Vai al contenuto
SI-DESIGN
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

BMaker

Regolazione flusso di stampa: GCode scaricabile

Recommended Posts

Ciao community!

A questo link segnalo la Guida alla Calibrazione del Flusso di Stampa.

Allegato a questo post trovate un GCode, utile per impostare correttamente il flusso di stampa delle vostre macchine. Potete scaricarlo e utilizzarlo liberamente.

Buon weekend 😉

100mm extrusion.gcode

Modificato da BMaker
testo aggiornato con link a guida

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



  • Contenuti simili

    • Da Alep
      In questi giorni ho messo a punto una piccola modifica allo start del G-Code. Qui riporto lo start che utilizzo io per Cura ma la stessa cosa si può fare con qualsiasi slicer
      Semplicemente non aspetto che il piatto arrivi in temperatura per riscaldare l'estrusore ma inizio a riscaldare l'estrusore quando il piatto si avvicina alla temperatura desiderata (per me 5 gradi prima)
      Questo è il mio G.Code di start completo e le righe in grassetto sono quelle interessate alla modifica
      ; Default start code
      G28 ; Home extruder
      G1 Z15 F{Z_TRAVEL_SPEED}
      M107 ; Turn off fan
      G90 ; Absolute positioning
      M82 ; Extruder in absolute mode
      {IF_BED}M190 S{BED-5}; scalda il piatto fino a 5 gradi dall'obiettivo
      M104 S{TEMP0-40}; scalda l'estrusore fino a 40 gradi in meno dell'obiettivo
      {IF_BED}M190 S{BED}; scalda il patto quanto desiderato
      ; Activate all used extruder
      {IF_EXT0}M104 T0 S{TEMP0}
      G92 E0 ; Reset extruder position
      ; Wait for all used extruders to reach temperature
      {IF_EXT0}M109 T0 S{TEMP0}
      e questo è come viene interpretato nel G-Code (le mie temperature di lavoro sono 85 per il piatto e 245 per l'estrusore
      ;Generated with Cura_SteamEngine 15.01
      ; Default start code
      G28 ; Home extruder
      G1 Z15 F100
      M107 ; Turn off fan
      G90 ; Absolute positioning
      M82 ; Extruder in absolute mode
      M190 S80; scalda il piatto fino a 5 gradi dall'obiettivo
      M104 S205;scalda l'estrusore fino a 40 gradi in meno dell'obiettivo
      M190 S85
      ; Activate all used extruder
      M104 T0 S245
      G92 E0 ; Reset extruder position
      ; Wait for all used extruders to reach temperature
      M109 T0 S2450
       
      Di conseguenza risparmio il tempo che necessita per portare l'estrusore dai 25 gradi ambiente ai 205 gradi.
      L'esempio non ha bisogno di spiegazioni ed ognuno può impostare le temperature che preferisce
       
       
    • Da Enrico Sartori
      salve, ho una Creality Ender 3 cartesiana (Marlin) , e come software uso CURA.
      Il problema è che non stampa centrato, ma va fuori dal piatto.
      Ho visto che ci sono degli oggetti da stampare per calibrarla, ma non ho capito quale stampare e poi come procedere con la sistemazione. 
    • Da AlexPA
      Dopo avere fatto prove di calibrazione con cubo XYZ, con Repetier e slicer Cura ho creato un portaborraccia per bici, da usare come stampo per i componenti in carbonio che realizzo, con valori visibili sotto. 
      Impostazioni personalizzate: Bed 30°, estrusore 190°, spessore involucro 2, motivo infill automatico, spessore top/bottom 2, z-hop 0.2, distanza ritrazione 4, velocità ritrazione 4.
      I risultati sono a dir poco deludenti, il filamento (PLA Geeetech), non risulta per niente compatto, tanto che non penso proprio di potere usare il porta borraccia come stampo (dovrei lavorarci a -1 bar in sottovuoto), anzi, al momento di staccarlo dal piatto, sia le parti laterali che quella centrale tendevano a delaminarsi.
      Il fatto che gli strati non risultano aderenti, potrebbe dipendere anche dalla velocità di stampa (impostata a 50mm/sec) o dall'estrusore, visto che durante la stampa sentivo un "toc-toc" come se il flusso del filamento non fosse continuo? Potrei ridurre il flusso dal 100% a una percentuale minore?
      Giusto per dare un'idea, le ultime due foto sono del porta borraccia che avevo fatto stampare tempo fa, prima di prendere la stampante, in un service 3D-negozio qui a Palermo (il colore blu è dovuto al distaccante polivinilico che uso per le lavorazioni in carbonio). 
      P.S. Vista la mezza delusione, in previsione di prendere prossimanente un altro tipo di PLA, quale marca consigliate? Per quello che dovrei fare, consigliate anche altro materiale oltre il PLA?
      Grazie. 





    • Da AlexPA
      Ciao a tutti, vi sottopongo un quesito:
      In questo momento sto stampando un pezzo in PLA e durante la stampa non mi ero accorto che gli angoli (un quadrato 60x60mm, con una parte scavata al centro da usare come stampo) si erano leggermente sollevati, ma dal momento che a me interessava la parte centrale poteva anche andarmi bene continuare a stampare così.
      Le temperature a cui stampo sono: estrusore 190° e bed 30°. Prima della stampa avevo fatto la calibrazione e dato la lacca.
      Il problema potrebbe essere stato causato dalla temperatura del piatto o da quella della stanza, circa 16-17°? Per il futuro, con altri pezzi, in queste condizioni di temperature dovrei aumentare la temperatura del piatto? Come con altri materiali, anche con il PLA (marca Geeetech) si dovrebbe creare una "camera" per mantenere al suo interno la temperatura più costante possibile?
      Grazie per l'aiuto. 
    • Da The Informatic Guy
      Salve, ho un'anet a8 con dei evidentissimi problemi di sotto estrusione, problemi che quando avevo l'estrusore originale non accadevano.
      Ho installato un estrusore bowden e quando vado a stampare, anche mettendo il flusso a 200% il filamento non esce mai compatto.
      Un altro problema che mi si presenta ora e prima no, è un fenomeno strano che non trovo da nessuna parte, praticamente creo il pezzo con Fusion 360, lo esporto in Cura, ma quando vado a stamparlo le dimensioni aumentano, nonostante tutto, le impostazioni di Cura mi sembrano identiche a quelle originali.
      Chi mi può aiutare?
  • Discussioni

  • Collaboratori più popolari

  • Chi sta navigando

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.