visto un grande sfoggio di questa tecnica. Al contrario di ciò che si possa pensare però, la litofania è di origine antica. Infatti, già all’inizio dell’Ottocento troviamo i primi esempi realizzati in porcellana con ciotole e ritratti provenienti da Cina, Francia, Inghilterra. La tecnica è stata poi accantonata a causa dei costi elevati. Inutile dire che con l'avvento della stampa 3D, la litofania ha subito scoperto una nuova diffusione, facendo diventare il processo estremamente semplice ed accessibile a tutti. Ci sono immagini che per loro natura si prestano più o meno bene a questa tecnica. In generale però, possiamo affermare che tutte le fotografie possono essere rappresentate con la litofania. Per fare ciò esistono diversi metodi. In questa guida analizzeremo due tecniche estremamente semplici, con cui potrai ottenere un ottimo risultato in pochi click. Nella nostra dimostrazione, partiremo da questa immagine: Produrre una litofania utilizzando Cura Ultimaker Sapevi che Cura Ultimaker integra al suo interno la possibilità di fare litofanie? Ebbene sì, ed è estremamente immediato. Basta trascinare un’immagine all'interno del software ed impostare i valori corretti nel menù che appare in seguito. I primi due riguardano lo spessore massimo, che rappresenterà il colore più scuro della nostra immagine, e lo spessore minimo, che rappresenterà il colore più chiaro. Come puoi vedere nell'immagine riportata qui sopra, io ho impostato 3 millimetri come ‘Altezza’ e 0,8 millimetri come ‘Base’. I valori di ‘Larghezza’ e ‘Profondità’ sono le dimensioni in X e in Y della tua immagine. Modificando una dimensione, l’altra cambierà di conseguenza, rispettando il rapporto dimensionale della foto di origine (nel nostro caso 16:9). Molto importante è impostare l’opzione ‘Più scuro è più alto’, altrimenti otterrai una litografia e non una litofania. Fatto ciò, non ti resta che andare in stampa! La tua foto 2D verrà riprodotta come foto 3D. Produrre una litofania utilizzando 3dp.rocks 3dp.rocks è un servizio online e gratuito che ti permette di creare litofanie con qualche possibilità in più rispetto alla funzione integrata di Cura. Puoi anche decidere se spalmare l’immagine finale su una superficie curva, su una sfera o altro ancora. Accedendo a ‘Settings’>’Model settings’ trovi le impostazioni di spessore che abbiamo visto in precedenza, oltre ad altre per aggiungere cornici o una base di appoggio. Su ‘Image settings’, invece, è importante selezionare ‘Positive image’ e cliccare poi su ‘Refresh’ per ottenere l’immagine corretta per una litofania. Infine, dovrai solamente scaricare il modello 3D generato dal programma e caricarlo nello slicer che preferisci per stampare in 3D. 3dp.rocks è raggiungibile a questo link. Litofania con la stampa 3D: i migliori materiali da usare Se hai letto questa guida fino qui, ti meriti qualche consiglio tra amici. Per ottenere il massimo dalla tua litofania, il segreto sta nell'usare un filamento di colore bianco o neutro. Questo garantisce il risultato migliore, in quanto solitamente i filamenti poco pigmentati presentano maggiori trasparenze negli spessori ridotti. Se vuoi provare un materiale di colore neutro, ti consiglio il PLA Natural Verbatim. Lo trovi su Amazon, con spedizione immediata se hai Amazon Prime. Vedi offerta In alternativa, mi sento di consigliarti il PLA Bianco di Amazon Basics. Oltre a prestarsi bene alla realizzazione di litofanie, è anche un ottimo materiale da essere usato in qualsiasi altra stampa. Vedi offerta Perché ti consiglio del PLA, ti starai chiedendo? La risposta è veramente semplice. Le litofanie si presentano come dei parallelepipedi di materiale, solitamente con spessori ridotti. Se usassimo materiali che vengono stampati ad alte temperature o soggetti a forti ritiri, la litofania rischierebbe di deformarsi negli angoli o, ancora peggio, di staccarsi dal piano di stampa! Per questi motivi, il mio consiglio è quello di usare del PLA, un materiale che ritira poco e si estrude a temperature relativamente basse. Se vuoi risparmiare al massimo sull'acquisto del filamento, questi sono i 5 filamenti più economici per la stampa 3D che abbiamo trovato: Ultimi consigli per la tua litofania 3D Mi raccomando, poni attenzione alla qualità di stampa. Più sarà alta, più dettagliata sarà la tua litofania. Ricorda che i parametri di spessore sono strettamente legati alla fonte di luce che accosterai alla stampa. Se ti accorgi che la fonte luminosa è debole e non lascia intravedere al meglio l’immagine, adegua gli spessori diminuendo soprattutto quello minimo. Infine, non dimenticare: usa l'infill al 100% 😉 Ora non ti resta che stampare! Di seguito ti lascio qualche discussione sul forum. Non dimenticarti di lasciare un commento e di condividere la tua litofania nella Galleria fotografica della community!
  2. Salve gente! Credo sia arrivato il momento di buttarmi nel mondo delle litofanie, perché 1) son belle da vedere e 2) vuoi mettere stamparne una e mostrare a tutti l'utilità dell'acquisto di una stampante 3d? Esatto. So come creare l'stl, ma il mio dubbio è ovviamente come settare lo slicer: ho guardato un po' su vari siti e ognuno mi dice una cosa diversa e ovviamente ognuno giura il suo metodo è il migliore. Voi che siete ormai maestri delle litofanie come settate lo slicer? Mi consigliate cura o ci sono slicer (gratis, eh) migliori? Inoltre come stampare? Alcuni siti dicono che l'oggetto va sul piatto di...piatto, altri dicono che è meglio stamparlo di lato con un brim per evitare si ribalti. Immagino la scelta dipenda dalle impostazioni dello slicer, ma ovviamente non sapendo come impostare lo slicer non saprei come scegliere l'orientamento.
  3. Buongiorno a tutti Partendo dal presupposto che a stento ho capito la differenza tra le 2 ( cioè che la litofania ha una resa migliore in controluce e quindi con filo trasparente o lucido mentre nella litografia è il filo bianco pastello in quanto risulta come in rilievo), ho optato per la seconda visto che ho a disposizione il filo bianco. Leggendo qua e la scopro che si possono fare anche con Cura, ma dal momento che importo la foto ( modificando prima, le tonalità in scala di grigi) sorgono 3 problemi: -esce scritto in basso not manifold - sulla base di cosa imposto i millimetri massimi delle parti chiare e scure? - è meglio stamparle in orizzontale o verticale? non ho ancora molta dimestichezza con i programmi di modellazione e/o slicing quindi spero di esser stato abbastanza chiaro
  4. dopo varie prove, fra stringing come se piovesse e contrasto inesistente ecco "Gli amanti" di Schiele avevo solo questo pla "glow in the dark" che fosse sul bianco.. ma illuminato non rende molto.. poi se faccio le foto mosse ancora meno però purtroppo ho notato questo difetto.. è colpa delle cinghie ? quelle specie di disturbo che si nota tanto sui capelli ma è presente in tutta la lito
  5. Salve a tutti, da quando ho scoperto che con questo sito itslitho è possibile fare delle litofanie a colori ho iniziato a fare prove, non riesco a identificare il problema e a risolvere il problema della retrazione, sicuramente il pla che uso non è il più adatto, avevo solo questo, Forfutura glow in the dark ( anche se quando si carica l'effetto è pazzesco) probabilmente ha preso anche un pò di umidità ma non giustifica questa pessima qualità. su itslitho ho provato varie opzioni di spessore, ho anche stampanto il test per vedere che impostazioni devi usare (inutile) ho provato 3.2-0.8-----3.0-0.6----1.6-0.6----0.6-2.4 il migliore sembra essere quest'ultimo per l'altezza spazio da 70mm a 85mm Uso cura 4.5 e ho provato varie combo, togliere coasting e modalità combing, aumentare retrazione, 7mm a 45 mms- 5mm a 65 mms- 6mm 50sec il risultato è rimasto lo stesso per quanto riguarda oozing e stringing il problema è rimasto. Come stampante ho usato la Ender 3 in firma Come velocità e altezza layer ho diminuito progressivamente, la notte stellata di Van Gogh entrambe le due stampa a 0.24 layer e velocità 45mm/s con jerk a 5mms accelerazione 450 dappertutto tranne che sugli spostamenti dove l'ho messa a 800 e infill ovviamente a 100% questi 2 screen li ho fatti per farvi vedere dove mi crea lo stringing esattamente in corrispondenza dei movimenti questa sotto dovrebbe essere "sogno causato dal volo di un ape" di Dali questo è il retro della notte stellata, se aprite la foto si notato le imprecisioni e delle piccole mancanze di materiale queste sotto invece le ho fatte per farvi vedere il casino che fa di stringing
  6. Litofania creata utilizzando l'interessante guida presente nel forum. PLA Amolen effetto marmo altezza Layer 1.2 mm, infill 100%, creazione litofania con parametri di default.
×
×
  • Crea Nuovo...