Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Su kedr91

  • Rank
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. alla fine ho cambiato il tubetto, avevo il ricambio disponibile e via, non ci penso più
  2. si scusami, hai ragione: ho smontato il tubetto portafilamento lato testina e mi sono accorto che il foro si era ristretto!! probabilmente per il calore che ho usato per stampare l'asa, si creava un forte attrito tanto che anche spingendo il filamento a mano non riuscivo a farlo uscire e c'era anche un tappo di pla fuso; per fortuna ho comprato il mese scorso una fresa con gli accessori che erano in offerta alla Lidl, ho tolto il tappo e rettificato il foro di uscita, adesso il filamento scorre perfettamente. Grazie!
  3. il flusso è al 100% ma ancora tic tac...
  4. intendi la velocità di stampa?
  5. signori il tic tac dell'ingranaggio che fa avanzare il filamento continua a perseguitarmi. In pratica inizio a stampare e tutto va bene dopo 2-3 minuti inizio a sentire il tic tac e la stampa diventa uno schifo perché la quantità di materiale estruso cala fino a esaurirsi e devo buttare via tutto Non credo sia un problema di livellamento del piatto, nè di temperatura dell'estrusore perchè tendo a stampare a temperature alte. Cosa può essere? il motore che si è rotto? La stampa 3d è molto interessante ma i problemi sono parecchi..
  6. questo è praticamente uguale a quello che ho usato io: comprai un set di 4 attrezzi per pulizia orecchie e spremitura di punti neri...ma è ottimo anche per pulire gli ugelli senza smontarli 🙂 Trovate questi set ovunque: amazon, aliexpress gearbest ecc.....: costo per i 4 atttrezzini mi pare 1 euro e 30 direttamente dalla Cina se non ricordo male.
  7. dunque, ho staccato il tubetto lato testina; è in condizioni direi ottime, leggermente annerito all'estremità ma assolutamente integro, flessibile e "non cotto". Ho provato di nuovo con l'agone gigante, riuscivo a infilarlo tutto tanto che la punta sporgeva dal lato del tubicino (smontato) ma il problema persisteva; così ho usato un attrezzino che comprai su aliexpress l'anno scorso e che serve per...togliere il cerume dalle orecchie!😂 ho portato l'ugello a 260 gradi sempre col tubetto svitato e l'ho infilato con molta delicatezza dentro e effettivamente ho estratto dei bei grumi semi-fusi di materiale probabilmente misto asa e pla vari. Per favorire l'attaccamento dei grumi, dopo ogni estrazione immergevo l'attrezzino in un bicchiere d'acqua fredda. Quanto l'attrezzino ha smesso di estrarre robaccia, ho rimontato il tubetto e reinserito il filamento: La stampante ha ripreso a funzionare perfettamente. Cioè ma ditemi voi chi vi trova queste soluzioni creative ai problemi!!😊
  8. grazie per la risposta in tempo reale🙂 potresti per cortesia spiegare meglio? "parti cotte"?
  9. allora, ora che ho imparato a sfruttare abbastanza bene la stampante è sorto un nuovo problema: dopo aver stampato con ottimi risultati una buona quantità di ASA, sembra che la testina si sia semiotturata; in pratica succede che non esce più materiale fuso dall'ugello e gli ingranaggi che spingono il filamento si muovono "a vuoto" (anzi sembra che lo spingano indietro, con un rumore che sembra un tic ....tic. per sturare l'ugello uno quell'attrezzino che sembra un ago molto lungo, metto la temperatura dell'ugello al massimo, infilo l'attrezzo, ravano per bene e ricomincia a uscire il materiale fuso, poi però dopo un po' si ritappa di nuovo e devo ripetere la procedura.. Che si può fare per risolvere il problema? grazie
  10. ad essere pignoli ho notato un leggerissimo imbarcamento di un pezzo piano ma solo dopo che lo avevo staccato dal piatto: era ancora tutto caldo, forse è meglio non staccare il pezzo e lasciare che si raffreddi lentamente insieme al piatto?
  11. allora il creality slicer l'opzione del guscio non ce l'ha MA...... 🙂 ho scoperto il trucco per stampare perfettamente l'ASA (e suppongo anche l'ABS): forse me lo avevate già suggerito comunque: ugello 250 gradi piatto 100 gradi colla pritt sul vetro (come sempre) copertura in cartone che "inscatola" la stampante: credo sia quella cosa chiamata "camera calda" che impedisce il raffreddamento dell'aria sopra il piatto. Più avanti mi farò una camera in plexiglass, ma già in cartone funziona benissimo (col solo svantaggio che non si può vedere facilmente come sta stampando).
  12. mi sfugge coma fa la stampante a creare un guscio e al tempo stesso a stamparci dentro : e siccome l' "uovo" è fatto anche lui di asa quindi sarà soggetto agli stessi problemi di distacco e imbarcamento?
  13. è un'opzione di cura? perchè nel creality slicer non la trovo. Comunque la mia paura è che riesco a stampare bene il pezzo, poi il materiale si raffredda e il pezzo si imbarca quando è completo....
  14. lo schield sarebbe una specie di uovo che viene stampato attorno al pezzo? La bobina di ASA l'ho comprata il mese scorso, la conservo in casa, quindi umido direi di no. Sull'età non saprei, io l'ho comprato il mese scorso ma magari la bobina è uscita di fabbrica 13 mesi fa...
  15. niente, ho provato a stampare un parallelepipedo da 7x3x2 cm, dopo un'ora si sono sollevati i bordi esterni, praticamente il parallelepipedo si è curvato come una banana e ho fermato tutto. brim=10 ugello 250 gradi piano a 80 gradi layer 0.06 mm ho anche messo il riempimento al 50% per cercare di dare più rigidità...boh... non so che altro fare per impedire queste deformazioni...
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.