Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 06/10/2021 in all areas

  1. @LucaCasm credo che con un post così generico nessuno mai risponderà. Lasciaci maggiori dettagli: che progetto è? Cosa c'è da progettare? Settore di applicazione?
    5 points
  2. il piatto va sempre tutto pulito perche altrimenti come diceva mio povero papà" non mangi il dolce percio finisci tutto e pulisci il piatto 😉 "🤣
    4 points
  3. Piacere, sono un neofita della stampa 3d, e ho comperato due mesi fa un artillery hornet via Bangggood. Purtroppo l'ingranaggio della puleggia che spinge il filamento si è rotto e vi chiedo a chi potrei rivolgermi per la sostituzione come potete vedere nell'immagine allegata. Per il resto la stampante ha funzionato bene. Commercialmente ci sono dei siti che si occupano di ricambi ma ho trovato solo parte del meccanismo. Potete darmi indicazioni? Vi ringrazio anticipatamente
    1 point
  4. io pensavo che era un progetto a sorpresa tipo a scatola chiusa come la pesca di beneficenza delle parrocchie non si sa mai che ci trovi dentro 🙂
    1 point
  5. 🙄 Ma che risposta è....? Il piatto va pulito ogni stampa possibilmente con IPA o con il classico alcohol rosa. Ciò al fine di rimuovere i residui e sgrassarlo.
    1 point
  6. Non vorrei sbagliare, girando la molla non si regola la tensione con cui viene stretto il filamento tra le due ruote godronate? Fin tanto che non vedi troppi detriti da sgrattugiamento e il filamento non risulta troppo masticato (puoi farlo tirare dentro e poi tirarlo fuori manualmente e controllare) dovresti essere a posto.
    1 point
  7. Hemmm pulirlo il piatto no...?
    1 point
  8. ho continuato i miei test con la resina magnetica ed ho ottenuto il miglior risultato di sempre. ho stampato due pezzi uguali ma uno aveva grosse parti mancanti mentre questo solo un "modesto" difetto sulla base. la concentrazione di materiale magnetico in questo caso era intorno al 5% e la resina ovviamente non risulta conduttiva e poco sensibile al campo magnetico. faro' un ultimo test con densita' al 7%...
    1 point
  9. Dnasi con i LED ci va' sempre una resistenza, agli informatici elettronica gliela fanno studiare 😉
    1 point
  10. Confermo che rimontando il vecchio estrusore il problema sembra risolto. La prima stampa di 4 ore è arrivata alla fine e la seconda è già al 50%.
    1 point
  11. E anche quell'interruttore momentaneo: ce l'avra' un pull up/down interno sul pin o bisogna farglielo?
    1 point
  12. Scusate ancora per l'invadenza e per non essermi presentato, sono exinsegnante in pensione con il piacere ora di giocare perchè finalmente sono padrone del mio tempo...ho ancora la voglia di imparare ma quando si è rotto questo giocattolino mi ha preso l'ansia del tutto e subito. Mi spaventava l'idea di rimandare il tutto indietro avendola ordinata da Banggood...comunque grazie per il link su Amazon...spero che quei i pezzi di ricambio della mia Artyllery Hornet siano uguali o compatibili con quelli che proponete e che riguardano l'ArtillerySidewinter X1 che vedo sul sito di Amazon. Grazie ancora
    1 point
  13. Se la hai da così poco potresti sentire chi tel'ha venduta per i ricambi. Altrimenti i pezzi che ha rotto dovrebbero essere questi. Comunque come è stato detto parecchie volte, nello spazio delle presentazioni è buona norma presentarsi e basta. Se ti serve supporto meglio che apri una discussione nello spazio dedicato (Forum > Stampa 3D > Stampanti 3D al dettaglio > Artillery) così il forum resta più ordinato.
    1 point
  14. bltouch qui o qui sensore fine filamento qui
    1 point
  15. La stampa la centra lo slicer, sulla base di come gli hai detto che è configurata la stampante. Di solito (purtroppo ci sono produttori ch customizzano i firmware in modo "fantasioso") la macchina si azzera in X=0 e Y=0, con l'hotend tutto a sinista e il piatto indietro. Nello slicer (se ci dici qual'è magari è meglio) devi trovare una pagina di settaggio per il piano di stampa in cui dici quanto è grande e dove comincia, tipo questa: A questo punto ci pensa lo slicer a calcolare i vari offset, tu devi solo posizionare il modello dove vuoi nell'area di stampa virtuale.
    1 point
  16. Ciao a tutti. Questa volta niente problemi.. volevo solo condividere le modifiche fatte alla Mega X presa l'anno scorso. Onestamente non so se sono state modifiche che hanno portato enormi miglioramenti (sicuramente tangibili) o no, sta di fatto che ora conosco a memoria la macchina, come funziona e soprattutto mi sono divertito. ELETTRONICA: Partiamo dalla mainboard. La trigorilla ha lasciato il posto alla SKR 1.4, non turbo, e ai bellissimi TMC2209 in omdalità UART. Ho eliminato tutte le ventole originali che raffreddavano l'elettronica e le ho sostituire con 2 da 120mm a basso profilo sicuramente più silenziose. Per favorirne il raffreddamento ho anche scoperchiato l'alimentatore, tanto è ben nascosto e non accessibile. E' stato montato, non senza problemi, il relè della BIGTREETECH per poter spegnere e accendere la stampante da Gcode o da host (Octoprint). Va modificato, in base alle indicazioni trovate su Github, altrimenti gestisce solamente lo spegnimento e non l'accensioni (ma perchè?!?). Per poter quindi tenere accesa la parte di bassa potenza, tutta la sezione a 5V, uso quindi la porta USB collegata al Raspberry. Il vecchio display LCD è stato sostituito dal TFT35 V3 sempre della BIGTREETECH. Validissimo prodotto, soprattutto con l'ultimo aggiornamento firmware. In modalità LCD sostituisce alla perfezione la modalità Marlin, anche se alcuni parametri più avanzati sono accessibili solo da quello o da terminale. Ho installato il sensore di livellamento BLtouch, originale. Finchè non mi è caduto funzionava alla grande, ora è in arrivo il ricambio (🤬) Non veolendo modificare il cablaggio originale, ho aggiunto il necessario a parte l'ho fascettato al mazzo di fili originale. Sul frontale del copro macchina, affianco all'lcd, ho fissato il Raspberry. Modello da 4GB, quello avevo 😎, con installato Octoprint. Qua niente di stravolgente. Gestisce solo la stampa e poco altro. Comodo perchè non devo inserire tutte le volte la chiavetta o la SD e stampo direttamente dal PrusaSlicer. Avevo anche la Webcam, ma devo trovare un modo intelligente di collegarla. Per ora il mini pc preleva l'alimentazione dal suo trasformatore esterno, in settimana dovrei riuscire ad integrare tutto nel corpo della macchina. Futuro upgrade, principalmente estetico, i led Neopixel della Adafruit. Ho preso il ring con 12 led, vedremo.. MECCANICA E CORPO MACCHINA: L'estrusore è stato sostituito con un clone del BMG. Sicuramente meglio del clone Titan originale. Soprattutto in accoppiata alla modalità Linear Advance di Marlin. Per evitare che il relativo motore si scaldi troppo ho riciclato 2 ventole in parallelo 40x40 a 24V alimentate a 12 montato sopra ad un adattatore che mi sono creato con Fusion. Poca spesa e ottima resa. Per il fissaggio ho usato le 4 viti che tengono serrato il motore! 😬 La gabbia originale del gruppo estrusore è stata sostituita con 2 pezzi stampati per poter tenere il tutto ben areato. Ho montato un V6 della E3D (originale, come anche le spese doganali... 🤬). Ha richiesto un paio di adattatori trovato su Thingiverse e nulla più. La ventola di raffreddamento originale è sparita in favore di un "duct" per ventola blower che spara aria a destra e sinistra dell'hotend. Altra ventola sostituita è quella che raffredda l'hotend. Monto una noctua 40x40x20. Spinge di più di quella stock senza fare rumore. Ottime soluzioni entrambe. Nel frattempo ho sostituito anche il tubo in PTF cinese con un Capricorn. Non so se e quanto migliora, ma per quello che costa ne vale comunque la pena. Sui 2 asse z sono stati montati 2 fermi per meglio accoppiare le due barre filettate con quelle in acciaio. Da libere tendevano a muoversi troppo, soprattutto con stampe alte. Altre modifiche particolari alla meccanica non ne ho fatte. In futuro, ma devo trovare un modo furbo, passerò da bowden a direct drive. Vedremo.. Lascio qualche foto, se avete qualche curiosità sono qua! 😉
    1 point
  17. Perche'? Mica si sporca a stampare PLA...
    0 points
  18. Allora, installato lo script come da tutorial e riavviato il tutto. L'interruttore ora funziona si in accensione che in spegnimento. Per quanto riguarda interruttore e led, ho scelto il prodotto seguito le specifiche raccomandate su altri tutoria che implementavanto interruttori come il mio. Mi auguro quindi ci sia tutto quello che serve.... da buon informatico io i tasti li pigio.... non entro nel merito di come sono realizzati...... (e mi auguro siano realizzati bene )
    0 points
×
×
  • Create New...