Vai al contenuto

Alessandro Tassinari

Amministratori
  • Numero contenuti

    1.015
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    22

Risposte pubblicato da Alessandro Tassinari

  1. Ciao @ALEANDRO,

    forse non lo hai visto, ma per quanto riguarda il "progetto Presepe" abbiamo aperto un'area dedicata, ti lascio il link qui di seguito:

     

    Abbiamo aperto questo spazio dedicato per evitare la dispersione di informazioni e raccogliere in un solo posto tutte le discussioni sul tema. Inoltre, trovi persone interessate come te. Ti invito a unirti!

  2. Ciao @Marco Ardesi,

    io sono un utilizzatore atipico, ho sempre avuto a che fare con Formlabs. Di conseguenza ho grande esperienza con PreForm, lo slicer della casa madre, che trovo veramente ben fatto e immediato.

    Tra chi usa stampanti più basic credo che uno dei software più diffusi sia Kitubox. Mi è capitato di usarlo solo una volta e oggettivamente ricordo non mi avesse fatto impazzire come sistema.

  3. Eccomi di nuovo! innanzitutto chiedo qualche chiarimento...

    Il 13/4/2021 at 06:25, Truck64 ha scritto:

    Ti serve un circuito per leggere il termistore (un paio di resistenze prendendo spunto dallo schema della RAMPS)

    Perdona l'ignoranza, puoi spiegarti meglio?

    Il 13/4/2021 at 06:25, Truck64 ha scritto:

    uno stadio di potenza (un mosfet esterno

    Se ho capito bene dovrei dotarmi del mosfet, corretto?

    In questi giorni ho recuperato un Arduino Mega e una scheda RAMPS... usare queste è tutto più immediato forse.

    Mi chiedo però se posso alimentare con l'alimentatore di cui vi parlavo all'inizio. Cosa ne pensate?

    IMG_20210421_101138.jpg

  4. Ok, ora capisco meglio. Vorresti che le due componenti, fatte di due termoplastiche diverse, si "fondano" tra loro. Corretto?

    Si tratta di materiali diversi. Se semplicemente estrusi uno sopra l'altro (layer sopra layer) non vedo come possa esserci compatibilità.

    Io lavorerei su degli incastri, magari parametrici, facendo in modo che i pezzi escano dalla stampante già innestati.

    • Like 3
  5. Buongiorno @Andrea B.,

    cosa intendi esattamente per "compatibilità"?

    Accoppiamenti si possono fare, utilizzando stampanti 3D con doppio estrusore. In passato mi è capitato di fare degli ingranaggi con ruota dentata in ABS e parte centrale in TPU (doveva assorbire vibrazioni). Le due parti sono state prodotte insieme.

  6. La camera calda non è strettamente necessaria, anche se ben accetta la stampa in camera chiusa. Invece è importante avere un piano che scaldi a 60-90 °C senza problemi per evitare distacchi. La delaminazione può essere un problema, infatti consiglio di andare piano, magari 30-50 mm/s.

    I dati che sto condividendo riguardano in Nylon Carbonio, mentre il Nylon non caricato ormai sono anni che non uso. Però non andiamo molto distanti come parametri.

×
×
  • Crea Nuovo...