Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Shini3D

Upgrade Ender 3 si, ma fino a che punto?

Recommended Posts

Salve a tutti, come tanti sono possessore di una Ender 3 pro, ho iniziato a fare degli upgrade per migliorare la qualità di stampa e la silenziosità, mi chiedevo secondo voi fino a che cifra ha senso fare upgrade invece di cambiare stampante? Fino alle proprie esigenze questo è certo però ho visto che esiste praticamente qualsiasi cosa per la Ender 3, schermi touch, doppio asse z, guide lineare, schede madri ecc ecc ecc 

Ovviamente escludendo l'area di stampa 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Shini3D dice:

mi chiedevo secondo voi fino a che cifra ha senso fare upgrade invece di cambiare stampante?

ottima domanda 😎

ha senso fare dei piccoli upgrade per migliorare l'affidabilita' e non la qualita' che realisticamente rimane invariata... questi upgrade devono essere pensati e sensati quidi va accntonata l'idea di usare "pezzi stampati in 3d" e conviene spendere per dei pezzi in "alluminio"(o quello che è) realizzati ad hoc (su proprio disegno) per risolvere veramente il difetto che si è riscontrato e non un difetto ipotetico che ha trovato il tizio su you tube....

se si hanno le capacita' e la voglia di farlo la soluzione piu' semplice piuttosto che upgradare una cinese conviene spendere 600-800eur per farsi una stampante home-made di tutto rispetto la quale è sicuramente piu' simile alla "brand" da 2k euro che alla cinesata con i cuscinetti skf da 400 eur.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Farmi una stampante homemade sarebbe un sogno! (che ho intenzione di realizzare) e la Ender 3 è un ottima base dove imparare grazie anche al aiuto e al supporto degli utenti più esperti! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh... io comunque la 1.1.5 per la mia Ender 3 per silenziargli i motori l'ho presa, poi per la qualtà di stampa concordo con @FoNzY, queste sono stampanti cinesi e non si può pretendere più di tanto anche se io sono molto soddisfatto dalla qualità della mia.

Ma ho comperato un telaio completamente in acciaio e ci monterò meccanica ed elettronica di una Ender 3 per vedere se, con un telaio più robusto e stabile cambia qualcosa a parità di stampa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me è scappata un po' la mano con gli upgrade... 😅😅 ma soprattutto perché mi piaceva l'idea di sperimentare e imparare cose nuove.

Guardandomi indietro, sicuramente eviterei di comprare un po' si cose, ma almeno adesso ho una visione di insieme più chiara e se dovessi cambiare/costruire una stampante saprei sicuramente meglio su cosa orientarmi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/12/2019 at 12:49, Shini3D dice:

Salve a tutti, come tanti sono possessore di una Ender 3 pro, ho iniziato a fare degli upgrade per migliorare la qualità di stampa e la silenziosità, mi chiedevo secondo voi fino a che cifra ha senso fare upgrade invece di cambiare stampante? Fino alle proprie esigenze questo è certo però ho visto che esiste praticamente qualsiasi cosa per la Ender 3, schermi touch, doppio asse z, guide lineare, schede madri ecc ecc ecc 

Ovviamente escludendo l'area di stampa 

Domanda molto interessante. Ti posso raccontare la mia esperienza: io arrivo da una Anet A6 acquistata anni fa, che ho trasformato completamente nel tempo. Ho preso inizialmente un kit Ratrig per trasformarla in una AM8 e poi sono passato alle guide lineari MGN12 seguendo il famoso "BLV mod", dal nome dell'autore.
Nel mentre ho sostituito più volte l'elettronica (passando prima ad una scheda a 8bit con driver sostituibili e successivamente all'attuale scheda a 32bit SKR 1.3), ho provato diversi driver (DVR8825, TMC2100, TMC2208), monitor, estrusore, piatto (ultrabase), supporto per il piatto, cinghie, cavi, ecc ecc. 

Mi è convenuto economicamente? No, specie dal momento che oggi con 200-250 euro iva inclusa ti arrivano da Amazon dei kit che, pur rimanendo nella fascia entry level, sono sicuramente di buon livello (vedi Ender 3 Pro), con cui stampi senza grossi problemi fin da subito e con risultati ottimi. Ho visto stampe di miniature fatte con una Ender 3 che - per stessa ammissione di chi ha Photon o simili - possono tranquillamente rivaleggiare con quelle stampate a resina.
Io ho sicuramente speso di più, tenuto conto che ho provato diverse soluzioni fino di arrivare a quella attuale, in alcuni casi scontrandomi con problemi di varia natura (driver inadatti per l'estrusore, posizionamento del bowden non ideale), ecc, ecc, che mi hanno causato problemi più o meno evidenti nella stampa o mi hanno fatto tenere la stampante ferma. Nel mio caso, e mi mordo un po' le mani, non ho neppure aumentato la dimensione del piatto di stampa, 220x220mm ero inizialmente e 220x220mm sono rimasto, ho solo guadagnato qualche cm in altezza.

Per contro, si impara molto nei vari upgrade e, nonostante qualche bestemmia, mi sono divertito nel processo. Sarà che di lavoro (la cui utilità pratica è per me abbastanza dubbia...) faccio tutt'altro, ma questa attività di assemblaggio e fine tuning della macchina - a parte certe occasioni dove ho tirato giù tutto il calendario dei Santi - l'ho apprezzata e mi ha dato una bella soddisfazione, specie quando sono riuscito a far stampare la MIA stampante come volevo io. Insomma, mi piace sperimentare e per me sperimentare sull'hardware è parte dell'hobby e del divertimento. Altri vogliono stampare e basta, non li biasimo affatto, sperimentare costa tempo e soldi. 

A volte mi devo limitare con la smania da upgrade, perché tra smontaggi e rimontaggi di upgrade vari si rischia di stare troppo fermi e far diventare il tutto un gioco fine a se stesso. Il mio prossimo "upgrade" sarà quello di impratichirmi sul CAD: voglio il prossimo anno riuscire ad acquisire nozioni pratiche per non dover mendicare l'STL su thingiverse quando mi serve qualcosa. Con Fusion360 e Thinkercad ormai ci sono programmi accessibili a tutti e mi sto rendendo conto che senza avere nozioni di CAD una stampante 3D la sfrutti al 30% del potenziale, indipendentemente dal piatto che monti o dal fatto che sia una delta, cartesiana o corexy con il telaio in lega ti titanio o in alluminio... 

Il 2/12/2019 at 13:46, FoNzY dice:

ha senso fare dei piccoli upgrade per migliorare l'affidabilita' e non la qualita' che realisticamente rimane invariata...

Premetto che probabilmente con i kit moderni non è più un problema, ma con le vecchie Anet con frame in acrilico gli upgrade significavano poter migliorare la qualità.
Oggi con una Ender 3 stampi con qualità ottima a 60mm/s, con una Anet senza upgrade a quella velocità imparavi velocemente il significato di wobble 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, invernomuto dice:

....

A volte mi devo limitare con la smania da upgrade, perché tra smontaggi e rimontaggi di upgrade vari si rischia di stare troppo fermi e far diventare il tutto un gioco fine a se stesso. Il mio prossimo "upgrade" sarà quello di impratichirmi sul CAD: voglio il prossimo anno riuscire ad acquisire nozioni pratiche per non dover mendicare l'STL su thingiverse quando mi serve qualcosa. Con Fusion360 e Thinkercad ormai ci sono programmi accessibili a tutti e mi sto rendendo conto che senza avere nozioni di CAD una stampante 3D la sfrutti al 30% del potenziale, indipendentemente dal piatto che monti o dal fatto che sia una delta, cartesiana o corexy con il telaio in lega ti titanio o in alluminio... 

 

...

Hai perfettamente ragione, tant'è che ho imparato ad usare Fusion360 (e thinkercad) ancor prima di comperare la stampante (ho una direrctory piena di progetti da stampare :D).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/12/2019 at 13:46, FoNzY dice:

ottima domanda 😎

ha senso fare dei piccoli upgrade per migliorare l'affidabilita' e non la qualita' che realisticamente rimane invariata... questi upgrade devono essere pensati e sensati quidi va accntonata l'idea di usare "pezzi stampati in 3d" e conviene spendere per dei pezzi in "alluminio"(o quello che è) realizzati ad hoc (su proprio disegno) per risolvere veramente il difetto che si è riscontrato e non un difetto ipotetico che ha trovato il tizio su you tube....

se si hanno le capacita' e la voglia di farlo la soluzione piu' semplice piuttosto che upgradare una cinese conviene spendere 600-800eur per farsi una stampante home-made di tutto rispetto la quale è sicuramente piu' simile alla "brand" da 2k euro che alla cinesata con i cuscinetti skf da 400 eur.

 

 

secondo me hai ragione su tutto. Ma è anche vero che le brand fanno affidamento su loro filamenti e loro parametri di stampa. Secondo me parte fondamentale di un " upgrade" (non parlo di meccanica) è scegliere pochi filamenti ma buoni , e trovare dei propri preset ,"standardizzare" il processo di stampa.

Poi altra cosa ....le velocità....stampanti come la ultimaker 5 non sono un razzo mentre stampano  (a patto di volere una buona qualità)... 

5 ore fa, invernomuto dice:

. Il mio prossimo "upgrade" sarà quello di impratichirmi sul CAD: voglio il prossimo anno riuscire ad acquisire nozioni pratiche per non dover mendicare l'STL su thingiverse quando mi serve qualcosa. Con Fusion360 e Thinkercad ormai ci sono programmi accessibili a tutti e mi sto rendendo conto che senza avere nozioni di CAD una stampante 3D la sfrutti al 30% del potenziale, indipendentemente dal piatto che monti o dal fatto che sia una delta, cartesiana o corexy con il telaio in lega ti titanio o in alluminio... 

 

queste cono le cose che mi piace sentir dire.....sceglierei fusion non è un programma da sottovalutare 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Tomto dice:

secondo me hai ragione su tutto. Ma è anche vero che le brand fanno affidamento su loro filamenti e loro parametri di stampa. Secondo me parte fondamentale di un " upgrade" (non parlo di meccanica) è scegliere pochi filamenti ma buoni , e trovare dei propri preset ,"standardizzare" il processo di stampa.

Poi altra cosa ....le velocità....stampanti come la ultimaker 5 non sono un razzo mentre stampano  (a patto di volere una buona qualità)... 

queste cono le cose che mi piace sentir dire.....sceglierei fusion non è un programma da sottovalutare 

Assolutamente d'accordo sembra semplice ma non lo è affatto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.