Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'hotend'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide della Redazione
    • News sulla stampa 3D e editoriali di Stampa3Dforum.it
    • Off-Topic
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
    • FabLab
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Offerte di Lavoro
    • Coupon e Codici Sconto
  • Feedback e Regolamento del Forum
    • Regolamento del Forum
    • Feedback o suggerimenti
  • Sharebot NG's Discussioni
  • Printrbot Club's Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Facebook


Twitter


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests

Trovato 9 risultati

  1. Buongiorno a tutti. Come da titolo con Anet A8 sono passato da ugello 0,4mm (con cui uscivano stampe perfette) all'ugello da 1mm per delle stampe grandi, che non necessitano di finiture particolari. Il problema avviene sulla parete verticale sul punto si passaggio da un layer al successivo. Osservando le foto allegate capirete all'istante cosa intendo. Velocità di stampa: 40mm/s Accelerazione:3000mm^2/s Jerk: 20mm/s Altezza layer: 0,5mm Ugello: 1mm ottone Materiale: PLA Temp. Stampa : 210°C Premetto che con ugello da 0,4 (neanche a 60mm/s) non mi è mai capitato nonostante un leggerissimo lasco su asse X causato dal montaggio di cuscinetti lineari Igus (che presto ri-sostituiró con gli originali che sono estremamente più precisi - gioco 0). Resto in attesa dei vostri saggi consigli per risolvere il problema. Grazie mille.
  2. Problemi nel cambiare/pulire l'Hotend della tua stampante 3D? In questo video tutorial troverai i passi fondamentali per pulire o sostituire Nozzle/Ugello, Heater block e Heat break Talvolta, quando ti trovi difronte a problemi di estrusione la causa è riconducibile al nozzle ostruito, è quindi importante mantenere puliti i componenti delle stampanti 3D, specialmente il blocco dell'hotend essendo il più predisposto a sporcarsi. Nel video che trovi poco sotto prendo in esame la mia Anet A8 ma la guida è compatibile con la stragrande maggioranza delle stampanti 3D FDM. Rimango a disposizione per qualsiasi domanda, buona visione! 😊
  3. E' da parecchio tempo che si vedono girare gli hotend all metal e so che in diversi hanno deciso di inserirli nel proprio blocco estrusore. Qualcuno ha da condividere esperienze al riguardo? Sui grandi siti di ecommerce sono diventati ormai abbastanza comuni e i costi sono particolarmente accessibili. Pensavo di acquistarne uno per una CR-10.
  4. Salve sono nuovo del forum, e apro questo topic perchè ho un problema abbastanza complicato, ho da poco sostituito il mio vecchio estrusore, con uno di tipo bowden, all'inizio tutto bene, poi per alcune sistemazioni del sensore di calore, (che ora funziona bene), le due cartridge (quella vecchia e quella nuova del bowden) funzionano in modo anomalo, quella del bowden non scalda più anche se sul finale arrivano i 24v mentre quella vecchia dell'estrusore diretto, appena è accesa la stampante inizia a scaldarsi fino ad arrivare a temperature estreme, con il multimetro ho rilevato sempre i 24/23v mentre quando metto su ohm a stampante spenta il multimetro misura 3.77 Non so effettivamente come comportarmi non conoscendo perfettamente come funziona la cartridge. Grazie anticipatamente dell'aiuto.
  5. Salve a tutti. Ho da poco acquistato una Anet A8 e dopo aver cambiato sin da subito la vite dell'estrusore (perché l'ho rotta a metà avvitando...) oggi ho iniziato a stampare. Tutto bene fino a quando dopo 4 o 5 stampe spengo e riaccendo, faccio partire il pre-riscaldamento e... l'hotend non aumentava la temperatura, ne a display ne toccandolo per verificare se effettivamente fosse freddo. Morale la cartuccia non si riscalda. Sto provando con un tester dell'ante guerra a vedere se dal cavo arriva energia e mi pare di si. Sembra funzionare tutto, semplicemente non si riscalda. Cosa accidenti può essere? Il softwer non sta lavorando bene? È un problema della cartuccia? Non so veramente che pesci pigliare. Da quando mi è arrivata è stato un continuo di tempi morti per cose che non andavano. Grazie in anticipo a chiunque mi volesse dare un consiglio.
  6. Ho una scheda Rumba che sto utilizzando per una stampante delta. A fatica sto configurando tutto. Vorrei affrontare un problema alla volta. Il primo è questo: nonostante sensore ed estrusore funzionino, la temperatura dell'estrusore non riesce ad andare oltre una certa soglia (110° se non sbaglio). Non ci sono ragioni nel firmware per questo. Ho utilizzato Marlinkimbra per configurare il firmware, ma non capisco cosa possa essere. Ho provato a definire diversi tipi di sensore nel timore che una definizione o l'altra potesse influire. L'estrusore è questo: https://www.geeetech.com/3-in-1-out-hotend-for-multicolormix-color-3d-printing-p-1002.html?zenid=g54tupg8tdnl3s11ltvepe99b4 e la scheda questa: https://www.geeetech.com/geeetech-rumba-a4988-stepper-driver-heatsink-stickeusb-p-851.html?zenid=g54tupg8tdnl3s11ltvepe99b4 creo diversi post perché ho riscontrato alcuni altri problemi. Intanto la temperatura... L'estrusore è alimentato da HE 0 essendo un 3 in 1... forse non ha sufficiente alimentazione?
  7. Ciao a tutti, finalmente ho potuto testare un nuovo sistema per creare una barriera termica efficientissima con un condotto in inox "intero" che va dall'ingresso al foro di erogazione del materiale del hotend. I vantaggi di questo sistema sono economia, assoluta stabilità, totale assenza di termopolimeri (ptfe, peek), peso ed ingombri contenutissimi.... Nonostante sarà lo schema della prossima serie da noi prodotta, come sempre e per puro spirito di condivisione, pubblico anche qui il progetto, lasciandolo quindi "al libero utilizzo" di quanti vogliano cimentarsi E tutto basato sul "tubo capillare inox" (rettificato interno esterno), con spessore parete di 0.25 mm..... che permette di ridurre melt zone e barriera termica in 0.95 Gr di massa di inox, piuttosto "refrattario" a trasmettere il calore.... ma visti gli spessori in gioco, non nella parte "incorporata" (0.40 Gr. circa) in una massa di ottone ben più ampia..... la melt zone...... gli 0.55 Gr. circa di inox che rimangono "in aria libera", quindi poi messi in "aerazione forzata" diventano.... una fantastica barriera termica.... ............. e che mi risulta funzionare con tutte le temperature possibili... ben oltre le soglie dei "commerciali"..... Alcune foto per rendere l'idea Eccolo mentre è in stampa col carter e ventolino di raffreddamento........ praticamente "vuoto"... Un video del funzionamento durante la stampa... nel video si vede anche l'estrusore Wade con il body "senza cuscinetti 608" ma con boccole in PetG stampato a 2 materiali (Abs/PetG) col flusso....... ;) https://youtu.be/0GC9n_RqmRE E una foto di una primissima stampa da oltre 12 ore in Abs a 260°, stampa realizzata con una vecchia stampante a piano mobile (stile 3Drag insomma) auto progettata e costruita nel 2012 (la povera vecchia "Lab") Sto continuando i test ma sono estremamente fiducioso vista l'assoluta stabilità anche alle più alte temperature.......
  8. Eccomi di nuovo qui..... Ho un problema di settaggio della temperatura sul mio hot end ovvero si ferma sempre 10 gradi in meno del target. Se imposto 200 si ferma a 190, se imposto 250 si ferma a 240. La cosa strana è che il display mi fa vedere sia la temperatura settata che quella reale quindi la macchina "sa" che la temperatura non è quella giusta..... Uso un hot end e3dv6, elettronica ramps, firmware marlin e repetier host. Cosa potrebbe essere? Grazie in anticipo....
  9. Da buon "testardo" ho resistito col sistema di raffreddamento a tubolare per alcuni anni.... ma ora è venuto il momento per "voltare pagina"L'attacco J-Head è oramai uno standard a quale ho dovuto adeguarmi, come d'altronde alle esigenze estetiche, che non condivido ma comprendo bene.Sono quindi lieto di presentare la versione 4.0 del nostro hotend che, oltre al fattore estetico e funzionale, derivante dall'integrazione di una ventola e dell'attacco J-Head, ha ulteriori miglioramenti derivanti da una cartuccia modificata e "potenziata" oltre a un tubo ptfe a "metà lunghezza" rispetto alle versioni fino a qui distribuite, e questo ne migliora le caratteristiche di stabilità e affidabilità di stampa.Per il resto mantiene le stesse caratteristiche e gli stessi componenti che saranno così "intercambiabili", a parte il tubino ptfe, che però sarà "solo" più corto ma sempre in 8 mm caricato a fibra di vetro e la camicia di alluminio che l'avvolge, inoltre sarà possibile "upgradare in proprio" le versioni fino ad ora distribuite, semplicemente sostituendo il tubino, la camicia, il supporto quadro e montando i componenti aggiuntivi (carter in abs per il raffreddamento "stampabile in proprio", ventolino di 30 mm e adattatore J-Head), ovviamente verrà rilasciato un piccolo "kit di aggiornamento".In "preordine" (senza impegno) da ora, in consegna dalla seconda settimana di marzoIl costo subirà un lieve incremento rispetto ala versione in vendita ora, giustificato dagli ulteriori componenti utilizzati e distribuiti "di serie" insieme al hotend che verrà fornito, come da nostra tradizione, "pronto stampa" e completo di ventolino e presa aria rapida a "gioco 0" per l'uso diretto o bowden.La serie in "preordine" (20 pz.) verrà lasciata al prezzo del modello ora in vendita (55 €)La prima serie di hotend è ora in fase di test e, al momento (fino ad ora circa 120 ore complessive di stampa), non si sono evidenziati problemi di sorta, ne con l'uso continuativo a 260°, ne con altri materiali, mi riservo di continuare "ad oltranza" tutti i test necessari Per poter effettuare il "preordine" è sufficiente mandare un semplice "contatto" da sito web con scritto "Preordine Hotend IeC 4.0" e il proprio nome e cognome.. Grazie a tutti quelli che fino ad ora ci hanno supportato..... e sopportato....... Mi scuso con gli amministratori del sito se ho sbagliato sezione
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.