Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Recommended Posts

Ciao a tutti,

sono nuovo del forum ed ho una witbox da circa un anno.

Devo stampare 9 modelli 180x180mm di un terreno in 3D e dopo innumerevoli prove, a vole funziona, a volte mi si "imbarca" il modello o mi si stacca dal piano...

mi sono accorto che la temperatura ambiente della stampante gioca un ruolo importante sulla finitura e soprattutto sul fissaggio del modello al piano di stampa.

Adesso ho messo la stampante in un locale caldo con una stufetta "personalizzata" e vedo che stampa relativamente bene...

... mi chiedevo se non vi era la possibilità di montare un qualche accessorio interno al vano stampa per avere una temperatura costante di 22/25°

 

Dite che é fattibile? in che maniera?

Grazie per l'attenzione e a presto

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma la stampante  e' gia'  chiusa con i pannelli laterali frontale e superiore ??? perche' se non e' cosi' dovresti  crearglieli te perche' apparte la temperatura ambiente che gioca un ruolo importante ma chiuderla con i pannelli farebbe molto di piu' per cercare  di creare  una specie di camera calda  appunto per contenere  il piu' possibile il calore ! Poi unn trucco per cercare  di  tenere attaccato il materiale per evitare  nel possibile imbarcamneti , usare  se stampi  ABS   il  DIMAFIX che direi e' ottimo , poi devi arrivare  come temperatura di piatto almeno 100 gradi , poi devi cercare  di  usare  certi  ABS  che  abbiano  meno ritiro possibile di materiale !  Alessandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Elvis74

La stampante é chiusa con tutti i pannelli, ma l'ufficio é in un a casa vecchia e non si riesce a superare i 20°

ma ho visto che spostando la stampante a casa e con una stufetta davanti, non ho più avuto problemi nella stampa

e nell'aderenza (solo che avere la stampante in casa che lavora tutto il giorno anche di notte, non é il massimo)

Come filamento uno un PLA che non necessita di riscaldare il piatto, perché se non sbaglio la Witbox usa solo PLA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



  • Contenuti simili

    • Da Dario2012
      Ciao ragazzi,
      sono in possesso di una Witbox Bq, ne faccio uso da svariati anni ma da circa due settimane non riesco a risolvere un problema legato alla temperatura. 
      Ho cambiato tre volte l'Hot End (originale Bq), nel corso degli anni e non ho mai riscontrato problemi come dall'ultima volta. 
      Per sicurezza, ho riscaricato il firmware, il programma Cura 4.3.0 e lavorando in laboratorio, ho fatto diverse prove ai monofili per capire se fosse un problema legato ad una qualche bobina di PLA, comprandole da siti diversi.
       
      Panico perchè il problema non si capisce da dove derivi, neanche consultandomi con i miei colleghi. 
      Oggi ho nuovamente re- impostato i parametri di stampa, mettendo ad ogni configurazione di temperatura e di materiale 220 gradi.
      Parte la stampa, la temperatura resta alta, ma dopo una decina di minuti i gradi sul display sia del software che della stampante risultano inferiori : es. 208/220 ed il numero sale e scende a suo sentimento senza che io possa fare nulla. Può essere un problema della termocoppia? 
      Qualcuno ha riscontrato il mio stesso problema o può gentilmente aiutarmi?
       
      Ps. pensandole tutte, ho tenuto in considerazione anche il piano di stampa, il software da l'opzione per riscaldarlo, ma la mia Witbox modello base non lo consente. 
      Ringrazio anticipatamente. 
       
    • Da AlexPA
      Ho disegnato in AutoCAD e stampato una piccola prolunga su cui poggiare le mani, e da agganciare tramite due morsetti con vite al tipico manubrio da mountain bike.
      Negli strati iniziali e in quelli subito all'inizio della parte curva sembrava non ci fossero problemi, nelle parti più curve del "morsetto", quelle che dovrebbero andare a contatto del manubrio, il materiale era diventato poco compatto. Ho pensato a un problema di ritrazione o di temperatura (che comunque ho impostato costanti per tutta la stampa), però poi ho pensato che il materiale non si fosse compattato per la debolezza dei supporti.
      Nelle schermate ci sono i valori delle impostazioni dei supporti stessi: dovrei dare altri valori di percentuale di riempimento, di risoluzione del pilastro di supporto o di altro? 






    • Da ChArLiE_72
      Ciao a tutti, dopo la presentazione doverosa sono qui per esporre il mio quesito:
      posseggo da circa un mese una Creality CR10S con scheda madre Creality v2.1;
      fatte le stampe test di rito proseguo con le mie e fin qui tutto bene....da un giorno a un altro parte il motivo di questa discussione e cioè:
      Accendo la stampante spenta e fredda e la temperatura dell’ugello (a quanto segna sul display) parte da quella ambientale e sale, sale sale da sola fino ai 210 gradi circa senza che io abbia fatto partire alcuna stampa. Contatto la casa che mi dice che il termistore è rotto e me ne invia uno ma è praticamente a metà strada da qui alla Cina quindi ne prendo uno su Amazon che in due gg arriva e lo sostituisco...ovviamente senza risultati.
      Domanda: potrebbe essere la scheda madre che non interviene nella regolazione della temperatura oppure potrebbe essere un problema di mosfet ?
      (edit) il mosfet esterno riguarda il letto di stampa quindi non c'entra con il nozzle...
      il termistore comunque funziona, il riscaldatore funziona....se attacco la control box via usb al pc le temperature sono entrambi ambientali e segnalate se poi do corrente alla macchina allora la temperatura dell’hotend comincia a salire da sola un grado o due alla volta.
      potete aiutarmi ? Appena posso metto qualche foto ma non credo aiuti poi molto, non ho messo mano alla controlbox, non ho toccato cavi o altro.
      Grazie.
      ChArLiE
    • Da tonyhhkx
      Salve a tutti ragazzi,
       
      mi chiamo Tony e ho da qualche settimana acquistato la mia prima stampante Anycubic Prusa i3 MEGA.
      Dopo aver provato vari PLA ho deciso di provare il PETG+ della Sunlu.
      Sto facendo molte prove ancora sulla giusta configurazione, magari dopo posto la mia configurazione di stampa, e' ho molti dubbi.
      Quello principale e' la temperatura.
      Il produttore, i forum, i conoscenti, insomma tutti consigliano di usare una temperatura dai 235 ai 250 gradi.
      Come mai io riesco a stampare il PETG anche a 180 gradi?
      Capisco che da stampante a stampante, da estrusore a estrusore puo cambiare la temperatura, ma 180 sono davvero pochi secondo me.
      Comunque sia in questo momento sto stampando a 200 gradi, ho stampato la torre da 235 a 180 gradi ma non sono ancora esperto da capire quale sia la temperatura migliore.
      Questi sono i miei risultati attuali con 200 gradi:
       
      Grazie in anticipo e buona giornata.


  • Discussioni

  • Collaboratori più popolari

  • Chi sta navigando

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.