Guida alle stampanti 3D – 2013

    Ecco a voi la prima guida alle stampanti 3D che la nostra redazione ha preparato per voi. Elencheremo le principali stampanti 3D lanciate durante il 2013 (qualcuna anche pre-2013), comprese le loro caratteristiche più importanti come il prezzo, volume di stampa e risoluzione del layer, affinché possiate farvi un’idea delle varie stampanti attualmente in commercio.

     

    MAKERBOT REPLICATOR 2

    Forse una tra le stampanti 3D più conosciute al grande pubblico. La Replicator 2 è una stampante 3D desktop consumer adatta anche a persone non molto esperte con le stampanti 3D. Il volume di stampa è di circa 28.5 x 15.3 x H 15,5 cm. La risoluzione massima del layer 100 microns. Il diametro è da 1.75 mm, grazie all’ampio parco di materiali presenti sullo store Makerbot è possibile stampare PLA. Ovviamente per mandare in stampa un oggetto è possibile solo tramite il software gratuito MakerWare. Il prezzo attuale è di circa 2400 euro.

     

     

     

    MAKERBOT REPLICATOR 2X

    Una delle migliori stampanti 3D prodotte fin’ora, si presenta come la diretta evoluzione della Replicator 2 del 2012. Cambia l’estetica, ma non solo. Il volume di stampa è di 25 x 15 x 15 centimetri con risoluzione di 100 micron. I suoi due ugelli permettono di stampare in due colori e, udite udite, di stampare due oggetti uguali in contemporanea. Potrete usare a vostro piacimento plastiche ABS e PLA di densità diverse, permettendovi quindi di produrre strati più o meno ricercati. Vostra per circa 2900€. Dedicata agli esperti del settore, e non c’è altro da dire.

    ULTIMAKER ORIGINAL

    Si presenta come la più veloce, facile e affidabile stampante 3D open-source – non è uno scherzo,potete vederlo qui. La stampante 3D Ultimaker ha dimensioni di 36 x 34 x 39 centimetri e offre unvolume di stampa di 21 x 21 x 20,5 centimetri. La risoluzione di stampa è intorno ai 20 micron (ma può essere maggiore), mentre la velocità è compresa tra i 30 e i 300 millimetri al secondo. Accetta filamenti di 0,4 millimetri di diametro e consuma all’incirca 0,05€ per ogni centimetro cubo stampato (materiale + energia). Grazie al suo controller è possibile tenerla costantemente aggiornata secondo gli upgrade della community, la quale cerca continuamente di migliorarne le performance. Ah, ha anche un ingresso per schede SD. Da 995€.

    ULTIMAKER 2

    Ultima arrivata in casa Ultimaker, è stata disegnata apposta per essere performante e affidabile,dedicata sia agli esperti che ai principianti. Grazie al suo sistema open-source potrete usufruire della community che la supporta e che cerca continuamente di migliorarla. Il suo volume esterno rimane quello della Ultimaker Original, mentre volume di stampa aumenta a 23 x 22,5 x 20,5 centimetri, con risoluzione di circa 20 micron e velocità di stampa tra i 30 e i 300 mm/s. Presenta inoltre un ingresso per schede SD e il supporto per la stampa in Wi-Fi. I materiali più ricercati e il maggior volume stampabile la portano ad un prezzo di 1895€.

    REPRAP

    La più bizzarra e allo stesso tempo geniale tra le stampanti 3D. Il suo obiettivo? Riprodurre da sé la maggior parte dei suoi stessi componenti. Grazie alla capacità di autoreplicazione, gli autori hanno intenzione di distribuire in modo economico unità RepRap a privati e comunità, dando loro la possibilità di creare, scaricare e stampare i prodotti di cui necessitano. Tutti i lavori prodotti da questo progetto sono pubblicati in open-source. Ne esistono diverse tipologie e ne vengono continuamente proposte delle nuove. Maggiori informazioni sul sito RepRap.

    SOLIDOODLE 4

    Stampante più indirizzata ai principianti, economica e versatile, si presenta completamente assemblata e pronta all’uso. Ugello completamente rinnovato, stampa un volume massimo di 20 x 20 x 20 centimetri con risoluzione di 100 micron. Forse la più facile da usare grazie al suo software one-click. Tua a 999$.

    Solidoodle 4 01

    MAKERGEAR M2

    Ecco la stampante 3D per i più pretenziosi, una delle migliori sul mercato. Completamente open-source, stampa un volume di 20,3 x 25 x 20,3 centimetri con una risoluzione da 50 a 300 micron. Dotata di ingresso per schede SD, il suo design in alluminio anodizzato la rende tecnica e bella da vedere. La potrete avere già assemblata a 1350€.

    MARK ONE

    Esistono stampanti che vanno oltre alle ormai classiche plastiche in ABS e PLA, preferendo altri materiali  più costosi e ricercati. La stampante 3D Mark One è in grado di lavorare la fibra di carbonio. Sì, avete capito bene, la vera fibra di carbonio, il materiale leggero e ultraresistente utilizzato in tantissimi settori, dall’aeronautica alla medicina. Le capacità tecniche di questa macchina arrivano a livelli notevoli, ma non escludono la lavorazione delle plastiche più comuni. Offre un volume di stampa di 30 x 16 x 16 centimetri. Potete prenotarla qui a circa 3700€.

    KENTSTRAPPER VOLTA

    Prodotta tra Firenze e Milano, offre un’area di stampa notevole: 26 x 28 x 19 centimetri. E’ stato rinnovato il sistema di caricamento del filo grazie a una guida di trascinamento. Ha una risoluzione di 100 micron, ma può arrivare anche a  60. Veloce da montare e più stabile, presenta una forma diversa dal solito semplicemente per favorire il volume di stampa. Anima open-source.

    HYREL E2 HOBBYIST

    Questa stampante 3D è nata per la sperimentazione. Supporta fino a 4 estrusori che possono stampare in contemporanea con più materiali lo stesso oggetto o più pezzi. Il volume di stampa offerto è di 20 x 20 x 20 centimetri. Vostra a 1600€.

    TYPE A MACHINES: NEXT GENERATION SERIES 1

    Volete essere sicuri di avere lo spazio necessario per stampare i vostri oggetti? Questa stampante offre un volume di stampa di 30 x 30 x 32 centimetri con risoluzione massima di 25 micron. Ecco perché questa stampante è una delle più famose tra i geek 3D. Il sistema è open-source, dotato di Wi-Fi e accetta anche il sistema operativo Linux. Ottime caratteristiche per 1700€.

    DA VINCI 3D PRINTER

    Se volete spendere poco e avere in casa una stampante 3D completa e montata, forse questa è quella che fa per voi. Stampa un volume di circa 19 x 19 x 19 centimetri con risoluzione di 100 micron. I preordini sono già cominciati, a 370€.

    AFINIA H-SERIES

    Se siete alle prime armi e vi sentite poco sicuri di voi questa stampante fa per voi. Si connette via usb al computer e presenta solo un pulsante per iniziare la stampa. Il volume di stampa è di 13,9 x 13,9 x 13,5 centimetri e arriva a casa già montata. 1200€.

    CUBE 3

    Compatta, bella e (probabilmente) economica. Prodotta da 3D Systems, ha un volume di stampa di 15 x 15 x 15 centimetri con risoluzione 75 micron: il giusto compromesso tra dimensioni e qualità. Dotata di Wi-Fi e Bluetooth, è possibile inviare le le stampe da computer e da dispositivo mobile grazie all’apposita applicazione. Unica cosa che non ci piace: le cartucce di ABS o PLA sono da acquistare su 3D Systems e costano più della media.

    POWERWASP

    Stampa con diversi materiali, tra i quali PLA, ABS e nylon, su un volume di 26 x 19,5 x 21 centimetri con 50 micron di risoluzione. La particolarità? Vi permette di tagliare, incidere e fresare le vostre stampe in alluminio, polimerico e legno (anche multistrato). Un piccolo laboratorio super compatto dedicato ai veri artigiani.

    SHAREBOT NEXTGENERATION

    E se volessi stampare in gomma? Problema risolto. Gomma, nylon e PLA sono solo alcuni dei materiali compatibili con questa stampante 3D. Bella, grazie al rivestimento in acciaio inox; tecnologica, integra uno schermo LCD e la connessione wireless (facendo un upgrade). Gli ugelli da 3,5 millimetri stampano su un volume di 25 x 20 x 20 centimetri con una risoluzione di 0,05 millimetri. Se volete, potete aggiungere un secondo estrusore.

    DELTAMAKER

    “DeltaMaker, an elegant 3D printer”. E’ presentata in questo modo DeltaMaker, la stampante prodotta grazie al raggiungimento dei fondi richiesti su Kickstarter. Bisogna dirlo, il design di questa stampante è interessante, quasi coinvolgente. La particolarità sta nella presenza dei tre bracci che, scorrendo in verticale e in orizzontale, muovono l’estrusore sul piano di stampa. In questo modo è possibile vedere l’oggetto a 360° mentre viene stampato. Assemblata e testata prima della spedizione, raggiunge una risoluzione di 100 micron, con un volume stampabile di circa 25 centimetri di diametro per 28 centimetri di altezza. Utilizza software open-source. 1999$, potete effettuare il preordine a questo link.

    GUIDA ALLE STAMPANTI 3D – I SEMESTRE 2014

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here