Vai al contenuto
SI-DESIGN
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Recommended Posts

Dopo una esperienza disastrosa con una A10 che ho reso, oggi ho ordinato una A20M con vetro extra in aggiunta a quello presente nella stampante e 3DTouch
Il prezzo era irresistibile, veramente, in barba ai venditori furbetti di Geeetech.

Dovrebbe arrivarmi settimana prossima, si spera.

Speriamo bene. Anzichè aprire mille thread su mille problemi diversi (che spero di non avere), scriverò tutto qui, finchè si tratta di sistemare la stampante. Poi ovviamente per problemi singoli a stampante già avviata, aprirò thread dedicati.

Intanto qualche domanda:

1) che upgrade suggerite, oltre alla fanduct per l'hotend ?

2) non ho capito che nozzle usa, mi pare proprietario ? Qualcuno ha info in merito ? Se volessi cambiarlo ?

3) si può stampare a 2 colori su asse Y invece che a layer ? Ho come l'impressione che venga sprecato un sacco di filo, del tipo: lui stampa con un colore quasi tutta Y, poi appena trova un puntino da fare con l'altro colore, sullo stesso layer, fa la torre di spurgo, cambia colore, stampa il puntino, nuovo spurgo e poi via con i livelli successivi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Solo per il punto 3, è anche peggio perché per esempio sikplfy3e riempie la torre spurgo comunque ad ogni layer anche se non cambia colore. Cura se ho capito bene lo fa anche lui ma se non cambia colore non fa il layer pieno nella torre

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito, o meglio, quel che ho capito io non ha senso, quindi penso di non aver capito.
Per quale motivo lui spurga anche senza cambiare colore ? Se non c'è nessun cambio, non c'è nessuno spurgo da fare, non avrebbe alcun senso.

Comunque inizialmente la userò mono-colore, dovrebbe bastare tenere uno spezzone di filamento dentro il secondo estrusore giusto per non far intasare il relativo condotto con la schifezze che arrivano dal primo durante l'estrusione, impostando cura per usare un solo estrusore, sicuramente non fa lo spurgo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pensa ad un pezzo alto 10 cm dove il secondo colore è presente solo dopo 5 cm.... Quando avviene il cambio colore lo spurgo avverrebbe nel vuoto quindi materiale in giro a cazzo e peraltro rimarrebbe tutto il filo attaccato al nozzle

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiaro. Ma in questo caso non serve spurgare i colori, basta costruire la torre parallelamente alla costruzione principale, sempre e comunque.

Oppure, si potrebbe fermare la stampa in modalità "hey, puliscimi che ho spurgato" in questo modo si, lo spurgo avverrebbe nel vuoto (che male non fa) e poi l'utente pulisce il nozzle quando la stampante ha finito. Tipo una sorta di cambio filamento, l'operazione è manuale anche in quel caso, la stampante rietra il filo, aspetta l'utente, poi lo reinserisce.

Secondo me potrebbe aver senso quando non si ha necessità di automatizzare interamente la stampa, si tratterebbe di una variazione al gcode

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh ma se ogni layer c'è cambio colore lo pulisci tu a manina 400 volte?
Guarda il più furbo per ora mi sembra cura che se non cambia colore alza comunque la torre ma dentro è un infill invece che pieno sempre come simplify3d....


Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Marcottt dice:

emoji23.png Eh ma se ogni layer c'è cambio colore lo pulisci tu a manina 400 volte?
Guarda il più furbo per ora mi sembra cura che se non cambia colore alza comunque la torre ma dentro è un infill invece che pieno sempre come simplify3d....


Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
 

Beh dipende dal tipo di stampa. Comunque forse si fa prima a mettere il doppio hotend abbinato al doppio estrusore.

Non fai il mix dei colori, ma almeno non devi nè spurgare ne pulire a mano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si probabilmente si (hanno anche loro dei bei problemi a tenere i nozzle allineati e far sì che il nozzle non in uso non perda materiale per strada credo) però con le delta è quasi obbligatorio per pesi etc etc (e costi..)

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non esistono hotend doppi, che nascono doppi (tipo quello appunto della serie -M di geetech che nasce doppio, non c'è niente da allineare) ? In quel caso, basterebbe montare il singolo hotend. 2 ingressi, 2 uscite, se fosse un blocco unico, non hai niente da dover allineare. Si complicherebbe molto invece avere tutto doppio compreso la cartuccia riscaldante per poter estrudere due materiali diversi, in tal caso devi allineare benissimo il tutto.

Ma comunque, per tenerli allineati ti basta appoggiarli sul piano. quando entrambi sono appoggiati, sono automaticamente allineati.
Di certo se cerchi di allinearli "per aria" diventi matto.

Comunque, in settimana mi arriva la A20M, perchè ovviamente non sono riuscito a far andare una stampante mono-estrusore, ci riprovo con una doppio estrusure, mi piace farmi del male, ma era una offerta che non potevo rifiutare. Poi vi racconterò, anche perchè senza il vostro supporto difficilmente riuscirò a stampare anche solo un cubo 🙂

P.S: del doppio colore non mi interessa niente al momento, se qualcuno sa suggerirmi un modo per tenerlo "chiuso" senza mantenere dentro un filamento, che non mi piace per niente come idea, sono tutto orecchie. Prima voglio iniziare a stampare bene con 1 singolo estrusore, poi quando la stampante va, provo con il secondo

Toh eccone uno:

https://e3d-online.com/chimera

Sulla carta basta montarlo al posto dell'hotend doppio della stampante, dico bene ?

https://it.aliexpress.com/item/E3D-Chimera-Hotend-Multi-extrusion-E3D-V6-Dual-Head-Extruder-HotEnd-0-3-0-4-0/32588668762.html

Quasi quasi...............

Con questo posso stampare colori diversi su ogni direzione senza dover spurgare. Perdo solo la possibilità di mixare (che dubito di dover usare mai nella vita) ma guadagno in velocità e risparmio sul filamento (niente spurghi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

https://it.aliexpress.com/item/E3D-Chimera-Hotend-Multi-extrusion-E3D-V6-Dual-Head-Extruder-HotEnd-0-3-0-4-0/32588668762.html

Quasi quasi...............

Con questo posso stampare colori diversi su ogni direzione senza dover spurgare. Perdo solo la possibilità di mixare (che dubito di dover usare mai nella vita) ma guadagno in velocità e risparmio sul filamento (niente spurghi)

Anzi, questo qui:

https://it.aliexpress.com/store/product/trianglelab-Multi-Extrusion-Dual-Extrusion-cooling-Chimera-2-IN-2-OUT-for-3D-printer-For-E3D/1654223_32907340102.html?spm=a2g0y.12010615.8148356.7.4c056ab6fAmllt

è un triangleLabs, che stando alle recensioni online, è una marca apprezzata.

Doppio nozzle, doppia cartuccia riscaldante, pertanto si possono estrudere due materiali diversi nello stesso momento.

La GT2560 supporta il doppio estrusore e la doppia cartuccia riscaldante, quindi può gestire nativamente la doppia configurazione.
Quasi quasi lo ordino..............

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, iLMario dice:

Dopo una esperienza disastrosa con una A10 che ho reso, oggi ho ordinato una A20M con vetro extra in aggiunta a quello presente nella stampante e 3DTouch
Il prezzo era irresistibile, veramente, in barba ai venditori furbetti di Geeetech.

 

Scusa la domanda, ma che problemi hai avuto con la A10? Te lo chiedo perché tra un pò di tempo vorrei prenderla in abbinamento alla Prusa i3 della Geeetech che ho già, o sostituendola 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so come funzioni con le stampanti 3d però poter mixare 2 colori ti dà la possibilità di stampare ogni colore senza avere il relativo filo

2 minuti fa, AlexPA dice:

Scusa la domanda, ma che problemi hai avuto con la A10? Te lo chiedo perché tra un pò di tempo vorrei prenderla in abbinamento alla Prusa i3 della Geeetech che ho già, o sostituendola 

Ogni sorta di problema

In pratica, non stampava, ghosting enorme, nozzle intasato ad ogni stampa, piano non livellato, etc etc

Leggi i miei post fino a ieri, sono tutti inerente problemi con la stampante

A scanso di equivoci, è una buona, anzi ottima stampante entry level, con enormi potenzialità di upgrade. Probabilmente io ho ricevuto un esemplare particolarmente scalibrato, ho regolato persino le ruote dei carrelli perché ballavano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, iLMario dice:

Non so come funzioni con le stampanti 3d però poter mixare 2 colori ti dà la possibilità di stampare ogni colore senza avere il relativo filo

Ogni sorta di problema

In pratica, non stampava, ghosting enorme, nozzle intasato ad ogni stampa, piano non livellato, etc etc

Leggi i miei post fino a ieri, sono tutti inerente problemi con la stampante

A scanso di equivoci, è una buona, anzi ottima stampante entry level, con enormi potenzialità di upgrade. Probabilmente io ho ricevuto un esemplare particolarmente scalibrato, ho regolato persino le ruote dei carrelli perché ballavano

Va bene, grazie, do un'occhiata 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, iLMario dice:

Dopo una esperienza disastrosa con una A10 che ho reso, oggi ho ordinato una A20M con vetro extra in aggiunta a quello presente nella stampante e 3DTouch
Il prezzo era irresistibile, veramente, in barba ai venditori furbetti di Geeetech.

Poi alla fine sempre di Geeetech parliamo 😂😂

Mi dispiace che tu abbia avuto un'esperienza disastrosa con la A10 perché sono iscritta a un gruppo Fb italiano di Geeetech e uno della Geeetech User Club (che ormai in quanto cliente Geeetech ti consiglierei fortemente) che mi hanno impedito di buttare via la mia A10m (prima stampante, doppio colore, ogni tanto mi pento di non aver scelto la A10 con il problema del doppio colore in meno 😂) perché vedevo altri con la stessa A10m stampare divinamente! E alla fine basta avere tanta pazienza, e soprattutto tanta determinazione 💪

Andiamo al sodo, benvenuto nella A20m che, a parte la forma della base, è praticamente uguale alla A10m. Avendo ormai posso dire 4 mesi passati a litigare con la mia stampante mi sento in dovere di risponderti sui punti da te elencati:

6 ore fa, iLMario dice:

1) che upgrade suggerite, oltre alla fanduct per l'hotend ?

Vediamo così su due piedi potresti iniziare con il fanduct dell'ugello (sì lo so che lo hai già detto) soprattutto quando in futuro vorrai cambiare ugello difficilmente ne troverai uno uguale a quelli stock (poi vedrai 😅) quindi dovrai tenere conto di non puntare il condotto sull'ugello ma bensì sulla punta. Poi magari potresti stampare anche qualcosa riguardo alla "pulitura" dell'ugello prima che vada in stampa (Thingiverse

6 ore fa, iLMario dice:

2) non ho capito che nozzle usa, mi pare proprietario ? Qualcuno ha info in merito ? Se volessi cambiarlo ?

Ok e qui inizio a ridere 😂 perché è un problema che sto ancora cercando di risolvere in quanto, dopo 4 mesi mi ero resa conto che sull'ugello stock non era inciso il diametro del nozzle e da qui la curiosità. Tieni a mente che la serie M della Geeetech tende a usare un nozzle Mk10 con filettatura M7 (mentre per esempio la tua A10 usava una M6) questo perché a causa del miscelatore (il blocco in metallo a cui agganci il nozzle) dovendo ospitare 2 colori ovviamente dovrebbe avere più spazio. Paradossalmente avevo comprato su Amazon un kit di ugelli del tipo e filettatura giusti e credendo fossero tutti uguali ci sono andata tranquilla.... ERRORE! Innanzitutto gran parte degli ugelli che trovi online hanno una sottospecie di "gradino" in più che li rende spaziosi internamente...ma anche più lunghi! In sostanza ho dovuto: alzare il finecorsa in quanto l'ugello era troppo lungo e il piatto non ce la faceva ad abbassarsi più di tanto e inveire a rotta di collo. Scopro che esistono ugelli fatti per ospitare i tubi in ptfe e quelli che hanno la gola interna più stretta (se smonti il tuo ugello - ah di norma dovrebbe essere uno 0.4 ma ho i miei dubbi che potrebbe essere un pochino più largo - vedrai che è piccolissimo internamente) ho dovuto arrangiare un pezzo di ptfe nell'ugello e montarlo. Esperimento finora andato male in quanto poi ho avuto problemi di estrusione dovuto al fatto che mi era presa la geniale idea di cambiare l'Esteps (e quindi a breve ci riproverò). In sostanza a meno che non vuoi comprare gli ugelli dallo store geeetech (che a mio parere non conviene sua a livello di tempo che di denaro) dovresti dare un'occhiata in giro su siti come Aliexpress e scrivere esempio "Mk10 Nozzle direct drive" ESEMPIO

6 ore fa, iLMario dice:

3) si può stampare a 2 colori su asse Y invece che a layer ? Ho come l'impressione che venga sprecato un sacco di filo, del tipo: lui stampa con un colore quasi tutta Y, poi appena trova un puntino da fare con l'altro colore, sullo stesso layer, fa la torre di spurgo, cambia colore, stampa il puntino, nuovo spurgo e poi via con i livelli successivi

Eh no, ci ho provato anche io 😣 per quanto mi pianga il cuore dallo spreco di colore della torre di spurgo  per pochi mm di colore secondario sfortunatamente la stampante deve stampare strato per strato (se tralasciasse quello spazio per poi ritornare a stampare più avanti succederebbe un disastro visto che cozzerebbe con la stampa ormai cresciuta. Puoi sempre consolarti con il fatto che usi fili economici e quindi va beh, di spreco a livello monetario sarebbe di 1-2 euro a bovina (questo se stampi bene) 

 

6 ore fa, iLMario dice:
5 ore fa, iLMario dice:

 

🙂.S: del doppio colore non mi interessa niente al momento, se qualcuno sa suggerirmi un modo per tenerlo "chiuso" senza mantenere dentro un filamento, che non mi piace per niente come idea, sono tutto orecchie. Prima voglio iniziare a stampare bene con 1 singolo estrusore, poi quando la stampante va, provo con il secondo

Comunque inizialmente la userò mono-colore, dovrebbe bastare tenere uno spezzone di filamento dentro il secondo estrusore giusto per non far intasare il relativo condotto con la schifezze che arrivano dal primo durante l'estrusione, impostando cura per usare un solo estrusore, sicuramente non fa lo spurgo.

Sì ma lascia che ti dia un consiglio personale basato sull'esperienza personale: stampato con il secondo estrusore e poi anche con il primo, per uno o due mesi non l'ho più toccato il secondo estrusore in quanto avevo deciso di fare esperimenti solamente con il primo. Ebbene ho avuto l'amara sorpresa di gettare un'occhiata al tubo in ptfe del secondo estrusore per notare che per 5 cm era risalito del materiale (filamenti precedenti) e non c'è stato più verso di disostruirlo. Il mio suggerimento? Ne ho più di uno: 1)ogni tanto stampa con il secondo estrusore; 2) se prevedi di trascurare un estrusore per più tempo mettici un pezzetto tubicino in ptfe nel blocco degli hot end in modo poi da poterlo buttare oppure 3) lascia un secondo colore inserito, male non fa, all'occorrenza potresti sfruttarlo senza perdere tempo a inserire un colore nuovo; 4) altrimenti togli direttamente il tubicino in ptfe in modo da lasciargli solamente un tubo per l'estrusore 0. Ti consiglio di disabilitare il sensore di filamento che se non ricordo male è assai seccante se non riconosce anche il secondo filamento inserito. 

Scusa per il papiro 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Mi dispiace che tu abbia avuto un'esperienza disastrosa con la A10 perché sono iscritta a un gruppo Fb italiano di Geeetech e uno della Geeetech User Club (che ormai in quanto cliente Geeetech ti consiglierei fortemente) che mi hanno impedito di buttare via la mia A10m (prima stampante, doppio colore, ogni tanto mi pento di non aver scelto la A10 con il problema del doppio colore in meno 😂) perché vedevo altri con la stessa A10m stampare divinamente! E alla fine basta avere tanta pazienza, e soprattutto tanta determinazione 💪

Quale sarebbe il gruppo italiano?
A quello inglese sono iscritto, ma è pieno di invasati fuori di testa......

A quali problemi fai riferimento, per il doppio estrusore ? Non puoi usarne solo uno, volendo, lasciando l'altro fermo con un pezzo di filamento dentro ?

3 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Vediamo così su due piedi potresti iniziare con il fanduct dell'ugello (sì lo so che lo hai già detto) soprattutto quando in futuro vorrai cambiare ugello difficilmente ne troverai uno uguale a quelli stock (poi vedrai 😅) quindi dovrai tenere conto di non puntare il condotto sull'ugello ma bensì sulla punta. Poi magari potresti stampare anche qualcosa riguardo alla "pulitura" dell'ugello prima che vada in stampa

Quel "poi vedrai" mi preoccupa. Manda foto dettagliata per favore 😄

Per la pulizia automatica, ci stavo pensando da tempo, anche ad inizio stampa.
Comunque guardando questo video: https://www.thingiverse.com/thing:3362680 il tipo sembra risolvere il problema segnalato da @Marcottt ovvero il come fare lo spurgo "per aria", potrebbe anche non servire la torre di spurgo in questo caso. Stampi sempre il colore giusto, poi ti parcheggi dentro quel pezzo ad-hoc, spurghi selvaggiamente e riparti pulito.

10 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Ok e qui inizio a ridere 😂 perché è un problema che sto ancora cercando di risolvere in quanto, dopo 4 mesi mi ero resa conto che sull'ugello stock non era inciso il diametro del nozzle e da qui la curiosità. Tieni a mente che la serie M della Geeetech tende a usare un nozzle Mk10 con filettatura M7

Quindi il nozzle che serve a noi è un MK10 con filetto M7, ma *senza* la parte "sporgente" non filettata che hanno quasi tutti, infatti quello geeetech non ha la parte sporgente. Hai già provato a chiedere agli invasati nel gruppo facebook inglese ? Se chiedo io mi insultano, devo far calmare gli animi per un po 🙂
Il link che hai messo te ha comunque la sporgenza quindi non credo vada bene.

comunque c'è sempre il piano B: buttare via l'hotend e con 30 euro si prende un cinese standard. L'ho postato prima, c'è sia 2 in 2 che 2 in 1 come il nostro.

15 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Sì ma lascia che ti dia un consiglio personale basato sull'esperienza personale: stampato con il secondo estrusore e poi anche con il primo, per uno o due mesi non l'ho più toccato il secondo estrusore in quanto avevo deciso di fare esperimenti solamente con il primo. Ebbene ho avuto l'amara sorpresa di gettare un'occhiata al tubo in ptfe del secondo estrusore per notare che per 5 cm era risalito del materiale (filamenti precedenti) e non c'è stato più verso di disostruirlo. Il mio suggerimento? Ne ho più di uno: 1)ogni tanto stampa con il secondo estrusore; 2) se prevedi di trascurare un estrusore per più tempo mettici un pezzetto tubicino in ptfe nel blocco degli hot end in modo poi da poterlo buttare oppure 3) lascia un secondo colore inserito, male non fa, all'occorrenza potresti sfruttarlo senza perdere tempo a inserire un colore nuovo; 4) altrimenti togli direttamente il tubicino in ptfe in modo da lasciargli solamente un tubo per l'estrusore 0. Ti consiglio di disabilitare il sensore di filamento che se non ricordo male è assai seccante se non riconosce anche il secondo filamento inserito. 

Beh ma infatti dicono di tenere sempre il colore inserito nel secondo estrusore ed io così avevo intenzione di fare, almeno i primi mesi, perchè tanto cambio l'hotend, questo è scontato. Molto prima di 2-3 mesi lo cambio, non appena vedo che la stampante funziona a dovere, lo sostituisco. 

Oppure: se stampi ad un colore metti su un hotend classico, nella A10 una volta capito come fare, si smonta in 2 minuti, quando ti servono 2 colori rimetti su il suo. La gabbietta che li tiene attaccati dovrebbe essere la stessa per tutta la linea "A" di Geeetech, quindi è già predisposta per un singolo hotend messo centrale, 20 euro e passa la paura

24 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Mi dispiace che tu abbia avuto un'esperienza disastrosa con la A10 perché sono iscritta a un gruppo Fb italiano di Geeetech e uno della Geeetech User Club (che ormai in quanto cliente Geeetech ti consiglierei fortemente) che mi hanno impedito di buttare via la mia A10m (prima stampante, doppio colore, ogni tanto mi pento di non aver scelto la A10 con il problema del doppio colore in meno 😂) perché vedevo altri con la stessa A10m stampare divinamente! E alla fine basta avere tanta pazienza, e soprattutto tanta determinazione 💪

Quale sarebbe il gruppo italiano?
A quello inglese sono iscritto, ma è pieno di invasati fuori di testa......

A quali problemi fai riferimento, per il doppio estrusore ? Non puoi usarne solo uno, volendo, lasciando l'altro fermo con un pezzo di filamento dentro ?

24 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Vediamo così su due piedi potresti iniziare con il fanduct dell'ugello (sì lo so che lo hai già detto) soprattutto quando in futuro vorrai cambiare ugello difficilmente ne troverai uno uguale a quelli stock (poi vedrai 😅) quindi dovrai tenere conto di non puntare il condotto sull'ugello ma bensì sulla punta. Poi magari potresti stampare anche qualcosa riguardo alla "pulitura" dell'ugello prima che vada in stampa

Quel "poi vedrai" mi preoccupa. Manda foto dettagliata per favore 😄

Per la pulizia automatica, ci stavo pensando da tempo, anche ad inizio stampa.
Comunque guardando questo video: https://www.thingiverse.com/thing:3362680 il tipo sembra risolvere il problema segnalato da @Marcottt ovvero il come fare lo spurgo "per aria", potrebbe anche non servire la torre di spurgo in questo caso. Stampi sempre il colore giusto, poi ti parcheggi dentro quel pezzo ad-hoc, spurghi selvaggiamente e riparti pulito.

24 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Ok e qui inizio a ridere 😂 perché è un problema che sto ancora cercando di risolvere in quanto, dopo 4 mesi mi ero resa conto che sull'ugello stock non era inciso il diametro del nozzle e da qui la curiosità. Tieni a mente che la serie M della Geeetech tende a usare un nozzle Mk10 con filettatura M7

Quindi il nozzle che serve a noi è un MK10 con filetto M7, ma *senza* la parte "sporgente" non filettata che hanno quasi tutti, infatti quello geeetech non ha la parte sporgente. Hai già provato a chiedere agli invasati nel gruppo facebook inglese ? Se chiedo io mi insultano, devo far calmare gli animi per un po 🙂
Il link che hai messo te ha comunque la sporgenza quindi non credo vada bene.

comunque c'è sempre il piano B: buttare via l'hotend e con 30 euro si prende un cinese standard. L'ho postato prima, c'è sia 2 in 2 che 2 in 1 come il nostro.

24 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Sì ma lascia che ti dia un consiglio personale basato sull'esperienza personale: stampato con il secondo estrusore e poi anche con il primo, per uno o due mesi non l'ho più toccato il secondo estrusore in quanto avevo deciso di fare esperimenti solamente con il primo. Ebbene ho avuto l'amara sorpresa di gettare un'occhiata al tubo in ptfe del secondo estrusore per notare che per 5 cm era risalito del materiale (filamenti precedenti) e non c'è stato più verso di disostruirlo. Il mio suggerimento? Ne ho più di uno: 1)ogni tanto stampa con il secondo estrusore; 2) se prevedi di trascurare un estrusore per più tempo mettici un pezzetto tubicino in ptfe nel blocco degli hot end in modo poi da poterlo buttare oppure 3) lascia un secondo colore inserito, male non fa, all'occorrenza potresti sfruttarlo senza perdere tempo a inserire un colore nuovo; 4) altrimenti togli direttamente il tubicino in ptfe in modo da lasciargli solamente un tubo per l'estrusore 0. Ti consiglio di disabilitare il sensore di filamento che se non ricordo male è assai seccante se non riconosce anche il secondo filamento inserito. 

Beh ma infatti dicono di tenere sempre il colore inserito nel secondo estrusore ed io così avevo intenzione di fare, almeno i primi mesi, perchè tanto cambio l'hotend, questo è scontato. Molto prima di 2-3 mesi lo cambio, non appena vedo che la stampante funziona a dovere, lo sostituisco. 

Oppure: se stampi ad un colore metti su un hotend classico, nella A10 una volta capito come fare, si smonta in 2 minuti, quando ti servono 2 colori rimetti su il suo. La gabbietta che li tiene attaccati dovrebbe essere la stessa per tutta la linea "A" di Geeetech, quindi è già predisposta per un singolo hotend messo centrale, 20 euro e passa la paura

Oppure2: se il problema è buttare via il PTFE ogni 4-5 mesi, chissenefrega. Metti un PTFE scadente e lo butti via, come dici te. O se togli il tubo, non rischi di far risalire il materiale fin sopra e farlo fuoriuscire, visto che non c'è più il tubo ? Perchè se togliendo il tubo il problema si risolve, ecco trovata la soluzione definitiva....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, iLMario dice:

Quale sarebbe il gruppo italiano?
A quello inglese sono iscritto, ma è pieno di invasati fuori di testa.....

Addirittura 😂😂😂 eccoti il link di FACEBOOK comunque, spera che ti rispondono, io ho anche l'iscrizione a un gruppo generale di stampa 3d su Telegram... Insomma ovunque vada vedo solo stampanti e problemi... Ma anche certe perle 😱

 

20 minuti fa, iLMario dice:

A quali problemi fai riferimento, per il doppio estrusore ? Non puoi usarne solo uno, volendo, lasciando l'altro fermo con un pezzo di filamento dentro ?

Anche quello va bene, su Cura poi dovrai mettere una stampante Custom e dirgli che ha 2 estrusori (perché tecnicamente ha 2 estrusori, 2 hot end ma un unico nozzle - cosiddetta "ibrida") e starà a te decidere, se nel caso volessi mettere tutto il filo sull'estrusore 2, con quale estrusore stampare. 

 

20 minuti fa, iLMario dice:

Quel "poi vedrai" mi preoccupa. Manda foto dettagliata per favore 

😄

Te le allego qui sotto. Già dalla foto se guardi la gola interna noterai subito la differenza 😅

 

20 minuti fa, iLMario dice:

Quindi il nozzle che serve a noi è un MK10 con filetto M7, ma *senza* la parte "sporgente" non filettata che hanno quasi tutti, infatti quello geeetech non ha la parte sporgente. Hai già provato a chiedere agli invasati nel gruppo facebook inglese ? Se chiedo io mi insultano, devo far calmare gli animi per un po 

🙂
Il link che hai messo te ha comunque la sporgenza quindi non credo vada bene.

Non è tanto la "sporgenza" che mi preoccupa, quella si risolve. Ma la gola interna troppo larga, che "ammucchia" il filo a mò di imbuto e oltre a metterci un secolo prima di estrudere, essendo pieno, rende inefficace la ritrazione. Comunque sul gruppo degli "invasati" non chiedo poiché ho già provato una volta a chiedere per un altro problema e non hanno risposto. Però a breve come ho detto ho dotato gli ugelli comprati che hanno la gola interna larga, di tubicino in ptfe messo al loro interno, in modo che la gola adesso si sia ristretta quasi quanto l'ugello stock. È un esperimento, magari funziona ☺️

20 minuti fa, iLMario dice:

Oppure: se stampi ad un colore metti su un hotend classico, nella A10 una volta capito come fare, si smonta in 2 minuti, quando ti servono 2 colori rimetti su il suo. La gabbietta che li tiene attaccati dovrebbe essere la stessa per tutta la linea "A" di Geeetech, quindi è già predisposta per un singolo hotend messo centrale, 20 euro e passa la paura

Mah secondo me diventa troppo macchinoso ogni volta. Dovresti avere 2 kit diversi di ugelli e montare e smontare il tutto, facendo allentare più velocemente le viti che tengono su il tutto. Io sto stampando da 2 settimane con un estrusore soltanto (il secondo ha il filo inserito) e a piacimento attivo anche il secondo 💪

Poi ognuno può fare come vuole

IMG_20190206_161435.jpg

 

 

IMG_20190206_161022.jpg

IMG_20190206_160908.jpg

Eccole qui 😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Insomma ovunque vada vedo solo stampanti e problemi

E' normale, la gente si iscrive in forum e gruppi per risolvere problemi, altrimenti tende a fars i c... suoi 🙂

Cita

Mah secondo me diventa troppo macchinoso ogni volta. Dovresti avere 2 kit diversi di ugelli e montare e smontare il tutto, facendo allentare più velocemente le viti che tengono su il tutto. Io sto stampando da 2 settimane con un estrusore soltanto (il secondo ha il filo inserito) e a piacimento attivo anche il secondo 💪

Beh, se tenere il filo inserito (come dicono di fare loro stessi) non genera problemi e/o se staccare il tubo in ptfe del secondo estrusore non crea problemi, non ha senso tenere il doppio hotend.

Non mi è chiaro, però, come ha risolto te il problema del nozzle. Stando alla foto, il nozzle gigante è quello della geeetech mentre il piccolo è un nozzle normale ? La ritrazione da sempre problemi con questa stampante o solo adattando il nozzle ?

Mi sa tanto che ho fatto una cavolata a prendere la A20M, ma il prezzo era talmente basso che forse non prenderla sarebbe stato ancora più sciocco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, iLMario dice:

E' normale, la gente si iscrive in forum e gruppi per risolvere problemi, altrimenti tende a fars i c... suoi 🙂

Beh, se tenere il filo inserito (come dicono di fare loro stessi) non genera problemi e/o se staccare il tubo in ptfe del secondo estrusore non crea problemi, non ha senso tenere il doppio hotend.

Non mi è chiaro, però, come ha risolto te il problema del nozzle. Stando alla foto, il nozzle gigante è quello della geeetech mentre il piccolo è un nozzle normale ? La ritrazione da sempre problemi con questa stampante o solo adattando il nozzle ?

Mi sa tanto che ho fatto una cavolata a prendere la A20M, ma il prezzo era talmente basso che forse non prenderla sarebbe stato ancora più sciocco

Scusa che l'hai presa a fare la A20m se poi non ti inreressa il doppio colore? Io l'ho presa la mia perché oltre a stampare 2 colori separati potevo anche mixarli 😂

Poi per quanto riguarda il nozzle... No è il contrario: quello stock della Geeetech è quello più piccolo, ha la gola interna più stretta, il filo da 1.75 passa dentro, si fonde e viene estruso senza disperdersi troppo, cosa che non succede con quello "sbagliato" ovvero quello più grosso che riempiendosi nel cono rischia di rendere inefficace la ritrazione in quanto il filo, disperdendosi nello spazio più ampio del nuovo nozzle, prima si riempie e poi estrude. Questa cosa secondo me può essere risolta inserendo un pezzo di tubicino in ptfe dentro la gola ingrossata del nozzle più grosso (ci sono stampanti che hanno il tubo che arriva fino al nozzle ma purtroppo nom non è il caso della A20m o A10m che hanno i 2 hot end e il miscelatore che coinvoglia 2 colori in un nozxle) e così facendo il nozzle per una stampante direct drive diventerebbe magicamente un nozzle per la bowden 😂 non so se mi sono spiegata meglio. 

Alla fine sotto una certa fascia di prezzo le stampanti son tutte uguali. Serve pazienza per risolvere problemi che purtroppo perfette non sono... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Blacksoldier10 dice:

Scusa che l'hai presa a fare la A20m se poi non ti inreressa il doppio colore? Io l'ho presa la mia perché oltre a stampare 2 colori separati potevo anche mixarli 😂

Perchè l'ho pagata meno di una A10 normale e perchè mai dire mai, in futuro potrei voler stampare due colori, anzi, sicuramente, per fare qualche bamboccino per mia figlia. A lavoro invece devo stampare (subito, anzi, dovevo averlo già fatto settimana scorsa) un pezzo monocolore ma che bicolore verrebbe meglio, ma il bicolore è una scritta messa frontalmente, quindi su Y e non su Z. Potrei però studiare la stampa del pezzo in altro modo, ma si riempirebbe di supporti.

5 minuti fa, Blacksoldier10 dice:

Poi per quanto riguarda il nozzle... No è il contrario: quello stock della Geeetech è quello più piccolo, ha la gola interna più stretta, il filo da 1.75 passa dentro, si fonde e viene estruso senza disperdersi troppo, cosa che non succede con quello "sbagliato" ovvero quello più grosso che riempiendosi nel cono rischia di rendere inefficace la ritrazione in quanto il filo, disperdendosi nello spazio più ampio del nuovo nozzle, prima si riempie e poi estrude. Questa cosa secondo me può essere risolta inserendo un pezzo di tubicino in ptfe dentro la gola ingrossata del nozzle più grosso (ci sono stampanti che hanno il tubo che arriva fino al nozzle ma purtroppo nom non è il caso della A20m o A10m che hanno i 2 hot end e il miscelatore che coinvoglia 2 colori in un nozxle) e così facendo il nozzle per una stampante direct drive diventerebbe magicamente un nozzle per la bowden 😂 non so se mi sono spiegata meglio. 

 

ho capito. Quindi con il nozzle ufficale, non ci sono problemi di sorta, nemmeno con la ritrazione.

Se invece si mette un nozzle M7 non ufficiale (non ho capito se si riesce a mettere oppure no), poi vengono fuori problemi di ritrazione perchè l'interno del nozzle è troppo grosso ed il tubicino in PTFE potrebbe essere una prova da fare per stringere la cavità.

Ma, ritrazione a parte, un nozzle classico MK10 M7 si riesce a montare ? In pratica se tutto dovesse andare in vacca e dovessi perdere il nozzle originale, posso ripiegare in emergenza con un nozzle standard oppure spengo la stampante e vado al bar a guardare la partita ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, iLMario dice:

Perchè l'ho pagata meno di una A10 normale e perchè mai dire mai, in futuro potrei voler stampare due colori, anzi, sicuramente, per fare qualche bamboccino per mia figlia. A lavoro invece devo stampare (subito, anzi, dovevo averlo già fatto settimana scorsa) un pezzo monocolore ma che bicolore verrebbe meglio, ma il bicolore è una scritta messa frontalmente, quindi su Y e non su Z. Potrei però studiare la stampa del pezzo in altro modo, ma si riempirebbe di supporti.

Volendo potresti sempre stampare così, basta dare a cura (se ad es. Il colore è caricato su E0) l'estrusore 1 e via di stampa. Senza fare troppi casini sullo smontare e rimontare un hot end singolo. 

 

6 ore fa, iLMario dice:

ho capito. Quindi con il nozzle ufficale, non ci sono problemi di sorta, nemmeno con la ritrazione.

Se invece si mette un nozzle M7 non ufficiale (non ho capito se si riesce a mettere oppure no), poi vengono fuori problemi di ritrazione perchè l'interno del nozzle è troppo grosso ed il tubicino in PTFE potrebbe essere una prova da fare per stringere la cavità.

Esatto 

6 ore fa, iLMario dice:

Ma, ritrazione a parte, un nozzle classico MK10 M7 si riesce a montare ? In pratica se tutto dovesse andare in vacca e dovessi perdere il nozzle originale, posso ripiegare in emergenza con un nozzle standard oppure spengo la stampante e vado al bar a guardare la partita ?

Certo che si può. Però senza la modifica col tubicino potresti incorrere in problemi di sotto estrusione o sovra estrusione, ma io ti suggerirei di provare lo stesso (in nome della scienza 😂) e vedere come si comporta. Di positivo c'è che se risolto il problema hai un bel kit di ugelli a disposizione, ne compri un altro di riserva e sei a posto, dovrai solo spostare il finecorsa (ma occhio a mettere la stampante al massimo dell'altezza dell'asse Z, una volta spostato il fine corsa e ridotto l'altezza così di 2-3 mm la stampante potrebbe perdere passi una volta arrivata in cima 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, iLMario dice:

Il fine corsa di solito lo tolgo perché uso il sensore

Già che ci sei ti dispiace se ne approfitto per chiederti come funziona questa cosa del sensore? Perchè stamattina mi è arrivato ma ho capito come montarlo, solo non mi è chiara la questione a livello firmware. Va in home oppure si sposta al centro del piatto poi? Devo abilitargli il BLTouch dal firmware? E nello slicer devo mettere una qualche stringa particolare?

Su internet avevo letto che inserita una certa stringa nello start g code di Cura fa il BLTouch Test a ogni stampa...ma non so se è necessario a ogni stampa o basta una calibrazione ogni tanto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devi abilitarlo dal firmware, come prima cosa. Poi verifica quando è storto il tuo piatto, se poco e magari solo agli angoli, ti basta la configurazione standard, altrimenti aumenta il numero di rilevazioni (da firmware o da gcode se vuoi fare prove, ad esempio "G29 P4" fa 4x4 rilevazioni più quella centrale, se ricordo bene)

Detto ciò, avendo la sonda il fine corsa non ti interessa più, tanto la stampante si ferma appena la sonda "tocca" pertanto il fine corsa è la sonda stessa.

Quando fai partire la calibrazione lui va al centro del piatto (non so se è collegato, ma da quando ho attivato il sensore, la home è diventata il centro del piatto), misura il centro e poi fa il reticolo in base al numero di rilevamenti che hai settato

Cura attiva in automatico il livellamento, comunque sia: G29 per farlo partire.

Da LCD puoi far creare il mesh una volta e salvarlo, lui ne tiene conto ad ogni stampa, oppure, come faccio (facevo) io, lo fai partire ad ogni stampa con G29 e passa la paura. Ci mette poco, 1 minuto circa ma sei certa di avere sempre il piano a livello.

Inserito questo affare, secondo me, si può anche fissare il bed togliendo le stupidissime molle, ma non ho ancora approfondito come fare. Sicuramente ci vogliono dati e controdadi. Eventuali imperfezioni poi le corregge la sonda, ma almeno il piatto è fisso e non si muove più.

Per configurare il sensore:

- nozzle appoggiato sul piatto
- misuri la distanza tra il sensore (chiuso) ed il nozzle (quindi la distanza tra sensore e piatto, visto che il nozzle tocca il piatto ed è al suo livello)
- imposti lo zoffset dalla configurazione del firmware in modo tale che corrisponda alla distanza misurata meno lo 0.1

Fai autohome, se tutto va bene lui si posiziona a circa 10cm dal piatto. Muovi asse Z a 0 e lui dovrebbe mettersi a 0.1 dal piatto (ovvero la distanza iniziale misurata meno lo 0.1 di offset)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.