Vai al contenuto
  • Benvenuto!

     

Raft o Brim per ABS, PC-PBT, HIPS, PP o materiali tecnici! Serve o non serve?


Messaggi raccomandati

Ciao, giusto in questi ultimi mesi sto adottando la strategia di non utilizzare il raft per materiali tecnici come ABS, PC-PBT, HIPS, PP...

Preferisco settare bene l'allineamento del primo strato e le temperature del piano con un brim molto largo. 

Inizialmente non ottenni dei buoni risultati ma, man mano che passa il tempo, i pezzi stanno sempre meglio adesi al piano di stampa.

Voi usate il raft per i materiali tecnici?

6_9 supporto-brim-raft-skirt-strato-iniziale-migliorare-adesione-slicer-parametri-come-impostare-tutorial-corsi-corso-guida-5.PNG

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 4
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

cerco sempre di evitare ogni tipo di supporto aggiuntivo per semplicita' e pigrizia, nel 90% dei casi riesco senza mettere niente. quando il pezzo è ostico provo il brim anche se 99\100 risulta poco e

Preferisco il Brim. Da un minimo di 5 giri ad un massimo di 25/30 giri a seconda delle dimensioni del pezzo. Nel 95% delle stampe fila tutto liscio.

Ottima scelta. Il raft sto smettendo di usarlo pian piano e devo dire che è proprio una pacchia... il raft con alcuni materiali è tosto da staccare concordo con te sul raft. Senza supporti p

Immagini Pubblicate

Abs Juice e andare!

che poi è "l'anello di congiunzione" tra il BRIM (che viene stampato SOLO nel contorno del pezzo) e la RAFT vero e proprio.

Con il tempo ho imparato a "spennerlarlo" abbastanza bene per garantire la presa su tutto il piano ma non così tanto da creare problemi durante la stampa come grumi o imperfezioni della base.

P.S. questo metodo lo uso solo su piano in vetro liscio, non microforato o ULTRABASE e simili

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cerco sempre di evitare ogni tipo di supporto aggiuntivo per semplicita' e pigrizia, nel 90% dei casi riesco senza mettere niente. quando il pezzo è ostico provo il brim anche se 99\100 risulta poco efficace ed il pezzo se lo tira dietro tranquillamente (si tira i primi due perimetri e si imbarca lo stesso)

il raft lo considero come la "peste", mi da sempre problemi e lo uso solo quando sono costretto ma quasi sempre poi è lui a fare casino e rovinare la stampa.

in molti casi aggiungo strutture rimuovibili disegnate "ad-hoc" al pezzo per evitare deformazioni che è di gran lunga la soluzione migliore per me quando ho problemi di deformazione

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/4/2021 at 21:58, gregorio56sm ha scritto:

Preferisco il Brim.

Da un minimo di 5 giri ad un massimo di 25/30 giri a seconda delle dimensioni del pezzo.

Nel 95% delle stampe fila tutto liscio.

Ottima scelta. Il raft sto smettendo di usarlo pian piano e devo dire che è proprio una pacchia... il raft con alcuni materiali è tosto da staccare

Il 20/4/2021 at 13:15, FoNzY ha scritto:

cerco sempre di evitare ogni tipo di supporto aggiuntivo per semplicita' e pigrizia, nel 90% dei casi riesco senza mettere niente. quando il pezzo è ostico provo il brim anche se 99\100 risulta poco efficace ed il pezzo se lo tira dietro tranquillamente (si tira i primi due perimetri e si imbarca lo stesso)

il raft lo considero come la "peste", mi da sempre problemi e lo uso solo quando sono costretto ma quasi sempre poi è lui a fare casino e rovinare la stampa.

in molti casi aggiungo strutture rimuovibili disegnate "ad-hoc" al pezzo per evitare deformazioni che è di gran lunga la soluzione migliore per me quando ho problemi di deformazione

concordo con te sul raft.

Senza supporti però non oso sempre perchè i pezzi tendono a staccarsi 😒

Il brim mi salva la stampa spesso

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...