Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'pla'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide della Redazione
    • News sulla stampa 3D e editoriali di Stampa3Dforum.it
    • Off-Topic
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
    • FabLab
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Offerte di Lavoro
    • Coupon e Codici Sconto
  • Feedback e Regolamento del Forum
    • Regolamento del Forum
    • Feedback o suggerimenti
  • Sharebot NG's Discussioni
  • Printrbot Club's Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Facebook


Twitter


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests

Trovato 60 risultati

  1. Sono già 5 stampe che mi vengono così, anche di oggetti diversi, ho provato a sostituire l'hotend con uno nuovoma non si è risolta la cosa. Credo sia un problema di temperatura, ma non dipende dall'hotend nè dal file gcode. La mia ipotesi è che la scheda madre non riceva il segnale del sensore di temperatura (termometro) e quindi non attivi la resistenza credendo che la temperatura sia fissa a 200°. C'è qualcuno che ha avuto il mio stesso problema o che mi potrebbe aiutare a risolverlo? Grazie
  2. Buonasera ragazzi. Posseggo una stampante 3D Anet A8. Dal momento che mi ha sempre portato problemi fin dalle prime stampe, dovuti principalmente alla calibrazione sempre sballata della macchina, dopo la spesa iniziale per la stampante, data la delusione dai risultati ho stampato pochissimo. Ho deciso quindi di vederla a pochissimo prezzo (già assemblata, 50€ più filamento) e il mio potenziale acquirente mi ha chiesto di vedere una stampa di prova. Ho quindi deciso di stampare un Baby Yoda per il figlio di questo signore, quindi ho calibrato il piano, ho dato un ritocco all'asse Z, insomma l'ho settata come meglio potessi. E, di tutta risposta, la macchina mi ha nuovamente dato problemi: dopo la prima metà della stampa andata, devo dire, abbastanza bene, ha iniziato a lasciare dello spazio tra i layer a più riprese. Ho impostato il riempimento al 20%, definizione stampa 0.15, filo in PLA 1,75, piatto riscaldato a 60° ed estrusore a 200°. Come posso fare? Dove ho sbagliato? Sono disperato! 😥😥😥 Devo assolutamente venderla perché vorrei comprarne un'altra! Allego le foto del macello.
  3. Ciao a tutti! Da tempo ho comprato questo PLA della Amolen che cambia colore a seconda della temperatura, solo che non sono mai riuscito a stamparlo per un problema (suppongo) di retrazione. Il filamento, come si vede in foto, dopo un tot. di retrazioni si blocca perché scavato dall'estrusore e la stampa continua senza estrudere. finché stampo cose tipo cubetti va tutto bene, ma se ci sono tante retrazioni finisce sempre male.. Penso sia dovuto al fatto che l'estrusore utilizzato è un Titan, ma sinceramente non so dove metter mano per risolvere il problema. Meno distanza di retrazione? Meno velocità di retrazione? Aumento/diminuisco la forza della molla dell'estrusore? Grazie in anticipo per le risposte 🙂
  4. Salve, buongiorno. Sono nuovo in questo forum e volevo esporvi il mio problema riguardo ad alcune stampe che vi metto in allegato. Premetto che sono un neofita nel settore avanzato della stampa 3D. Sono in possesso di una anycubic i3 mega. Purtroppo, dopo aver cambiato filamento e andato ad effettuare varie stampe di prova, ho notato che le mie stampe non venivano affatto bene. I layer non erano ben attaccati tra loro e si venivano a creare degli spazi vuoti tra di essi. Dapprima ho pensato che il problema fosse il motore spingifilo con il suo ingranaggio di spinta. Gli ho dato un'occhiata e una pulita (anche se non era necessaria) ma non è cambiato nulla. Allora ho deciso di controllare la bobina di PLA nuova di zecca che avevo inserito nella stampante. Al tatto è ok, leggermente rugosa ma per lo più liscia e soprattutto morbida (a detta del venditore tutto normale essendo fatta al 100% in amido di mais e patate). Scorre bene all' interno della stampante e non vi sono problema nell'estrusione. Tuttavia decido di riprovare con un altra bobina dello stesso tipo per vedere se è un problema di materiale. Ma niente, il problema persiste. Decido quindi di fare varii test di velocità nelle stampe. Prima 30 mm/s, poi 40 e infine 50. Niente da fare. C'è sempre lo stesso problema. Infine decido di controllare la temperatura. Prima son partito da 195°, poi dopo un po' 200, 205 e così via fino a 220° (il piatto sempre a 55°). La situazione sembrava essersi messa posto a 200° circa ma niente. Il risultato sono delle stampe che appena le prendi in mano si sbriciolano. Rugose e fragili. Sembrano fatte in carta pesta. Addirittura alcune stampe si sono sbriciolate mentre le toglievo dal piatto🤣🤣. Qualcuno ha idee su come risolvere? Ho consultato diverse guide e lo stesso venditore del materiale, ma non sono riuscito a venirne a capo.
  5. Tornato di recente al Direct, ho provato stampa (PLA Real Filament oro) cubo 20x20x20. File da G Code su SD Card, Simplify 3D (retrazione 0,3mm, vel. retrazione 1800mm/min, sollevam vert. retrazione 0,10mm, temperature 205/40° come suggerito dal produttore Real). (Tentativo del) Primo strato: una schifezza, visibile nella foto. (Tentativi degli) Strati successivi (video): l'ugello si alza troppo dal piatto, il filamento non viene nemmeno tirato tra gli ingranaggi(!!). A cosa potrebbe essere dovuto il filamento non trascinato? Vite molla troppo stretta o allentata? @Killrob come da tuo suggerimento https://www.stampa3d-forum.it/forum/topic/10515-lo-z-offset-deve-toccare-il-piatto/?tab=comments#comment-77911 dopo che ho alzato l'ugello a 50mm, ho fatto la correzione da te suggerita ("50/47*400 = 425.53 questi sono i tuoi nuovi stepmm"), ma il nuovo valore non viene memorizzato una volta inserito da display. Come ho visto da un vecchio post dove chiedevo consigli, dovrei inserire da G Code le righe M92 Z425.53 e M500 per salvare il nuovo valore. Corretto? VID_20200420_113241.mp4 VID_20200420_110458.mp4
  6. AlexPA

    Profilo Real

    Dopo aver provato inutilmente a stampare con il PETG Sunlu, ho aperto la nuova bobina del filamento PLA oro della Real, preso qualche tempo fa. Qualcuno ha un profilo per Cura, nello specifico per questo filamento, oppure di un PLA di altra marca ma di un colore simile? P.S. il filamento ha un andamento regolare e continuo, non come il PETG Sunlu che era molto "scalettato" (non ho capito se era stato precedentemente avvolto su un rocchetto quadrangolare)
  7. Da poco stampo con una Creality Ender 3 Pro. Le prime stampe erano "normali", cioè prive di tutti quegli sfilacciamenti che si vedono nella foto allegata. Temperatura estrusore 200°, bed 60°, materiale PLA acquistato su Bangoods. Alla fine il tutto si pulisce abbastanza agevolmente. Qualche consiglio se possibile evitare queste sfilacciamenti? Sono alle prime armi, abbiate pietà!
  8. Mastrogeppetto

    Rookie

    Coao a tutti sono nuovo della stampa 3d e dopo aver costruito una Anet A8 sto facendo un pó di prove. ho qualche problema nel’utilizzo del pla legno, provando diverse temperature sia del bed che dell’estrusore, non riesco a far aderire l’oggetto , al 3/4% di stampa si stacca . Ho un bed anycubic avete qualche suggerimento ? grazie
  9. Ciao a tutti! ho preso da poco la mia prima stampante 3d prusa i3 pro b, sto stampando tranquillamente con il PLA e leggo che questo materiale dopo i 60-65 gradi comincia a deteriorarsi e deformarsi, il punto è che vorrei farmi un case del mio pc dove i componenti al loro interno arrivano a 90 gradi (gpu) e 65 circa la CPU, ovviamente queste temperature non arrivano a contatto con il pla, quello sarà solo da appoggio alle schede quindi non dovrei neanche farmi il problema, è corretto? Stasera comunque con un termometro digitale misuro l'esterno o le parti che sarebbero a contatto per vedere le temperature, voi avete consigli in merito? è fattibile? Ho letto anche di mettere in forno i pezzi prodotti e per effetto della cristallizzazione diventerebbero più resistenti al calore, vorrei evitare l' abs perchè non ho la stampante chiusa e inoltre stampo in casa e vorrei evitare l'abs per la sua tossicità, grazie in anticipo!😊
  10. Buongiorno a tutti , ho problemi con la stampante , sembra che i layer non si attaccano tra di loro , ho provato a cambiare filamento ma mi dà gli stessi risultati , non posso fare neanche i test per guardare cosa va storto perché ogni stampa risulta così ... Non so cosa fare. Grazie in anticipo Stampante: geeetech prusa i3 pro w Materiale : pla e pla +
  11. Due miei lavori: stampi per porta borraccia per bicicletta, pronti per tenere gli strati di carbonio con lavorazione in sottovuoto. Per lisciare il PLA, ho dato una mano di resina epossidica bicomponente e poi l'alcool polivinilico come distaccante per gli strati di carbonio. Tutti e due i portaborraccia sono stati realizzati in tre diverse parti, poi incollate tra loro con colla epossidica bicomponente.
  12. Sono alla ricerca di più informazioni possibili sui filamenti idonei al contatto alimentare: certificazioni necessarie componenti chimiche eventuali accortezze nel processo di produzione/estrusione accortezze nello sviluppo Qualcuno ha esperienze?
  13. Come da titolo, avrei la necessità di realizzare un tappo per il radiatore di un circuito di raffreddamento per PC. Oltre all'oggetto di prova (i due gufi) non ho stampato nient'altro con la mia Anycubic i3 Mega. Mi stavo chiedendo in quale posizione mi conviene realizzare l'oggetto in questione. A lavoro, sulla stampante 3D LMF a polvere di bronzo lo posizionerei in verticale, appena inclinato, per una questione puramente pratica. La rimozione dei sostegni è ostica quindi devo evitare che nascano sulle parti a vista o nella parte cava interna. Con questo tipo di stampa però non saprei. Vorrei mantenere le superfici curve (esterna e interna) più liscie possibile. Qualche consiglio? Grazie.
  14. Buongiorno a tutti, volevo promuovere un gruppo Facebook nato recentemente (27 maggio 2019) ma già composto da più di 100 utenti, dedicato agli amanti dei prodotti Sunlu, In questo gruppo è possibile scambiare opinioni, consigli e pubblicare foto delle vostre stampe, il gruppo è chiuso (quindi bisogna richiedere l'ingresso) e mi sembra molto meglio di quello che normalmente si trova su FB, commenti precisi, molte informazioni senza inutile chiasso e foto di altri appassionati della stampa 3d, utili in generale ma anche per valutare i colori specifici di questa marca. Faccio anche presente che saranno disponibili premi e promozioni relativi ai prodotti Sunlu, principalmente materiali di stampa ma occasionalmente anche altro. Il gruppo lo potete trovare al seguente link: https://www.facebook.com/groups/1422895551299126/2362929823962356/?comment_id=2363012123954126&notif_id=1559045545277884&notif_t=group_comment_reply Vi invito a dare un'occhiata. Marco
  15. Cercavo un PLA economico per le cavolate, io stampo molto "accessori" tipo case per arduino, Raspberry, utensili o comunque accessori che hanno un utilizzo meccanico, non oggetti da esposizione, quindi per quello volevo indirizzarmi sul PETG e lasciare la "cavolatine" o oggetti semplici al PLA che esteticamente rende meglio del PETG. Finora usavo PLA VERBATIM che è costoso, quindi leggendo le recensioni de sto TIANSE, che costa quasi la metà, mi sono convinto a comprarlo, ben sapendo che non può essere uguale, a sentire "gli altri" però sembra il santo graal. Lo sto stampando da 2 settimane e devo dire che più il graal e il vaso di pandora 😐. Le "prestazioni" di stampa sono inferiori e lo posso accettare ( da 50/60 il verbatim a 40 il tianse, jerk da 20 a 10 e meno) ma lo scoglio maggiore è l'adesione, sia al piatto di stampa che tra i layer. Un esempio, STL da thingivere. Stampa dopo 17 ore, che sia riuscita è riuscita, appena l'ho sottoposta ad un po di sforzo il risultato lo potete vedere. Stessa cosa con altri test di stampa che ho verificato dopo, tipo i test wobble, che hanno una base ed un poligono vuoto per svariate altezze, sforzandoli, poco, mica un esagerazione, la base si stacca dal poligono. Temperatura 205, ora sto provando ad alzarla magari migliora, ma a temperature piu alte comincia a filare. Vostre esperienze?
  16. Salve a tutti, posto i nuovi settaggi che ho modificato per cercare di accorciare ulteriormente i tempi di attesa. Sto stampando la testa del dinosauro t-rex solo il pezzo senza la maschella, la stampante va come un razzo (40% di stampa eseguita in 30 minuti) e la finitura mi sembra piu che accettabile. La buona calibrazione del piatto qui e' fondamentale come il buon tiraggio delle cinghie. slic3rPLA_veloce_2.ini
  17. Buongiorno, premetto che sono del tutto acerbo nel settore. Utilizzando cartuccie originali, utilizzando il PLA, la stampante non riconosce il materiale caricato, cosa che invece accade senza problemi utilizzando l'ABS. Nelle informazioni riconosce il colore e mi india 200 metri di filamento rimanente ma, appunto, materiale sconosciuto. Provando ad avviare una stampa dalle demo presenti nella macchina non mi permette di procedere con l'operazione. Avviando la stampa da xyzware mi avverte del fatto che il materiale non sia riconosciuto. Credo che mi permetta di forzare la stampa ma non mi sono azzardato... Grazie in anticipo! Matteo
  18. Ciao, sono da poco possessore di una Da Vinci Jr 1.0 pro.

    Vorrei chiederti dei consigli riguardo i settings della stampante. In pratica, quando ho provato a stampare un cubetto 1x1x1 il risultato è stato che i primi 5 strati alla base risultano più larghi di tutto il resto del cubo.

    Ho provato a stampare abbassando la temperatura da 210 fino a 190 con il PLA in dotazione XYZ Printnge usando il programma di slicing XYZ.

    C'è anche un post in cui chiedevo consigli ed in allegato anche l'immagine del cubetto.

    Grazie

  19. Ciao a tutti, vi presento un progetto da me sviluppato a novembre 2015, una "slot-car" da competizione (termine che definisce i modellini che corrono sulle piste elettriche, per intenderci le vecchie "Polistil" che chiunque sopra ai 30 anni ha avuto sottomano nella vita!) Spinto da un'insana voglia di perdere ore ed ore di progettazione e con l'aiuto di un amico-collaboratore che ha curato la parte di 3D print, ho realizzato un modello completo partendo dal classico foglio bianco, affrontando per la prima volta le problematiche della stampa tridimensionale con tutto quel che comporta in termini di miniaturizzazione, limiti strutturali dei materiali ed esigenze funzionali. La scelta è caduta su un modello che non fosse già in vendita o in progetto dai grandi produttori di settore perché ovviamente non avrebbe senso mettersi in concorrenza, specie con il livello di finitura di una FDM. Ho scelto la Citroen GT, presa dal videogame Gran Turismo 5 (ne esiste in realtà anche un esemplare VERO, fatto realizzare dalla Citroen), nella versione "race car" (vedi immagini allegate) Dopo uno sviluppo e ottimizzazione a tappe serrate abbiamo ottenuto un modello bello (anche se ovviamente migliorabile) e molto performante in pista che usa la meccanica standard commerciale che si usa per tutti i modelli. CAD: NX Unigraphics STAMPANTE: Mark One Non so dirvi molto delle impostazioni di stampa in quanto non ero io a curarle! Posso solo dirvi che lo spessore di parete della carrozzeria è costante e inferiore al millimetro ;-) Se nel forum ci sono altri appassionati di modellismo sono i benvenuti per chiacchiere e scambio di idee!
  20. Buongiorno a tutti, sto sviluppando un'applicazione che verrà impiegata in ambiente esterno con temperature al di sotto dello zero (-10°C) che richiede le seguenti caratteristiche: Elevata Stabilità dimensionale Elevata resistenza di compressione Alta resistenza di trazione Media resistenza di flessione Elevata rigidità Elevata adesione tra layer Biocompatibilità Leggerezza Il modello ha un infil tra il 15 e il 25% in base alle zone, preti di 0.6mm, bottom a 2 strati e top a 3 strati. Viene stampato con una Creality CR10-S con un po' di upgrade, uggello da 0.6, layer iniziale 0.3 e successivi da 0.2. I modelli ottenuti vengono poi assemblati tra loro con resina epossidica e rinforzi di acciaio e carbonio. L'elemento viene posto a diverse sollecitazioni meccaniche e, tornando a situazione di riposo, non deve subire variazione geometriche, ho testato vari PLA con alto carico a rottura ma che subivano deformazioni; è preferibile quindi un materiale rigido che si rompa prima di deformarsi. Essendo il particolare relativamente "vuoto", i layer devono avere un'ottima adesione fra loro. Ho ottenuto ottimi risultati con HTPLA Matte fiber della Protopasta, rispetta tutte le caratteristiche che servono ed ha una densità misurata di 1.1g/cc. Ha però un'unica pecca...il prezzo. Il materiale viene venduto a 60€ in bobina da 500g su mega-3d!, comprando 5 bobine da 3kg non scendo sotto agli 80€/kg, starei quindi cercando un valido sostituto che rispecchi (o superi...) le caratteristiche del HTPLA MF ad un prezzo minore. Grazie in anticipo.
  21. Buongiorno a tutti. Come da titolo con Anet A8 sono passato da ugello 0,4mm (con cui uscivano stampe perfette) all'ugello da 1mm per delle stampe grandi, che non necessitano di finiture particolari. Il problema avviene sulla parete verticale sul punto si passaggio da un layer al successivo. Osservando le foto allegate capirete all'istante cosa intendo. Velocità di stampa: 40mm/s Accelerazione:3000mm^2/s Jerk: 20mm/s Altezza layer: 0,5mm Ugello: 1mm ottone Materiale: PLA Temp. Stampa : 210°C Premetto che con ugello da 0,4 (neanche a 60mm/s) non mi è mai capitato nonostante un leggerissimo lasco su asse X causato dal montaggio di cuscinetti lineari Igus (che presto ri-sostituiró con gli originali che sono estremamente più precisi - gioco 0). Resto in attesa dei vostri saggi consigli per risolvere il problema. Grazie mille.
  22. Anycubic

    Scanner 3d !

    Salve,ho gia letto il regolamento e mi sono presentato come di norma. Vorrei aprire questo primo tread per chiarire alcuni dubbi! Vorrei scannerizzare oggetti o persone che variano dal mezzo metro fino al massimo di 2 (due) metri. Ora mi chiedo,conviene comprare uno scanner da muovere intorno all oggetto/persona, o esiste qualcosa in commercio tipo una 'stanzina' dove far entrare la gente! Naturalmente non si parla di stampa con pla, ma con il gesso e qui si apre un mondo infinito ,ma non mi sono ancora informato bene, quindi non ho dubbi per il momento! e poi abbinato a questo scanner con che programma/slicer dovrei lavorare il file? grazie per le molteplici risposte, un sereno sabato sera!
  23. Salve a tutti sono nuovo del forum. Qualche mese fa mi è stata regalata una ctc, la copia della makerbot. Fino a ieri ha stampato perfettamente, poi all'improvviso ha cominciato a ticchettare il meccanismo di trascinamento e la stampa di conseguenza presentava numerosi buchi sulla superficie. Ho smontato il meccanismo di trascinamento ma sembrava tutto ok, non c'erano nemmeno eventuali residui di plastica. Ho letto che per risolvere il problema si dovrebbe diminuire la pressione nel meccanismo di trascinamento ma non so per questa stampante come si possa fare. A nessuno è capitata una cosa del genere? P.S. ho sempre usato solo PLA e fino a ieri è andato tutto a meraviglia.
  24. Qualcuno sa darmi i valori massimi di trazione (o se ci sono della tabelle di riferimento in rete), a cui resistono rispettivamente il PLA, il PETG e l'ABS? Ho realizzato dei prototipi di morsetti reggisella per bici in PLA, e dovrei realizzarne altri in PETG (più in là vorrei prendere anche l'ABS). Vorrei rivestirli anche con uno o più strati di carbonio per aumentarne la resistenza a trazione, da qui l'esigenza di conoscere quei valori.
  25. Chiedo consiglio su un estrusore per il riciclo di stampe non utilizzate o scarti. Vorrei riciclarle in filamento. Quale prodotto potete consigliarmi per un utilizzo domestico senza spendere troppo? Insomma Filabot lo scarto a priori perché fuori dalle mie possibilità.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.