Vai al contenuto
SI-DESIGN
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

GiulioVale

Prima stampante. Prime domande

Recommended Posts

Ciao a tutti ho preso una Geeetech A10 da qualche giorno... e l'ho già smontata.

Con il cane presente all'interno della SD sembrava funzionare. L'ho interrotta per provare altro e da li sono iniziati i miei "guai". Conclusione ieri notte ho smontato testina di stampa etc per riprovare questa sera dopo un controllo.

Non mi scoraggio ma vi chiedo:

a) esistono delle regole di base per la fase di accensione/spegnimento? Della serie alla successiva accensione fare uscire del filamento, oppure preriscadare l'hotend etc etc?

b) sulla stampante doveva essere montato un nozzle 0.4, ma ho visto (dopo aver smontato tutto) che è 0.2. Questo cosa implica?

c) ho capito che ogni stampante (non ogni modello) è un po' un mondo a parte, ma vi sono delle buone pratiche da seguire?

Grazie anticipatamente

 

giulio

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, GiulioVale dice:

a) esistono delle regole di base per la fase di accensione/spegnimento? Della serie alla successiva accensione fare uscire del filamento, oppure preriscadare l'hotend etc etc?

Di solito ti basta fare uno spurgo di qualche centimetro di filo. O spurgo per aria o tramite uno skirt di 3-4 giri attorno al pezzo. Puoi settare, in praticamente tutti gli slicer, sia il numero di giri, sia la lunghezza minima, in modo da essere sicuro che, su pezzi piccoli, anche 5 giri non siano troppo corti ed allo stesso tempo su pezzi grandi 5 giri non ti sprechino chilometri di filo. Io ultimamente uso 15cm di spurgo

7 minuti fa, GiulioVale dice:

b) sulla stampante doveva essere montato un nozzle 0.4, ma ho visto (dopo aver smontato tutto) che è 0.2. Questo cosa implica?

Tempi di stampa più lunghi ma al contempo un miglior dettaglio delle stampe. Setta 0.2 nello slicer. Ma da dove l'hai visto, dalla scritta sul nozzle stesso ?

8 minuti fa, GiulioVale dice:

c) ho capito che ogni stampante (non ogni modello) è un po' un mondo a parte, ma vi sono delle buone pratiche da seguire?

Ci sono, con me non stanno funzionando ed abbiamo una stampante simile, io ho la A20, ovvero una A10 leggermente più grossa e con uno chassis come basamento. Per il resto è identica, stessa meccanica, stessi pezzi etc etc.

Le bestemmie aiutano.

Comunque, come primi passaggi:

1) calibrazione step/mm. Al 99% il tuo valore di step/mm dell'estrusore è sbagliato. Estrudi, senza hotend attaccato, 100mm di filo e misura la lunghezza effettiva. Idem per gli altri assi (dici di spostare 100mm e misuri di quanto è lo spostamento reale)

2) torre temperature per il filo che stai usando

3) stampa un qualunque pezzo non presente sulla SD (il cane sulla SD viene stampato bene praticamente a tutti, tranne me, nonostante una pazzesca sottoestrusione di tutte le geeetech)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per la domanda A sentirai teorie di tutti i tipi, io sinceramente non adotto alcuna precauzione rispetto all'estrusore, ma l'unica cosa davvero saggia e aspettare che la temperatura scenda leggermente a fine stampa prima di spegnerla. Non ci vuole molto, il problema è che quello che non deve scaldare è la gola, il tubetto che porta il filamento all'ugello e spegnendola ad estrusore caldo viene a mancare la ventola che raffredda la gola e la temperature dell'hot end potrebbe far salire troppo la temperatura nella gola. Basta poco, un minuto o due al massimo.

In genere il problema non si pone perchè quando finisce di stampare in genere non la si spegne subito, prima si toglie il pezzo lo si guarda e poi la si spegne e cosi passa quel minuto o due di cui parlavamo.

Domanda B Il nozzle a 0.2 ti permette di fare stampe molto belle ma richiede un tempo di stampa molto superiore, una difficoltà molto alta nel fare gli allineamenti dell' asse z ed in genere è un ugello che si utilizza quando si è molto ma molto più esperti, E' secondo me un modo per complicarsi la vita. Se hai l'auto livellamento i problemi potrebbero essere inferiori almeno per quello che è la taratura asse z.

Naturalmente è fondamentale che il programma di stampa e lo slicer siano regolati con l'ugello effettivamente montato.

Domanda C, bella domanda non saprei cosa consigliarti a parte di controllare se è lubrificata negli assi e se no di lubrificarla con vasellina tecnica. Le cose che ti servono le imparerai un pò alla volta usandola.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per le cortesi ed utili risposte.

Nel frattempo ho rimontato la testina di stampa,  ho cambiato il firmware portandolo alla versione Marlin 2.0.

La stampa inizia "più o meno" bene solo che raggiunti un paio di millimetri si stacca dal piano. Piano a 50 gradi e nozzle a 220 PLA

giulio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alza il piano a 60 gradi. Ho una A10m, più simile di così alla tua...E ho dedicato personalmente un pomeriggio intero a vedere se era possibile stampare a 30 gradi SENZA LACCA (stampo tutt'oggi senza lacca, usufruendo solo del microforato della geeetech)

E ho constatato che:

- a 30 gradi il filo non attacca neanche morto;

- a 50 gradi si attacca e poi (come te) si stacca dal piano;

- a 60 l'oggetto rimane attaccato al piano (finalmente);

A ciò devi considerare che l'adesione al piano dipenda anche da quanto sia vicino il nozzle al piano, se è troppo lontano noterai che il filo fatica ad attaccarsi e ha un aspetto "grassocio" e non schiacciato come dovrebbe essere. Se troppo vicino...beh te ne accorgerai dalle righe sul piatto 😂

Fonte: esperienza personale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/3/2019 at 09:42, GiulioVale dice:

ho cambiato il firmware portandolo alla versione Marlin 2.0.

Pessima idea. E' una beta. Se non riesci a far funzionare a dovere la stampante con un un firmware "stabile", ben testato e conosciuto da tutti, mettere una beta (se non addirittura alpha) tutt'ora in fase di sviluppo, poco usata se non da esperti e/o gente che ormai ha capito come lavora la propria stampante, dove il jerk è stato sostituito in toto da un'altra funzione etc etc, è la strada migliore per scalibrare la stampante più di quanto la fornisca scalibrata geeetech.

Fonte: esperienza personale. Avevo messo la 2 tempo fa, non ci cavavo un ragno dal buco, ho rimesso la 1.1.8 ufficiale geeetech, regolato gli step/mm (ma la versione che scarichi dal sito, non da github, è già corretta come base, quella di github è buggata) ed ho iniziato a stampare qualcosa.

Rimetti marlin 1.1.8, fidati. Io e @Blacksoldier10 qua dentro siamo quelli che hanno avuoto (ed hanno tutt'ora) il maggior numero di problemi con le Geeetech A10 ed A20 (che sono la stessa stampante, cambia solo la dimensione)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, iLMario dice:

Pessima idea. E' una beta. Se non riesci a far funzionare a dovere la stampante con un un firmware "stabile", ben testato e conosciuto da tutti, mettere una beta (se non addirittura alpha) tutt'ora in fase di sviluppo, poco usata se non da esperti e/o gente che ormai ha capito come lavora la propria stampante, dove il jerk è stato sostituito in toto da un'altra funzione etc etc, è la strada migliore per scalibrare la stampante più di quanto la fornisca scalibrata geeetech.

Fonte: esperienza personale. Avevo messo la 2 tempo fa, non ci cavavo un ragno dal buco, ho rimesso la 1.1.8 ufficiale geeetech, regolato gli step/mm (ma la versione che scarichi dal sito, non da github, è già corretta come base, quella di github è buggata) ed ho iniziato a stampare qualcosa.

Rimetti marlin 1.1.8, fidati. Io e @Blacksoldier10 qua dentro siamo quelli che hanno avuoto (ed hanno tutt'ora) il maggior numero di problemi con le Geeetech A10 ed A20 (che sono la stessa stampante, cambia solo la dimensione)

Appena ho voglia di fare, mi rimbocco le maniche e compilo il fw Marlin 1.1.9 per:

cambiare la home in modo da mettere il "nuovo centro" a 2x2 cm sul piatto e non al centro (spesso faccio homing mentre ho il modello che aspetta di essere staccato dal piatto ancora caldo... D:)

correggere a dovere le dimensioni della stampante in quanto metto al massimo Y e Z e mi perdono passi

impostare nuovi valori di Jerk e accelerazione senza che debba rimetterli ogni volta che flasho il firmware

personalizzare le scritte sulla A10m (Benvenuto, Pronto ecc...personalizzate a modo mio)

e tante "robe" così, ma vorrei impararlo meglio questo firmware...Ci vuole tempo..e voglia! 😁

Il marlin 2.0 non lo guardo nemmeno, figurati, è in Alpha/Beta...ma se @GiulioVale sta stampando bene senza troppi problemi...Perchè non lasciarglielo fare finchè funziona?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Appena ho voglia di fare, mi rimbocco le maniche e compilo il fw Marlin 1.1.9 per:

Per quale stampante ??? Come fai a flasharlo da spenta ? Ok, questa era cattiva 😄 😄 😄 😄 😄 😄 😄

39 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Perchè non lasciarglielo fare finchè funziona?

Mah. Sono per le cose semplici io... Funzionare funziona, finchè poi bisogna settare qualche parametro e nessuno sa come fare perchè il parametro presente nella 1.1 è stato rimosso o sostituito da 1000 cose diverse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, iLMario dice:

Per quale stampante ??? Come fai a flasharlo da spenta ? Ok, questa era cattiva 😄 😄 😄 😄 😄 😄 😄

A breve mi metteranno il tracking per gli oggetti spediti. Spero solo che abbiano capito che ho bisogno della scheda madre, alimentatore, pcb e nuovo hotend 😅

Poi l'importante è avere un pc funzionante, sennò il problema del flashing lo risolvi alla radice 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio tutti per i vari suggerimenti e commenti.

Io stò continuando con la 2.0 (la versione 260 di vert) tentando di aumentare ogni giorno un po' la complessità di quello che stampo. La cosa complicata è non avere un punto di riferimento sul risultato ottenuto per un confronto a parità di prodotto stampante/filamento.

Per il momento niente lacca, il distaccamento anche se sempre su stampe al massimo di 2 ore non si è più verificato vuoi per fortuna, vuoi per una migliore taratura della distanza.

Come slicer uso Cura 4.0 (quasi RC)

 

 

IMG_20190317_160009.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, iLMario dice:

@GiulioVale stai usando la linear advance? Io non sono riuscito a fare la stampa del pattern, si ostina a stampare fuori dal piatto

Mi dispiace ma sono troppo novizio non so cosa sia questa cosa che mi stai chiedendo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.