Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Su kedr91

  • Rank
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ottimo grazie: è un'opzione di Cura suppongo...
  2. ecco un esempio, ho ristampato la cartuccia 7.62x39 in pla trasparente. sulla base c'è una patacca di pla fuso che è leggermente in rilievo (anche se non si vede) e che era sulla punta dell'estrusore quanto ha iniziato a stampare. In questo caso essendo la base brin circolare, l'estrusore non ha impattato con questa patacca di pla e quindi non si è staccato. ma se la base avesse avuto un'altra forma, probabilmente di avrebbe scontrato staccando tutto...
  3. creality Slicer (è un cura "castrato")
  4. sono in una stanza riscaldata ma la stampante è aperta. Comunque finalmente ho capito perchè a volte il pla (e anche l'asa) si staccano: prima di cominciare a stampare l'ugello viene riscaldato e cola del materiale fuso ; a volte questo materiale fuso si appiccica alla basetta formando un rialzo e quando l'estrusore lo scontra di lato stacca tutto.....che si può fare ( a parte pulire l'ugello fino a un attimo prima che inizia la stampa?
  5. dunque, ho riprovato a stampare un piccolo pezzo in asa con brin 5; dopo 5-6 layer i bordi della basetta si sono sollevati e un secondo dopo la basetta si è staccata dal piatto nonostante la temperatura pazzesca: 120 gradi piatto 250 il nozzle...sul piatto potevo cucinarci la bistecca!!!! E' come se il materiale si seccasse e perdesse aderenza: come caspita si stampa questo Asa?
  6. ciao, perdonami ma la tua domanda non ha alcun senso per me 🙂 "come passa il foglio di carta"....boh...lo tiro un po' e passa mi verrebbe da dirti. O mi dicono una cosa del tipo: la punta deve stare a 0.5 millimietri +-0.1 millimetri dal piatto oppure "come passa il foglio" .....boh.....
  7. salve a tutti e scusate l'assenza e il ritardo. Ecco qui una fotografia di uno dei tacchetti che ho stampato per tendere bene le molle: purtroppo persistono problemi di aderenza col pla: ieri ho fatto un test con l'ASA, piatto a 110 gradi e estrusore a 240 brin 10 giri ho anche spruzzato la lacca sul piatto (ma è evaporata subito a quella temperatura....) inizialmente ha attecchito bene ma poi si è staccato tutto: sto sprecando un sacco di materiale, io temo che il problema sia il livellamento del piatto ma non si posso fare nulla: o mi danno uno spessimetro oppure dirmi "è a livello se la punta dell'estrusore graffia leggermente un foglio di carta" non significa niente in realtà...
  8. perchè il sensore è pensato per un filamento che scorre in un solo senso... boh magari non succede nulla e hai ragione tu comunque ho quasi esaurito il primo rotolo di pla😃
  9. ma facendo così il sensore del filamento non si rovinerà?
  10. ballava perchè si era svitata col movimento avanti-indietro del piatto; essendo la vite corta, la manopola non potevo avvitarla completamente ma per 3/4 diciamo: adesso è stabile perchè con lo spessore la molal preme con forza, per questo la manopola adesso è ben fissa. domanda: come faccio a cambiare filamento? tiro indietro il filamento e faccio "spurgare" l'estrusore?
  11. si domani metto delle foto. Non capisco onestamente cosa non ti è chiaro, se alzi il piatto di 5 millimetri e poi lo premi di 5 millimetri, le viti sporgeranno esattamente come prima ma le molle saranno compresse di 5 millimetri, col risultato che le manopole saranno serrate stabilmente
  12. scusate il ritardo, oggi giornata intensa al lavoro. Ieri sera ho stampato i tacchetti e li ho installati, adesso ci siamo! le manopole sono strette le viti che collegano il piatto al telaio sono un po' cortine, ovviamente la lunghezza delle viti non viene modificata aggiungendo gli spessori, gli spessori servono solo a tenere tese le molle e far fuoriuscire le viti quel tanto che basta per avvitare a fondo le manopole che in questo modo non si muovono più. adesso il livellamento è perfetto ma temo che ieri ho graffiato il copripiatto in vetro, credevo fossero residui di pla invece sono righe sul vetro mi sa...
  13. grazie ma sono quelle che già ho, si il problema è che le viti sono troppo corte, quindi spessorando riesco finalmente a mettere in tensione le molle e tutto dovrebbe essere molto più stabile.
  14. altezza layer 0.15. Sto stampando gli spessori per le molle del piatto: oggi mentre stampavo un pezzo piuttosto grosso sentivo un ticchettio: era una manopola che ruotava libera attorno alla vite: le viti del piatto sono troppo corte e non riesco a mettere bene in pressione le molle, spero di risolvere con questi spessori. Diciamo che il telaio non è la parte più riuscita della cr10 v2...... per una stampante da 400 e rotti euro mi sarei aspettato qualcosa di più curato, anche se nel complesso sono soddisfatto, almeno per ora.
  15. ho reinstalto crealityslicer e mandato in stampa il pezzo, lo z iniziale è 0.3: brim=10, ha aderito e sta stampando. Forse ho incasinato io lo slicer e iniziava con z tipo 1. appena finisce rimando un'altra volta in stampa il cagnolino e vedo quanto è z
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.