Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'recensione'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide della Redazione
    • News sulla stampa 3D e editoriali di Stampa3Dforum.it
    • Off-Topic
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
    • FabLab
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Offerte di Lavoro
    • Coupon e Codici Sconto
  • Feedback e Regolamento del Forum
    • Regolamento del Forum
    • Feedback o suggerimenti
  • Sharebot NG's Discussioni
  • Printrbot Club's Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Facebook


Twitter


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests

Trovato 2 risultati

  1. Ciao, sono da poco possessore di una Da Vinci Jr 1.0 pro.

    Vorrei chiederti dei consigli riguardo i settings della stampante. In pratica, quando ho provato a stampare un cubetto 1x1x1 il risultato è stato che i primi 5 strati alla base risultano più larghi di tutto il resto del cubo.

    Ho provato a stampare abbassando la temperatura da 210 fino a 190 con il PLA in dotazione XYZ Printnge usando il programma di slicing XYZ.

    C'è anche un post in cui chiedevo consigli ed in allegato anche l'immagine del cubetto.

    Grazie

  2. Ciao ragazzi! navigando ho trovato in giro questa recensione sulla Poetry Infinity della Ira3d, la stampante 3d che ho anche io e con la quale mi trovo davvero bene, ho pensato di riportarvela qui, magari può essere di aiuto a qualcuno.. nell'riginale trovate anche foto di oggetti stampati (le foto non sono un granchè ma comunque ci sono) Ciao ragazzi, è la mia prima volta qui sul forum quindi penso sia educato presentarmi Mi sono addentrato da poco nel mondo dei forum come "stimolatore di topic" (ho sempre preferito spulciare in incognito come un bravo maniaco smanettone) ma mi sono accorto che le recensioni risolvono una marea di dubbi bestiali e quindi ho deciso di contribuire Mi è arrivata la Poetry Infinity della Ira3D e spinto dalla mia soddisfazione ho deciso di lasciarvi una recensione, premetto che ho pagato la stampante a prezzo pieno, a parte un paio di bobine di filamento omaggiate, e quindi non alcun interesse a farne una recensione positiva, se non quello di contribuire (spero in modo utile) a questo forum, vi anticipo che la mia recensione sarà parecchio positiva. Premetto che ho avuto bisogno subito dell'assistenza tecnica, nonostante la stampante venga venduta come un prodotto adatto sia ai maker che alle aziende, devo dire che il mio primo utilizzo non è stato proprio immediato. Fortunatamente il pacchetto da 2.389 comprendeva anche 1 ora di corso di formazione quindi ne ho approfittato: il team di Ira3D è stato molto disponibile e le spiegazioni mi sono state date in modo chiaro e preciso. Sicuramente un ottimo servizio per un pubblico poco esperto. Come consumatore devo ammettere di avr prestato attenzione anche all'imballaggio. Con la Poetry Infinity la Ira3D ha fatto un ottimo lavoro. La stampante è arrivata dentro ad un'elegante scatola di legno perfettamente sigillata con all'interno anche le bobine dei filamenti (che ho potuto scegliere personalmente). Dentro alla scatola inoltre ho trovato uno scomparto con alcune parti di ricambio, colla, nastro e uno strumento a brugola per la calibrazione) La scatola in legno ha la forma di un bancale classico ma molto più raffinato, è saldata con dei chiodi che garantiscono la sicurezza della macchina all'interno. Inoltre è molto leggera e facile da trasportare. L'avvio della stampante è facilissimo. Il filamento si carica in un minuto e mezzo più o meno e non c'è bisogno di fare granchè se non fissare il piatto e caricare la bobina. La cosa che la Poetry Infinity fa veramente bene è stampare. E' veloce (sul manuale che arriva in allegato c'è scritto che arriva a 400 mm al secondo ma io sono riuscito a spingerla anche a 600 ) e la qualità è buona, mantiene la promessa dei 15 micron. E' abbastanza silenziosa ma non vi consiglio di tenervela in stanza mentre dormite. Ha un bello schermo touch screen a colori e molto intuitivo. Il piatto è abbastanza grande, sicuramente in linea con le altri stampanti in circolazione se non addirittura più grande (25x25x30) Ha un paio di cosine piuttosto interessanti come il sistema sideckick e il Phoenix System che permettono di continuare a stampare anche in caso di interruzione di corrente (il giochetto funziona per una decina di minuti, ho fatto l'esperimento staccando strategicamente la presa di corrente all'improvviso) e danno il tempo di gestire il processo di stampa. Qualche piccola difficoltà si presenta nella stampa del nylon poichè non bisogna attivare il piatto riscaldato ma, come mi ha spiegato poi Riccardo del supporto tecnico, basta posizionare sul piatto un foglio di carta (grazie Riccardo ) Qualche commento personale I filamenti in omaggio con la Poetry Infinity sono di buona fattura, arrivano in una scatola di cartone ben sigillata e bella anche da vedere (la mia l'ho conservata )chiusi insieme alla stampante I filamenti sono morbidi e resistono abbastanza bene agli urti e tensioni indesiderate, molto più di molti altri no-brand per intenderci Temperatura di stampa: dipende molto dai materiali ma in generale io ho stampato senza problemi il PLA a 225°, il Copper a 230° e il gummify a 260° Velocità di stampa: loro dicono massimo 400 mm ma io sono riuscito a raggiungere i 600 senza avere nessun problema (solo sulle stampe corte però, massimo 15' e solo con il PLA, niente filamenti speciali per non esagerare) Devo dire che quando mi sono spinto a 600 mm/sec. ho impostato la temperatura a 270° e la Poetry Infinity non si è lamentata (certo è che ho dovuto abbassare la risoluzione per non rischiare di fare esplodere la stampante, con una consistente perdita della qualità ma per un esperimento va più che bene) Risultato delle stampe Buone. Lisce e con la risoluzione impostata al valore massimo non c'è nemmeno bisogno di post lavorare. Hanno un effetto molto texturizzante e sono completamente inodori tranne nel caso del wood che ha un piacevole odore di legno bagnato. Ho provato pochi filamenti ancora ma posso dire che gli oggetti sono resistenti, la gomma è molto elastica e al tatto è morbida e piacevole, il PLA e il wood non si deformano. In conclusione direi che questa stampante 3D svolge bene il suo lavoro, le stampe vengono fuori bene e in poco tempo permette di organizzare una proprio produzione con risultati più che soddisfacenti.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.