Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Su Carsco

  • Rank
    Stampatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Sto acquistando un ASA FrontierFila da 1kg a 30 euro. Come lo vedete? Inoltre: posso usare il tappetino magnetico della Ender oppure devo fornirmi di base in vetro?
  2. Grazie mille. Fornisco qualche informazione sulla costruzione. E' fatto con semplici angolari di alluminio tagliati e rivettati fra loro. La prima versione era in PETG ma dopo alcuni giorni si e' incurvato per via del peso della rulla. Ho preso l'STL di un braccio a vite e mi sono costruito un supporto quadrato (quello nero, dietro) che permette di far salire e scendere la ciotola. All'inizio pensavo di fermarlo definitivamente con 4 perni sull'alluminio (si vedono ancora i fori) ma poi mi sono accorto che stringendo il bullone bianco si fermava perfettamente per attrito. Il secondo step e' stata la costruzione di due supporti per ogni diametro interno delle varie rulle (52mm, 56mm... etc), in modo da far stare la rulla sempre centrata sull'asse della ciotola. Purtroppo questa ciotola e' solo 10mm piu' larga delle rulle quindi queste devono stare perfettamente centrate. Inoltre i bordi inferiori della ciotola sono piu' stretti e quindi la rulla deve stare esattamente a filo del coperchio, quindi i rialzi devono avere anche uno stop per non far andare avanti e indietro la rulla. Un po' seccante, ma una volta trovata la posizione si puo' chiudere tranquillamente e non pensarci piu'. Il top sarebbe stato una ciotola piu' grande di diametro, ma ho faticato a trovare questa.
  3. Il difficile e' trovare un contenitore coi bordi quasi verticali.
  4. Temperature? E' necessario hotend all-metal?
  5. Si'. Petg lo immagino. Ho gia' provato. PET nelle stesse condizioni? Resiste?
  6. Grazie. Ma come si comporta per oggetti da lasciare in auto sotto al sole, secondo te?
  7. Ho anche io un PLA Geetech nero e lo trovo fantastico. E' stato il mio primo filamento. Dettaglio pazzesco, niente fili e resistenza ottima. L'ho lasciato tutta l'estate fuori senza alcun problema (Sicilia...). L'altra sera ero davanto al PC, quasi al buio, e sento uno TOIINNGGGG! Come una corda di chitarra 🙂 Era il filo che si era spezzato, da solo, mentre era caricato sulla stampante da una settimana. Proprio spezzato di netto. Comunque dopo i primi 2 metri non ha subìto alcun danno nonostante la forte umidita' della mia stanza. Lo sto usando adesso per un supporto microfonico che deve resistere a compressioni fortissime senza spezzarsi, e tiene magnificamente. La mia "soluzione", in questi casi, e' comunque questa:
  8. Carsco

    PET o PETG?

    Quale dei due per stampare oggetti che resistano a temperature di 60-70° senza perdere resistenza e/o deformarsi? Vorrei creare qualcosa che possa stare sotto il sole (cioe' all'aperto) o dentro l'auto dove e' facile che in estate le temperature raggiungono (e superano) i 60°. Marche da consigliare? I colori incidono? Spesso vedo del PETG con la dicitura PET (Basicfil Amazon). Come distinguerlo univocamente?
  9. Allora e' fuori dalla mia portata 🙂 Grazie mille lo stesso.
  10. Mi chiedevo se esiste in Cura un plugin che permetta di creare "blocchi" che verranno esclusi dalla stampa del pezzo. Avete presente il "Blocco supporto", cioe' la posa di blocchi di dimensioni modificabili dove non verra' creato alcun supporto? Ecco: una cosa simile, ma per il pezzo stesso, non per il supporto.
  11. Pero' vorrei spiegato, in parole semplici, cosa ne sa la stampante del materiale che stiamo usando. Non sa nulla. Esegue solo comandi e l'unico inerente il materiale e' l'avanzamento lineare. Ora, se il GCODE e' uguale, lo stesso identico, dove finisce questo filamento in piu' (o in meno) se la densita' del materiale e' pressoche' uguale?
  12. Il colorante ha un peso, mica e' etereo... Inoltre credo ce ne voglia veramente una quantita' infima, in ogni caso la densita' rimane pressapoco uguale. E' come dire che il latte pesa X, il caffe' pesa Y, il caffellatte pesa X. Ok, ma questa e' una discrepanza veramente ridicola (e ci sta tutta) rispetto a quella che ho letto, dove la differenza era fra 68g e 103g, cioe' il 50% in piu'! Non mi sembra giusto riportare qui il thread (altro forum) ma al tizio veniva data ragione in quanto al PLA vengono mischiati altri composti per renderlo piu' stampabile. Ammetto, pero', che nessuno ha mai pensato di pesare i filamenti per stabilirne la densita' (o peso specifico).
  13. Ho recentemente letto una discussione in cui un utente asseriva di aver stampato lo stesso GCODE con due PLA di due marche diverse e che avrebbe ottenuto due stampe del peso nettamente diverso. E' possibile tutto cio'? Ieri sera per scrupolo ho misurato la densita' dei miei materiali ed e' risultata uguale sia per tipologia (PLA e PETG) che per marca. Dalla pesa ho ottenuto una densita' di circa 1.239g/cm3, straordinariamente uguale sia per PLA (Elegoo, Geetech) che per PETG (Basicfil, Makeasy). L'ABS mi da' 1,027g/cm3, ma non so dire che marca perche' mi e' stato regalato. La mia bilancia ha una precisione di +/- 1mg (in realta' ancora piu' alta, ma fermiamoci al mg). Se lo slicer "ragiona" in volume e poi converte tutto in lunghezze lineari da fornire al motore dell'estrusore come e' possibile che due pezzi stampati con lo stesso GCODE abbiano pesi diversi, pur avendo la stessa identica densita' e naturalmente peso del materiale grezzo? Se entrano 100m di filamento (ed e' sicuro, perche' il motore non perde passi) allora entrano 298g di materiale che finiscono dritti dritti all'ugello da cui usciranno. Fin qui tutti d'accordo? Dove finirebbe il materiale che manca alla pesa dopo la stampa? Evitiamo di parlare di materiali "wood" "fluo" etc... dove sono mischiati altri materiali. Parliamo di normalissimi filamenti con colori comunissimi. Avete mai fatto prove?
  14. Secondo me (mai usato vetro) il vetro satinato ti da' quell'aderenza in piu' per usarlo senza lacca, e la possibilita' di far entrare aria durante il distacco. Potrebbe essere una buona soluzione.
  15. Io mi sono costruito un sistema ermetico per la stampa, in modo da non tenere ore e ore il filamento esposto alla forte umidita' della mia stanza. E' composto da una ciotola per alimenti "quasi" cilindrica e una serie di adattatori per ogni tipo di rulla (il diametro interno delle rulle varia). Ho anche costruito un altro supporto verticale con degli angolari di alluminio rivettati. Avrei potuto usare il supporto originale ma ho preferito conservarlo per usare il filamento nelle stampe "on the go", cioe' roba che dura una mezz'oretta e via senza bisogno di chiuderla nel sarcofago. E' ancora in versione beta (tanti fori tappati, segni di colla a caldo del precedente supporto di prova) ma ora e' perfetto. Ruota ancora meglio che sul supporto originale. L'unico "difetto" e' che il diametro della ciotola e' solo 2cm piu' largo della rulla, quindi se non si costruiscono dei supporti precisi per il tipo di rulla quest'ultima struscera' sul bordo della ciotola. Dovrei trovare delle ciotole poco piu' larghe ma e' un'impresa. In ogni caso, usando sempre lo stesso tipo/marca di filamento, il problema non si pone. Il sistema di aggancio permette alla ciotola di scorrere in alto e in basso semplicemente svitando il dadone bianco, per poter usare un giorno ciotole piu' grandi (a trovarle). Il prossimo step e' quello di ritagliare un pezzo rotondo di PE trasparente (da un'altro contenitore) da incollare su una finestra aperta sul coperchio per poter vedere se e' tutto ok all'interno. Ho preso altre 3 o 4 ciotole perche' sono perfette per conservare le rulle usate piu' spesso, molto piu' semplice dei sacconi ermetici per indumenti. Li' ci tengo i filamenti quasi mai usati. Dimenticavo: 1.2 euro a ciotola 🙂 Meglio di cosi'... E i supporti li ho stampati col PET danneggiato dall'umidita' che mi ha costretto a fare questo supporto! Ora ci stampo un Uroboro sopra! 🙂 🙂
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.