Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Blacksoldier10

Armi da fuoco stampate in 3D, parliamone...

Recommended Posts

Ciao a tutti, ragazzi, non sapevo se mettere la discussione in Off Topic o se in quella di Idee e Progetti, ma visto che toccheremo sicuramente tematiche non inerenti alla stampa 3D allora ho deciso di metterla qui. Se non va bene gli admin si sentano liberi di spostarla, grazie per la comprensione 😄

Oggi vi propongo un tema delicato, controverso e poco trattato sul forum: le armi da fuoco. Siamo makers, abbiamo le stampanti 3D e chi è appassionato di armi (come me) o meno ha la possibilità di fabbricarsene una. Non mi riferisco alle armi fantascientifiche alla Star Wars o Star Trek et simili, ma bensì ad armi per i campi del Softair militare e del Cosplay militare, quindi parliamo di armi che a vista sembrino vere ma che "sulla carta" siano finte. Oggi abbiamo delle regole e decreti emanati sia a livello nazionale che europeo a regolamentare tutto ciò, l'unico problema è che si trova a riguardo una documentazione assolutamente poco chiara, soprattutto per quanto riguarda la stampa 3D.

1) Mettiamo il caso che io decida di vendere pezzi di un fucile/pistola. Non parlo di pezzi a contatto diretto con l'usura e il surriscaldamento (che sono più pericolosi in quanto meno resistenti di quelli fabbricati professionalmente in apposite fabbriche), ma pezzi estetici come le impugnature, i carrelli, il calcio dell'arma, caricatori, grilletti ecc.. Sia in ambito softair che in quello cosplay, la vendita dei pezzi dell'arma stampati in 3D è illegale?

Certo, so benissimo che moralmente parlando non si dovrebbe fare poichè stai dando a dei perfetti sconosciuti la possibilità di armarsi ma non credo si arrivi ai livelli dei trafficanti di armi 😂 dopotutto dovrei vendere pezzi parziali (e quindi neanche le munizioni, solo parti estetiche) di armi adatte al campo del softair/cosplay, ma non so se sui siti di softair che vendono appunto questi pezzi se abbiano un qualche obbligo di dichiarazione o numeri di telaio (ripeto, mi sembra assurdo poichè parliamo di armi che SEMBRANO vere, ma non lo sono) 🤔

2) Fabbricarsi da sè un'arma che spari pallini può creare problemi? Ipotizziamo due tizi che si fabbricano un'arma stampata in 3D, funzionante, realistica, vadano a sparare a dei barattoli di latta. Casualmente passa una pattuglia dei Carabinieri e li ferma per fare dei controlli. Le armi potrebbero dare problemi?

Questo argomento è piuttosto complicato, in quanto una pattuglia dei Carabinieri non può sapere se i due tizi usano le pistole solo per sparare a dei barattoli di latta o spaventare i civili innocenti, così allo stesso modo un iscritto regolare a un'associazione di softair che usa regolarmente la/le sua/e arma/i in un apposito campo da softair comunque l'arma in quanto sua dovrà portarsela a casa. In caso di un eventuale controllo potrebbe incorrere negli stessi problemi dei tizi che sparano ai barattoli? Cosa differenzia un "giocatore occasionale" da uno di "softair" oltre all'iscrizione a un gruppo di softair che altro non fornisce che un'assicurazione ma nessun certificato o licenza che autorizzerebbero lo stesso a far uso di armi "finte" in appositi spazi? Cosa dice la legge, dato che spesso è soggetta ad ampie interpretazioni?

3) Il segno rosso/cappuccio rosso. Obbligatorio? Quando? E quando non lo è?

Al Romics, un paio di anni fa erano aumentati in modo pauroso i controlli rispetto alla solita routine (era successo solo quella volta, le edizioni successive il solito scarso controllo della sicurezza 😅) prima di entrare alle biglietterie dei gruppetti di poliziotti controllavano zaini e borse e poi ti facevano entrare. Una volta entrata noto, come da tradizione nel Romics, una marea di gente vestita a cosplay, tra cui gli immancabili gruppi di softair che andavano in giro in divisa e armati di tutto punto, con armi senza nessun segno di rosso. Nè un segno sulla punta della canna, nè tantomeno il classico cappuccio rosso. Da qui la domanda se sia obbligatorio o meno, oppure è la solita storia del "ma sì, siamo in Italia, controlli a zero non gliene frega niente a nessuno ecc.." ?

Una discussione in cui parlare, criticare e soprattutto istruttiva poichè come me ce ne saranno molti altri che si faranno questa domanda che ho voluto sottoporre a voi del forum, dato che siamo utenti che variano da un'età piuttosto giovanile a quella più "veterana" diciamo, mi sarebbe piaciuto sapere i vostri pareri a riguardo e chi ha stampato un'arma, quali accorgimenti/problemi ha dovuto adottare/affrontare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vero, d'accordissimo con te, ma purtroppo di gente stupida esiste ed esisterà sempre se guardiamo in faccia la realtà. Però se segui lo stesso concetto anche un semplicissimo coltello da cucina può diventare letale nelle mani di uno stupido. Così come un tubo dell'acqua, una macchina e via dicendo. Nella società vigono delle regole che andrebbero rispettate e, se trasgredite, severamente punite poichè uno sapeva esattamente cosa stava facendo e cosa avrebbe potuto fare. Ma oggi giorno alcune cose inevitabilmente esistono e non possiamo fare altro che evitare di uno di loro seguendo il buonsenso. Lo stesso buonsenso per cui ho creato questo post, spesso considerato tabù perchè argomento complicato e delicato, di cui un appassionato che vuole semplicemente stampare ciò che vuole si trova in una contraddizione mai chiarita.

Come i droni, non appena la stampante 3d diventerà ancora più diffusa (ci manca poco) allora piomberanno insieme tante di quelle regole da farti passare la voglia di stampare anche i pezzi degli scacchi

Prima di allora, per certi argomenti però vaghiamo nel "limbo" 😓

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sto per stampare una pistola cosplay per mio figlio che spara

pero mi fermo al fatto che spara proiettili di gommapiuma piccoli siluri come quelle che vendono in gomma piuma

nulla toglie che come dice marcott piu che di armi di dementi che le usano ce ne sono troppi in giro mi rendo anche conto che nei proiettili di gomma piuma che li spara al massimo a 50 cm di piu non ce la fa un demente ci puo mettere degli spilli o cose del genere e diventare anche quella pericolosa

come si dice la mamma degli stupidi è sempre incinta

io credo che basta un po di coscienza come nel mio caso e ti fermi al giocattolo o addirittura alla semplice riproduzione inerme

pero ogni testa è diversa non è il coltello che uccide ma chi lo impugna

per rispondere alla tua domanda visto che con armi cosplay ci sono passato a lucca nei controlli se è riproduzione di arma reale basta che la canna sia tappata e visibile che sia tappata in modo di non incappare in un ipotetica finta rapire per capirci

se è cosplay fantasy non ci sono problemi

ma se spara pallini di plastica il problema ci sta

deve essere comprata e denunciata basta la carta di identità a qualsiasi armeria come quelle ad aria compressa ed un semplice arco(adesso anche gli archi fino a due anni fa no percio attenti a quelli comprati da dechatlon deve avere custodia chiusa non come lo vendono loro)

autocostruita sei in reato

per i droni ci sta gia la legge per le potenze portate e velocità gia ci sono i patentini in giro a seconda della gettata e del peso del drone potrebbe cadere in autostrada e fare un macello non si gioca piu con ste cose 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, jagger75 dice:

io sto per stampare una pistola cosplay per mio figlio che spara

pero mi fermo al fatto che spara proiettili di gommapiuma piccoli siluri come quelle che vendono in gomma piuma

nulla toglie che come dice marcott piu che di armi di dementi che le usano ce ne sono troppi in giro mi rendo anche conto che nei proiettili di gomma piuma che li spara al massimo a 50 cm di piu non ce la fa un demente ci puo mettere degli spilli o cose del genere e diventare anche quella pericolosa

come si dice la mamma degli stupidi è sempre incinta

io credo che basta un po di coscienza come nel mio caso e ti fermi al giocattolo o addirittura alla semplice riproduzione inerme

pero ogni testa è diversa non è il coltello che uccide ma chi lo impugna

Ma parli di pistola realistica o pistola fantascientifica, colorata con colori vivaci o dalle forme volutamente esagerate? Perchè una qualsiasi persona distingue benissimo la differenza tra una pistola "realistica" e da una palesemente finta e di conseguenza reagire seriamente o meno. Certo, poi magari possono sparare e ferire entrambe, però come hai detto appunto quello che uccide è la mano di chi usa queste armi e non l'arma in sè. 

Se il mondo ragionasse solo per stupidi allora non fabbricheremmo NULLA perchè ogni cosa può diventare letale o essere usata per scopi poco pacifici. Però non mi pare sia vietato stampare nulla. Ci si mette la testa per quello che si stampa, ma non nego che per il potenziale della stampa 3D certe cose andrebbero regolamentate, fortemente o meno (non vietate però...altrimenti diciamo "ciao ciao" a certe libertà che abbiamo ottenuto dalle battaglie del passato)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che so io, le armi da softair non necessitano di autorizzazione delle forze dell'ordine ( smentitemi se sbaglio ) , ora vendere pezzi atti allo scopo di abbellire, customizzare questo tipo di armi, anche se in realta', armi non lo sono, non credo che di perse' possa' creare dei problemi, chiaro che se poi uno modifica quell'arma ( ammesso che si possa fare ) per sparare pallini di ferro o altro e farla diventare un arma di offesa, l'avere il calcio rosso anziche' intarsiato, o il grilletto in pla oro, possa in qualche modo fare la differenza.

In sintesi, se io costruisco un bel manico per un coltello, con cui ci taglio le salsicce e un bel giorno entra un ladro e lo usa contro di me, di certo la colpa non sara' del manico che gli ho fatto io, ne tantomeno aumentera' o diminuira' i potenziali danni causabili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

 

2) Fabbricarsi da sè un'arma che spari pallini può creare problemi? Ipotizziamo due tizi che si fabbricano un'arma stampata in 3D, funzionante, realistica, vadano a sparare a dei barattoli di latta. Casualmente passa una pattuglia dei Carabinieri e li ferma per fare dei controlli. Le armi potrebbero dare problemi?

 

Un 'arma da soft air non deve superare gli 0.99 joule di potenza (almeno in Italia) comunque si deve risalire al produttore e c'è bisogno di omologazione . La cosa assurda è che si possono acquistare fucili e pistole su siti spagnoli che superano i 7 joule e qui passano la dogana come se niente fosse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, Marcottt dice:

Io sono convinto che di armi e gente stupida ce ne sia già abbastanza in giro.
A meno di modelli cosplay non mi fa piacere vederle qui

Io la penso come te.
Il problema non è se chi produce armi ha un cervello o meno, ma chi le acquista. Un po come alla guida, il problema difficilmente siamo noi che guidiamo, sono gli altri imbecilli in strada......

Le armi da cosplay, scusate l'ignoranza, cosa sono ? Il martello di Thor o la spada laser di obi-wan ? Cioè armi da "personaggi inventati" ?

7 minuti fa, Tomto dice:

Un 'arma da soft air non deve superare gli 0.99 joule di potenza (almeno in Italia) comunque si deve risalire al produttore e c'è bisogno di omologazione . La cosa assurda è che si possono acquistare fucili e pistole su siti spagnoli che superano i 7 joule e qui passano la dogana come se niente fosse.

Non me ne intendo, ma la logica mi dice che:

le armi da softair, fanno piuttosto male se ti prendono, di sicuro non è una bella carezza. Se in italia il limite è 0.99 e già ci si fa male con quelle, se usi una da 7 joule sicuramente finisci all'ospedale di urgenza

Sbaglio qualcosa ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, iLMario dice:

se usi una da 7 joule sicuramente finisci all'ospedale di urgenza

Sbaglio qualcosa ?

NO NON SBAGLI ASSOLUTAMENTE infatti la cosa che mi fa incazzare queste armi sono controllate a cazzo di cane 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Adryzz dice:

Da quel che so io, le armi da softair non necessitano di autorizzazione delle forze dell'ordine ( smentitemi se sbaglio ) , ora vendere pezzi atti allo scopo di abbellire, customizzare questo tipo di armi, anche se in realta', armi non lo sono, non credo che di perse' possa' creare dei problemi, chiaro che se poi uno modifica quell'arma ( ammesso che si possa fare ) per sparare pallini di ferro o altro e farla diventare un arma di offesa, l'avere il calcio rosso anziche' intarsiato, o il grilletto in pla oro, possa in qualche modo fare la differenza.

In sintesi, se io costruisco un bel manico per un coltello, con cui ci taglio le salsicce e un bel giorno entra un ladro e lo usa contro di me, di certo la colpa non sara' del manico che gli ho fatto io, ne tantomeno aumentera' o diminuira' i potenziali danni causabili.

Infatti, la penso proprio come te. Credo, inoltre, che arma intarsiata oro, avorio perla o PLA non incida alla fine sul danno finale che potrebbe fare se l'arma fosse vera. Per cui se c'è un regolamento, sicuramente sarà mirato all'arma in sè e non alla sua estetica....se non sbaglio 

 

32 minuti fa, Tomto dice:

Un 'arma da soft air non deve superare gli 0.99 joule di potenza (almeno in Italia) comunque si deve risalire al produttore e c'è bisogno di omologazione . La cosa assurda è che si possono acquistare fucili e pistole su siti spagnoli che superano i 7 joule e qui passano la dogana come se niente fosse.

Ma un altro dei motivi per cui non voglio stampare oggetti meccanici delle armi, oltre alla loro usura e possibili danni che potrebbero causare all'utilizzatore è proprio quella del limite di 1 Joule. L'asta spingipallino di queste armi ha delle molle regolate e tarate di conseguenza, io vorrei limitarmi solo a roba estetica, semplice.

 

31 minuti fa, iLMario dice:

Io la penso come te.
Il problema non è se chi produce armi ha un cervello o meno, ma chi le acquista. Un po come alla guida, il problema difficilmente siamo noi che guidiamo, sono gli altri imbecilli in strada......

Però fermiamoci un attimo, è chiaro che la questione del vendere armi INTERE sia sbagliato o quantomeno più "pericoloso" io parlo di vendere singole parti di armi (certo, poi nessuno vieta un compratore di comprare l'intero pacchetto) ma comunque si troverebbe con un'arma parziale, senza parti meccaniche e proiettili. Il problema è che al momento sia chi stampa armi per intero (parti meccaniche comprese) e le vende, sia chi si limita ai "pezzi di ricambio" esterni hanno entrambi carta bianca e di conseguenza non fanno distinzione...

38 minuti fa, iLMario dice:

Le armi da cosplay, scusate l'ignoranza, cosa sono ? Il martello di Thor o la spada laser di obi-wan ? Cioè armi da "personaggi inventati" ?

No sono armi sempre realistiche, magari però inerenti invece che al classico softair militare a giochi tipo Call of Duty, Battlefield, Red Dead Redemptions giochi/films dove le armi non si discostano molto dalla realtà perchè nei giochi/films/manga/cartoon stessi le armi sono già rappresentate in maniera realistica. Poi se parliamo delle pistole laser di Star Wars ad esempio, vabbè, l'aspetto esterno cambia. Se qualcuno ti puntasse una pistola ti spaventeresti di più a vedere un'arma realistica che un mega revolver giallo fluo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

Da quel che so io, le armi da softair non necessitano di autorizzazione delle forze dell'ordine ( smentitemi se sbaglio )

sbagli le armi da soft air per coperarle devi dare un documento con il quale ti il venditore ti registra sul portale della prefettura stessa cosa come per i fucili a pimbini ad aria compressa cambia solo la potenza in joul  poi cè chi non lo fa puo accadere diciamo che è come l erba per capirci la puo avere in certa quantità ma non puo coltivarla o spacciarla

il fucile da softair in italia e francia la puo comprare e devi dare un documento ma il venditore ancora non è obligato a registrarti se vuole (legge non chiara da questo punto di vista)nele resto dell europa spagna olanda belgio ecc ecc la puoi comperare anche online senza documenti

poi seconda cosa:

lucca comics girano carabinieri polizia ecc ecc mia amica e mia nipote vestite una da lara croft e l altra da un anime scherzando ho chiesto spiegazioni ad un poliziotto delle pistole di lara croft se possono girare visto che perquisivano tutti all entrata(anche se era perquisizione per via degli attentati )

allora in fiere ed ambienti atti a festeggiamenti o sfilate del genere (vedi i fucili ad aria delle giostre dove spari hai barattoli) non serve logicamente nulla

nanche fuori dalle fiere in teoria

se la porti in giro in macchina o ci entri in locale pubblico in tasca (esempio supermercato banca posta anche ristoranti) se è una fedele riproducione dell originale deve essere riconoscibile che è una riproduzione(vedi il tappo giallo o rosso della scacciacani) oppure deve avere la canna visibilmente tappata

premesso questo

in teoria per evitare cio che si chiama paura o isteria di massa o procurato allarme in tali locali non dovresti proprio portare nemmeno le riproduzioni ma non esiste una legge apposta ma scatta la regola del buonsenso che non devi procurare un procurato allarme in parole povere

per le armi anche da cosplay tipo anime per i locali pubblici idem come sopra non esiste legge al riguardo pero non devi fare procurato allarme sempre basato sulla legge del buon senso

p.s. non è che me lo sono inventato la legge o regola del buonsenso esiste veramente anche nel codice stradale

 

 

Cita

Infatti, la penso proprio come te. Credo, inoltre, che arma intarsiata oro, avorio perla o PLA non incida alla fine sul danno finale che potrebbe fare se l'arma fosse vera. Per cui se c'è un regolamento, sicuramente sarà mirato all'arma in sè e non alla sua estetica....se non sbaglio 

sbagli se compri una spada a san marino e ti fermano (cosa che succede sulle multe ci marciano) sono cazzi peggio se compri e porti in giro fucili antichi sempre da san marino pero se te li fai spedire a casa nessuno ti dice nulla come sopra dovresti dare un documento al momento dell acquisto per farti segnare sul sito della preferttura non serve il nulla osta delle forze dell ordine ma basta la semplice segnalazione alla prefettura che tu hai comperato tale spada o fucile o balestra ecc ecc

se te la torvano a casa per qualsiasi motivo (vedi le mie spade da samuari sequestrate dopo una mia denuncia di furto in casa)le sequestrano e devi dimostrare che sono tue e il motivo per cui le tieni in casa sia collezionismo che bellezza sia anche per difesa se la tua scusa non coincide nel senso che non torva riscontro con nessuna tua segnalazione alla prefettura che tu hai acquiastato tale arma ed il motivo scatta la denuncia per 1: possesso di arma illegale 2:reato di spaccio o detenzione di arma bianca superiore hai 9 cm di lama percio non piu da collezione ma da lesioni gravi ipotetiche 3:dentenzione di arma da fuoco(neol caso di fucili antichi)senza avere in possesso porto di armi o patentino da poligono o documento di detenzione per antiquariato 

 

insomma stampate armi giocateci fate i cosplay ma non girateci la domenica in piazza sventolandola all aria che so cazzi 😉

bambini esclusi 🙂

Cita

Poi se parliamo delle pistole laser di Star Wars ad esempio, vabbè, l'aspetto esterno cambia. Se qualcuno ti puntasse una pistola ti spaventeresti di più a vedere un'arma realistica che un mega revolver giallo fluo..

hai colto in pieno lo spirito della cosa esatto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

la vendita dei pezzi dell'arma stampati in 3D è illegale?

non è illegale stampare le parti di una pistola da softtair purche' queste parti rispettino la legge.

quindi nel caso di una pistola da softair puoi stampare cio' che vuoi purche' alla fine questa pistola rispetti gli standard di legge.

puoi stampare una molla da 0,99 joule ma non una molla da 2 joule ad  esempio.

se poi pescano il tizio con la pistola da 50 joule e quello diche che le modifiche le hai fatte tu dovrai dimostrare che queste modifiche non rendevano la pistola illegale...quindi diatriba legale infinita......

1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

Il segno rosso/cappuccio rosso. Obbligatorio? Quando? E quando non lo è?

sempre obbligatorio! anche se in qualsiasi negozio di softair ti vendono pistole senza cappuccio, questo andrebbe capito meglio....in teoria se ti vendo la pistola senza cappuccio ma con un cappuccetto "pietoso" nella scatola poi la colpa è la tua (acquirente) che non lo hai utilizzato come prevede la legge

1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

Fabbricarsi da sè un'arma che spari pallini può creare problemi?

si, serve un autorizzazione

 

1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

Casualmente passa una pattuglia dei Carabinieri e li ferma per fare dei controlli. Le armi potrebbero dare problemi?

dipende un po' dalle circostanze.... se ti pescano a sparare ai barattoli in un luogo non idoneo ti multano e basta....

se ti vedono sparare ai barattoli... ti multano...poi vedono che l'arma non rispetta i requisti di legge te la sequestrano e per ogni tipo di modifica illegale sull'arma la colpa ricade sempre sul possessore...se poi il possessore ti scarica il barile...come sopra "diatriba legale infinita"....

1 ora fa, Blacksoldier10 dice:

oppure è la solita storia del "ma sì, siamo in Italia, controlli a zero non gliene frega niente a nessuno ecc.." ?

esattamente! controlli 0 poi se fai male ad un bambino si accorgono che non avevi il tappo e giu' di multe....

 

per quanto riguarda le armi vere ci sono piu' o meno le stesse regole, puoi modificarle finche riamngono legali e poter dimostrare che le tue modifiche non le rendevano illegali....

bisognerebbe sapere se le modifiche che si possono apportare alle armi da fuoco devono essere omologate per garantire la sicurezza di chi le usa, ad esempio un carello in resina al posto di quello in metallo...non rende l'arma illegale, ma se questo carrello  a causa della forza dello scoppio si spezza e fa male a chi la stava usando...sono problemi del proprietario(che ha montato pezzi non idonei) o di chi ha fatto il carello farlocco?(in quanto il carrello doveva rispettare XYZ standard?)

c'è anche un fatto molto importante da considerare, il copyright del produttore, anche se rispetti la legge è sicuro che il produttore non sia troppo contento di vedere il suo design scopiazzato.....

ho volutamente tralasciato l'aspetto morale\etico in quanto ne abbiamo gia' parlato....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi a sentire le vostre risposte vendere armi da softair comporta una marea di beghe, sia a livello legale che a livello di sicurezza pubblica. Da qui mi sorge una domanda: alzo le mani e ripiego dal softair al cosplay. Mi stampo in 3D una bella Colt (finta) che NON SPARA, attenzione. Una Colt dall'aspetto reale, ma che non spara, quindi dentro è vuota o proprio non adibita per l'allogiamento di meccanismi. Chi mi dice che es. il cliente mi compra una pistola da cosplay, la modifica e ci mette le sue modifiche affinchè questa spari, poi fa lo scarica barile sul produttore che gli ha fatto l'arma.

Come si difende da ciò il produttore?

Non penso occorra un'autorizzazione per fabbricare armi (anche a pezzi e infine incollate insieme fino a comporre un'arma FINTA) a livello cosplay. Certo, il procurato allarme rimane alla fine perchè dall'altra parte non sai mai se la pistola è carica/scarica oppure se è vera o finta, ma come avete più volte ribadito, questo purtroppo dipende dalla mente bacata della gente. A questo punto per aggirare l'intero sistema di autorizzazioni per possesso di armi da fuoco, eventuali modifiche non autorizzate ecc è sufficiente poter vendere armi da fuoco per cosplay? Anche in queste è obbligatorio l'uso del tappino, immagino...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

discussione interessante che coinvolge diversi ambiti.

tempo fà mi ero documentato sulle softair e restavano nel limbo dell'incertezza.

non armi, non giocattoli. un pò di regole, ma solo un pò.

sempre da evitare il procurato allarme. poi sono le circostanze a definire le situazioni.

una rapina con un giocattolo è (era?) rapina a mano armata.

il mio coltellaccio da macellaio lo posso portare dall'arrotino, opportunamente custodito, ma non sotto l'impermeabile 😊.

l'arco è un attrezzo sportivo, da utilizzare solo in aree specificatamente attrezzate e liberamente trasportabile se chiuso e smontato (ma io che ho il compond come faccio?) e per recarti o tornare da allenamento, gara o negozio di manutenzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

 

l'arco è un attrezzo sportivo, da utilizzare solo in aree specificatamente attrezzate e liberamente trasportabile se chiuso e smontato (ma io che ho il compond come faccio?) e per recarti o tornare da allenamento, gara o negozio di manutenzione.

per qualsiasi arma bianca da fuoco a schiocco(arco balestra ecc)

ripeto se regolarmente dichiarata come arma sportiva o da difesa o da caccia deve o meglio dovrebbe essere trasportata nel bagagliaio in apposito astuccio smontata per armi a scatto contenitore chiuso con combinazione o lucchetto per bianca e da fuoco

una volta bastava il fodero adesso dal 2015 non piu

oppure deve essere ritirata in sede da apposita ditta che la manutenziona con trasporto apposito (come oggi fanno tutte le armerie per i fucili o per i coltelli da cucina)

qualsiasi arma dichiarata possiede un libro o foglio o libretto di possesso (specialmente quelle da caccia e spostive) come la macchina dove vengono dichiarate le generalità calibro portata getto potenza e dati di fabbrica i quali indicano come è costruita e non puo essere modificata in nessun modo pena denuncia del costruttore e della pretura per manomissione

diverso per gli accessori mirino calcio cromatura intagli foderi ecc ecc qualsiasi coasa modificabile purche non cambi la gittata dell arma

Cita

Mi stampo in 3D una bella Colt (finta) che NON SPARA, attenzione. Una Colt dall'aspetto reale, ma che non spara, quindi dentro è vuota o proprio non adibita per l'allogiamento di meccanismi. Chi mi dice che es. il cliente mi compra una pistola da cosplay, la modifica e ci mette le sue modifiche affinchè questa spari, poi fa lo scarica barile sul produttore che gli ha fatto l'arma.

nessuno lo puo garantire pero qualsiasi arma finta con la quale viene eseguito un illecito e ne viene mascherata la fattezza di copia o finta cioè se togli il cappuccio ne consegue denuncia per rapina a mano armata e paghi anche i danni delle conseguenze

se ci rimani secco come RE CECCONI giocatore della lazio che fece rapina per gioco con arma giocattolo allagioielleria di un suo amico e ci è rimasto secco sono affari tuoi

ricordate che la legge non ammette ignoranze percio non puoi dire "ma è solo un giocattolo"paghi tutte le conseguenze legali 

per armi giocattolo o di rappresentanza si intendono armi che puoi anche costruire da solo purche non posseggano tamburo e camera di scoppio

tutte le altri sono considerate giocattoli e di rappresentanza ma devono avere tappi rossi o gialli ben visibili ad occhio nudo da almeno 50 mt di distanza

CMQ VOLEVO DIRE

fate l amore non fate la guerra ma cazzo uno che apre un topic ogni tanto intitolato:

"stampante 3d che stampa figa parliamone"

mai mi raccomando 🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

x la tua ultima frase le implicazioni sarebberemo molte di più di quelle fin qui scaturite 😀

x quanto riguarda l'arco, dopo lunghissima pausa di pratica, mi son basato su questo link (ed alti simili)  http://www.arcoverbano.net/?page_id=2537 per regolarmi su come comportarmi. manco a dirlo in società erano pressapochisti e superficiali.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, jagger75 dice:

fate l amore non fate la guerra ma cazzo uno che apre un topic ogni tanto intitolato:

"stampante 3d che stampa figa parliamone"

mai mi raccomando 🤣

Troppo banale 😂😂😂

2 ore fa, hokuro dice:

tempo fà mi ero documentato sulle softair e restavano nel limbo dell'incertezza.

Giuro che non parto così sprovveduta, mi sono informata via siti, sul sito dell'Arma dei Carabinieri, sul sito del Ministero dell'Interno e simile, ovunque dove recasse come titolo un qualcosa come "armi da fuoco, custodia, regolamentazione" e via dicendo. Ma come ho già detto a inizio post, chi si vuole imbattere in questi argomenti trova il nulla cosmico. Il vuoto più totale. Ci sono troppi "se" e troppi "ma" per capire quando operi nel legale e quando inizi a sconfinare nell'illegale. In qualsiasi momento ti possono rovesciare la colpevolezza in faccia, non sto parlando di rapine o di commettere reati, ma semplicemente di stampare in 3D pezzi e neanche tutti (affinchè l'arma funzioni, io ti fornisco solo lo scheletro dell'arma). Poi se vuoi tamburo, molle, aste spingifilo e tutto quello che vuoi quello penso che debba essere l'acquirente stesso a comprarli, è come se io ti fornissi il manico del coltello che da solo è innocuo, poi tu vai in un negozio ci metti la lama e vai a seminare il panico. La colpa è mia? Ecco perchè non si riesce ancora a capire fino a che punto si può tirare di mezzo il produttore in caso di casini...

1 ora fa, jagger75 dice:

nessuno lo puo garantire pero qualsiasi arma finta con la quale viene eseguito un illecito e ne viene mascherata la fattezza di copia o finta cioè se togli il cappuccio ne consegue denuncia per rapina a mano armata e paghi anche i danni delle conseguenze

Se ti fornisco il cappuccio o meno e tu vai a commettere crimini penso che la responsabilità sia sempre dell'acquirente che ha deciso di farne un uso illecito dell'arma. Mica possono arrestare il venditore di auto perchè un suo cliente dopo averla comprata ha messo sotto delle persone...😅

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apetta black stiamo faendo un po di cosnfusione allora

per qualsiasi tipo di arma da fuoco ci vuole i portodarmi o patente da caccia o da poligono ecc ecc

per qualsiasi arma a molla o aria compressa o a corda o a rinvio che spari pallini piombini o frecce ad un certo quantitativo di joule basta la carta di identità poi la procedura tu non la sai ma ti assicuro che viene registrata a tuo nome alla prefettura

in teoria tu e nessuno a meno che non si disponga di licenza non puoi costruire armi da fuoco o armi bianche sopra i 9 cm di lama a casa e poi venderle perche se hai licenza logicamente ogni arma che farai verra registrata e catalogata con le caratteriastiche di fabbrica cosi che se venisse modificata o usata per qualche cosa verra tracciata

se la fabbrichi a casa funzionante percio non puoi in primis farla e in secondis venderla pena detenzione fabbricazione e smercio di armi inlegale

se fabbrichi solo il guscio o solo la canna o qualsiasi pezzo puoi farlo ma non puoi venderlo a meno che tu non abbia la licenza per fabbricarla o venderla

poi cmq sia anche se ne fai un pezzo e io lo modifico e diventa arma in tutti gli effetti tu non hai colpa sono io che l ho modificata nulla toglie che tu poi devi dimostrare che quando l hai costruito tu quel pezzo era innocuo percio anche volente o dolente devi sempre dimostrare che tu non centri nulla

e ripeto a meno che tu non registri il pezzo che costruisci cosi dimostrando che il tuo pezzo è innocuo da solo sei anche tu responsabile del fattaccio fino a prova contraria

tutto chiaro?:)

a capodanno se io ti vendo la bomba che fanno i napoletani e fai male a qualcuno tu sei responsabile del fatto compiuto io del fatto che ti ho venduto una bomba inlegale pero tu ne rispondi perche sei sul posto del fattaccio pero tu devi dimostrare che io te l abbia venduta o che io l abbia creata se non abbiamo nulla di scritto

al contrario se ho una fabbrica di fuochi di artificio e ti fabbrico e ti vendo con tanto di fattura /scontrino una bomba inlegale(è un esempio) e succede qualcosa tu sei responsabile dell uso improrio e io della vendita di una bomba inlegale ma in questo caso è tracciabile che io ti ho dato una cosa inlegale

tutto qui chiaro e semplice

hokuro infatti per l arco il dubbio non era se è arma o no perche si sa che non è arma bianca ma come appunt dice quel link che hai postato il problema è nel trasporto delle frecce

Cita

noltre, il comma 2 dell’art.4 L.110/75 dispone che: senza giustificato motivo non possono portarsi fuori dalla propria abitazione o dalle appartenenze di essa, bastoni muniti di puntale acuminato, strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, mazze, tubi, catene e fionde, bulloni, sfere metalliche, nonché qualsiasi altro strumento non considerato espressamente come oggetto da punta e da taglio, chiaramente utilizzabile, per le circostanze di tempo e di luogo, per l’offesa alla persona.

Tirare

Detto ciò possiamo affermare che ai fini dell’art.45 Reg. del T.U.L.P.S., l’arco, in quanto tale, non è soggetto ad alcuna disciplina non essendo certo strumento da punta e da taglio; non è così per le frecce, che la punta invece la possiedono per definizione; esse rientrano nella previsione del comma 2 del citato art.45, quali oggetti da punta destinati ad uso sportivo.

cmq una cosa è certa non è tutto regolamentato bene la legge a riguardo delle armi è un po troppo generica

diverso è per la fabbricazione e vendita senza debita licenza è illegale la costruzione in casa e la detenzione se non registrata o omologata

tranne per uso agricolo ma sempre con una tolleranza nella lunghezza delle lame o dell uso che se ne fa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

Cerchiamo ora di meglio esaminare il significato di giustificato motivo, la cui mancanza rende illecito il porto degli strumenti da punta e/o taglio fuori dalla propria abitazione.

Il giustificato motivo deve essere valutato sotto più profili: innanzitutto il trasporto sarà giustificato ogni volta che lo strumento venga portato fuori dell’abitazione per il suo impiego in altro luogo nei fini cui è destinato. Nel nostro caso l’arco e le frecce potranno essere trasportati solo per fini sportivi come gare, allenamenti, caccia.

Il porto per uso diverso concretizzerebbe senz’altro il reato di porto abusivo di strumento atto ad offendere, previsto e punito dall’Art.4 L.110/75.

 

Cita

Infine va ricordato il divieto assoluto (art.4 comma 1 L.110/75) di portare armi proprie o improprie in riunioni pubbliche anche alle persone munite di licenza.

per improprie si intende anche da collezione (io ci considero anche quelle da cosplay perche sono al di fuori da un contesto fieristico tutto dipende da chi vi ferma e vuole farvi passare dei guai o no)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io CREDO che le "armi" da cosplay non siano armi e basta.

poi avendone le fattezze usi errati potranno procurare conseguenze sgradevoli. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, jagger75 dice:

 

per improprie si intende anche da collezione (io ci considero anche quelle da cosplay perche sono al di fuori da un contesto fieristico tutto dipende da chi vi ferma e vuole farvi passare dei guai o no)

Sicuro? Perché io ad esempio ti vendo QUESTA, oppure QUESTA, QUEST'ALTRA e infine QUESTA e mi vorresti dire che nessuna di queste a livello cosplay possono essere usate e/o vendute? 

Poi, al di fuori del contesto fieristico, se il cliente si mette ad agitare la pistola in piazza e finisce male di certo non è mica colpa mia e parlando di responsabilità, non credo che andranno a pizzicare il produttore perché non può lui stesso sobbarcarsi le decisioni malate dei clienti e soprattutto non sta fornendo loro armi che possono sparare... Ma armi che dovrebbero essere usate in contesto fieristico. 

Dico bene? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate ma stiamo parlando di armi da fuoco o giocattoli? Perché le armi da fuoco sparano.. Al massimo un coltello ben fatto può fare danni... Ma i giocattoli (e ci metto dentro gli accessori cosplay) al massimo te la possono tirare in testa come la busta della spesa del pane....

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Marcottt dice:

Scusate ma stiamo parlando di armi da fuoco o giocattoli? Perché le armi da fuoco sparano.. Al massimo un coltello ben fatto può fare danni... Ma i giocattoli (e ci metto dentro gli accessori cosplay) al massimo te la possono tirare in testa come la busta della spesa del pane....

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
 

Sì, la discussione si è spostata dalle armi da softair a quella da cosplay che a livello di "vendita" un produttore potrebbe avere molte meno beghe legali. Ma da cosplay mi riferisco ovviamente sia ad armi che sembrano realistiche, sia a quelle fantascientifiche, il problema è sempre lì: io (produttore) decido di tirar su un'attività di vendita di armi da cosplay, stampate in 3D e non adatte ad allogiamenti di meccanismi che possono trasformare l'arma da inoffensiva a offensiva. Da qui la domanda:

Essendo a livello cosplay e non dovrebbero sparare, se beccano il cliente che ad esempio sventola per aria la pistola in una piazza pubblica o qualsiasi luogo che non sia una manifestazione fieristica dove tecnicamente andrebbe usata tale "arma". La polizia lo ferma, dopo che lui ha causato diversi problemi di sicurezza pubblica ecc...io, produttore, sarò esente da qualsiasi responsabilità poichè avevo venduto un oggetto (che può essere qualsiasi cosa, non solo armi) usato impropriamente dal cliente?

Perchè non è tanto il fatto che ti possono tirare in testa una pistola "giocattolo" è che spesso viene usata in modo improprio.

7 ore fa, Marcottt dice:

Scusate ma stiamo parlando di armi da fuoco o giocattoli?
 

Armi da fuoco che sparano ormai è fuori discussione, si è capito. Troppa poca informazione che gira intorno a questi casi, di cui si è solo capito che portano solo guai, soprattutto se sparano. Sia se usate personalmente che vendute. Poi c'è tutto un sistema di autorizzazioni, controlli e roba varia...evitiamo. Infatti l'argomento adesso si sposta su armi da cosplay, sia che esse sembrino reali o meno, una cosa in comune ce l'hanno: non sparano e nè tantomeno hanno lo spazio interno per essere adibite allo sparo. Il problema invece è il fattore estetico, che uno non sa mai se è vera o meno.

Quindi qui entra in gioco il famoso tappino rosso? Può essere dipinto o removibile, o fisso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so... Certo che se vai in giro di sera con una arma finta che sembra vera e la mostri in maniera inappropriata finisci come minimo giustamente nei guai o peggio... Ad un certo punto ricordo a tutti che la selezione naturale fa solo del bene...


Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.