Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Goku

Potenza consigliata alimentatore

Recommended Posts

salve, come da titolo, che potenza consigliate per l'alimentatore? Per adesso non sto usando piatto riscaldato e display, l'estrusore è unico e gli stepper sono 4 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15-20A  dovrebbe andar bene, che sia a 12 o 24V

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15-20A  dovrebbe andar bene, che sia a 12 o 24V
Io ne sto usando uno da 2.5 24V con 2.5A. Quale potrebbe essere la potenza assorbita da ciascuno stepper ?

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, Goku dice:

Io ne sto usando uno da 2.5emoji1787.png 24V con 2.5A. Quale potrebbe essere la potenza assorbita da ciascuno stepper ?

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
 

dipende dalle specifiche dello stepper

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dipende dalle specifiche dello stepper
Ho capito, però magari dipende anche dalla velocità di stampa ? Forse conviene che metto direttamente un amperometro e faccio qualche test ?

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No non dipende dalla velocità, devi calcolare sul massimo assorbimento dei motori. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
No non dipende dalla velocità, devi calcolare sul massimo assorbimento dei motori. 
Come lo calcolo? Vref * 4 che sono le fasi e poi * la corrente di picco?

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No devi cercare le specifiche dei tuoi stepper, li c'è tutto quello che devi sapere 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
No devi cercare le specifiche dei tuoi stepper, li c'è tutto quello che devi sapere
Parlano tutti di corrente per fase e tensione per fase. Per caso negli stepper le fasi sono attive a due a due? Forse la potenza la trovo da 2*Vref*I? Non parlano di potenza assorbita. Comunque in una discussione su un altro sito ho letto che hanno trovato un catalogo dove specificava proprio tensione e corrente assorbita in totale da degli stepper e l'intervallo era compreso tra i 2.5 e i 9 e qualcosa Watt. È ancora vaga come idea, però ipotizzando che la cartuccia riscaldante assorba poco a regime , nel peggior dei casi arriverei a circa 40W più 20 Watt disponibili per la cartuccia e la skr. Penso quindi che 60W dovrebbero andar bene, anche perchè ho stampato e non ho trovato slittamento layer. In ogni caso probabilmente quando vorrò montare il piatto riscaldato e il display sarà meglio che ne compro uno nuovo

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, Killrob dice:
Ma scusa... Io non capisco... Perché ti fai tutti sti problemi e poi spendere 2 volte.... Comprati direttamente questo e basta... 
https://www.amazon.it/dp/B07SVH2H3G?ref=ppx_pop_mob_ap_share

In realtà lo avevo già quell'alimentatore da 60W,chiedevo proprio per evitare di spendere soldi per un altro alimentatore il piatto che adesso ho è già riscaldato quindi non dovrei comprarne uno nuovo dopo, è che per il momento è staccato perchè uso PLA e PETG. In ogni caso ricordo che il riscaldamento dell'estrusore e del piatto non avviene contemporaneamente quindi penso che potrei attaccarlo anche adesso

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, Goku dice:

In realtà lo avevo già quell'alimentatore da 60W,chiedevo proprio per evitare di spendere soldi per un altro alimentatore

Non c'è nessuna stampante che monta un alimentatore da 60W. Fatti delle domande.
Una cartuccia riscaldante ne consuma, a seconda di modelli, 30 o 40, in più hai l'elettronica, i motori, ecc. 

Un alimentatore cinese da 300-360W costa poche decine di euro su amazon e ti arriva a casa in un giorno.

Che senso abbia usare componenti sottodimensionati "perché tanto ho quelli in casa" non riesco a capirlo. E' cercarsi problemi. Tra l'altro è cercarsi problemi in strumenti che già di loro te ne danno parecchi quando sono correttamente dimensionati / impostati. Boh!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non c'è nessuna stampante che monta un alimentatore da 60W. Fatti delle domande.
Una cartuccia riscaldante ne consuma, a seconda di modelli, 30 o 40, in più hai l'elettronica, i motori, ecc. 
Un alimentatore cinese da 300-360W costa poche decine di euro su amazon e ti arriva a casa in un giorno.
Che senso abbia usare componenti sottodimensionati "perché tanto ho quelli in casa" non riesco a capirlo. E' cercarsi problemi. Tra l'altro è cercarsi problemi in strumenti che già di loro te ne danno parecchi quando sono correttamente dimensionati / impostati. Boh!
Ho capito, comunque quell'alimentatore in realtà l'ho preso momentaneamente "in prestito" da un altra stampante 3d, una da vinci mini, non è che non ci sono stampanti con alimentatori da 60W. Quella per ora non la uso più perché non riconosce più i tag nfc da quando li hanno cambiati, infatti pensavo di hackerarla e usare una skr sostituendo la motherboard originale, ma quello lo farò in un secondo momento perchè per ora mi sto concentrando sulla delta. Il motivo della mia domanda è che non sapendo i consumi degli stepper della da vinci, non sapevo se 60W andavano bene anche per la delta

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Goku dice:

Ho capito, comunque quell'alimentatore in realtà l'ho preso momentaneamente "in prestito" da un altra stampante 3d, una da vinci mini, non è che non ci sono stampanti con alimentatori da 60W.

Sì ma il mio punto è che i componenti devono essere adeguati al sistema che si vuole realizzare. Puoi montare un alimentatore da 60W su un mini PC per lo streaming video, ma se poi lo vuoi trasferire su un PC da gaming non va bene. Allo stesso modo, in altre discussioni, stavi parlando di cartucce che assorbono 40W e qui appare chiaro che quell'alimentatore da 60W vuoi montarlo su tutt'altro sistema: mi sembra abbastanza evidente che ci sia una contraddizione di fondo. Poi magari funziona, ma per 20 euro, perché complicarsi la vita andando a calcolare amperaggi e con il rischio che al primo assorbimento un po' più forte ti parte magari una stampa da 10-15 ore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, invernomuto dice:

Sì ma il mio punto è che i componenti devono essere adeguati al sistema che si vuole realizzare. Puoi montare un alimentatore da 60W su un mini PC per lo streaming video, ma se poi lo vuoi trasferire su un PC da gaming non va bene. Allo stesso modo, in altre discussioni, stavi parlando di cartucce che assorbono 40W e qui appare chiaro che vuoi montarla su tutt'altro sistema: mi sembra abbastanza evidente che ci sia una contraddizione di fondo. Poi magari funziona, ma per 20 euro, perché complicarsi la vita andando a calcolare amperaggi e con il rischio che al primo assorbimento un po' più forte ti parte magari una stampa da 10-15 ore?

Io ho chiesto solo perchè pensavo fossero numeri alla mano, se i calcoli sono complicati a sto punto prendo un amperometro, faccio qualche prova, e se vedo che l'assorbimento è al limite lo cambio. E' che sono abituato a fare molte cose e quindi spesso mi capita di comprare troppo. Per esperienza, ci sono delle volte in cui volevo fare lavori che stando appresso alle spedizioni e a comprare pezzi nuovi avrei finito in due settimane, e poi ho risolto in mezz'ora con cose che avevo già a casa e mi ha risparmiato tempo e soldi. E nonostante tutto ho fatto ugualmente acquisti superflui , quindi per sicurezza dato che c'è questo forum dove parlare di queste cose ne approfitto. Ovviamente dò per scontato che ne sapete molto più di me, per questo mi confronto con voi😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 25/9/2020 at 15:40, Goku dice:

se i calcoli sono complicati a sto punto prendo un amperometro

Devi prendere una pinza amperometrica per correnti continue.
Circa 15-20 euro dal cinese.

Non ha senso andare al risparmio con un 60W o un 100W, anche perche' la cosa piu' diffusa e' quella che costa meno.
Un 24V da 350-360W e' quello che costa meno perche' e' quello che la gente compra di piu'.

Non solo: funzionando ad una frazione della corrente erogabile ti scaldera' di meno.

Se la tua auto fa i 190km/h non credo sia saggio stare 2 ore a 190km/h.
Invece un'auto che i 190 li fa di quarta gli cali la sesta e stai a 3mila giri per 24 ore di seguito.

Se il piatto non lo usi adesso non significa che non lo userai in seguito: dopo comprerai un altro alimentatore?

Secondo me puoi anche risparmiare i soldi della pinza amperometrica con cui ti puoi comprare direttamente l'alimentatore cinese da 360W.

Il 25/9/2020 at 11:51, Killrob dice:

Ma scusa... Io non capisco... Perché ti fai tutti sti problemi e poi spendere 2 volte.... Comprati direttamente questo e basta... 

https://www.amazon.it/dp/B07SVH2H3G?ref=ppx_pop_mob_ap_share

Questo e' come il mio: sono ETERNI e SIGNORI alimentatori ma quella versione ha la ventola troppo vicina alla scheda e fa un rumore da reattore. Hanno voluto strafare con lo spessore sottile.
Si risolve smontandola e mettendola dall'altro lato del coperchio, da fuori, dopo aver segato via la griglia.

Meglio un cinese da 20 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, Carsco dice:

Devi prendere una pinza amperometrica per correnti continue.
Circa 15-20 euro dal cinese.

Non ha senso andare al risparmio con un 60W o un 100W, anche perche' la cosa piu' diffusa e' quella che costa meno.
Un 24V da 350-360W e' quello che costa meno perche' e' quello che la gente compra di piu'.

Non solo: funzionando ad una frazione della corrente erogabile ti scaldera' di meno.

Se la tua auto fa i 190km/h non credo sia saggio stare 2 ore a 190km/h.
Invece un'auto che i 190 li fa di quarta gli cali la sesta e stai a 3mila giri per 24 ore di seguito.

Se il piatto non lo usi adesso non significa che non lo userai in seguito: dopo comprerai un altro alimentatore?

Secondo me puoi anche risparmiare i soldi della pinza amperometrica con cui ti puoi comprare direttamente l'alimentatore cinese da 360W.

Questo e' come il mio: sono ETERNI e SIGNORI alimentatori ma quella versione ha la ventola troppo vicina alla scheda e fa un rumore da reattore. Hanno voluto strafare con lo spessore sottile.
Si risolve smontandola e mettendola dall'altro lato del coperchio, da fuori, dopo aver segato via la griglia.

Meglio un cinese da 20 euro.

Ho avuto molte spese questo mese, sto andando un po' al risparmioemoji28.png se me lo prenderò lo farò dopo che ho risanato un po' ol budget. In ogni caso ancora non ho misurato quanto assorbe la mia stampante , perchè ho molta roba in garage e lo sto sistemando da un po'. L'amperometro non devo comprarlo, ce l'ho. Se assorbe proprio 60 W come dici tu la vita utile dell'alimentatore potrebbe essere ridotta, ma non penso che sto proprio al limite con la potenza
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


I servizi di Stampa 3D forum

Seleziona il servizio che stai cercando:



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.