Vai al contenuto
SI-DESIGN
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per restare aggiornato sulle ultime novità e poter usufruire di maggiori contenuti

Slider

Nozzle in metallo

Recommended Posts

Ragazzi ho bisogno di cambiare i nozzle della Creator Pro sostituendoli con quelli in metallo.

Potrei effettuare due modifiche, la prima sostituendo solo il nozzle mentre la seconda consiste nel sostituire il nozzle e il tubicino in PTFE con un "tubo" sempre in metallo.

Vorrei sapere cosa comporta avere un nozzle in metallo con la stampa dei vari materiali (escluso il fatto di stampare materiali abrasivi senza problemi) e se la sostituzione del tubo in PTFE con uno in metallo comporta qualcosa con la stampa dei vari materiali.

p.s. stampo PETG, ABS, PLA, NinjaFlex, CorkFill, ASA e Carbon Nylon della Treed.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Slider! Le modifiche al nozzle implicano di conseguenza di mettere le mani anche sull'heat break nella maggior parte dei casi.

Oltre al diametro, alla forma, alla lunghezza del condotto (etc..)  i nozzle si possono suddividere anche per materiale, in generale possiamo fare questa suddivisione:

  • - ottone: sono i nozzle più comuni che permettono la stampa di PLA, PETG, ABS, TPU e in generale ogni tipo di materiale non abrasivo.
  • - acciaio INOX: solitamente vengono impiegati in ambiti dove è richiesta maggiore igienizzazione 
  • - acciaio rinforzato: si distinguono perché assumono un colore scuro quasi nero derivante dal processo produttivo, questi si utilizzano per lavorare con materiali abrasivi 

In realtà vi sono anche nozzle costruiti con altri materiali molto più specifici e di nicchia, per esempio puoi trovare nozzle con la punta rivestita in rubino che costano più che una stampante 3d di fascia economica talvolta.

La scelta di un heat break all-metal o con tubo in teflon PTFE all'interno è riconducibile al materiale da stampare principalmente. Il PTFE regge temperature fino a circa 240/250 °C ed evita a certi materiali con temperatura di fusione più basse di gonfiarsi nell'ultimo tratto della gola ostruendo l'interno componente. Nel momento in cui si utilizzano materiali che necessitano temperature più alte a quelle citate non sarà più possibile utilizzare heat break con PTFE perché anche questo si fonderebbe, e quindi si utilizzano gli all-metal.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Arianeplast


×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.