Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Reputazione Forum

3 Neutral

Su array81

  • Rank
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Avevo cercato informazioni per stampare l'ABS e il primo sito che mi sembrava affidabile parlava di temperatura intorno a 100 gradi, poi sulla scatola del filamento il produttore dava una forbice di temperature piuttosto ambia e 100 gradi era nel mezzo. Ad ogni modo ho provato con 80 gradi e poi anche con 75 gradi e funziona. Ho notato solo un problema con il pezzo che stavo stampando, è un pezzo a base rettangolare circa 8cm x 10cm alto circa 5mm. Ho notato che il rettangolo di base non ha angoli perfettamente di 90 gradi. diciamo che su 8cm avevo uno sfalsamento di circa 1/1.5mm e una cosa che rientra nella norma ho c'è qualche problema?
  2. Ho una Anet A8 con mosfet, sensore di autolivellamento capacitivo, piatto in vetro e e3dv6. Ho sempre stampato senza problemi il PLA e da qualche giorno mi sto cimentando con la stampa dell'ABS, mai stampato prima, le poche cose che ho stampato non presentano problemi tipici della stampa con il ABS. Il mio problema è la temperatura del piatto. Sto stampando a 100 gradi ma la stampante fa fatica ad arrivarci, ci mette 35/40 minuti per scaldare il piatto e nel mezzo (a circa 80 gradi) Marlin mi avverte di non essere riuscito a riscaldare il piatto (immagino a causa del fatto che nel frattempo sono passati circa 25/30 minuti) e di arrivare la stampante. A quel punto se riavvio subito la stampante e la stampa dato che il piatto è già molto caldo riesco a far partire la stampa che avviene correttamente.. La stampante monta un alimentatore a 12V da 30A, sostituito a quello originale da 12V e 20A. Il riscaldamento del piatto è inizialmente rapido tanto che stampando con il PLA a 50/60 gradi ci mette sempre poco per partire (qualche minuto). Il problema è superata questa temperatura. Immagino che tutto ciò non è normale, anche non avendo stampato mai con l'ABS e conscio del fatto che l'Anet A8 magari non è il massimo per questo materiale, mi pare di capire che però uno dovrebbe riuscire a stampare. Qualcuno ha qualche consiglio a riguardo per cercare di circoscrivere il problema?
  3. Apparentemente il problema sembra risolto (ho fatto un solo test per il momento) facendo rifare l'autolivellamento alla stampante.
  4. La butto lì, poi non sono esperto e magari dico una stupidaggine. Nello stampare con l'ABS mi sono reso conto che devo cambiare l'alimentatore. Quello che ho (l'originale fornito con la stampante) ha un amperaggio troppo basso e la stampante fa fatica a scaldare il piatto e mantenerlo in temperatura. Questo VREF (di cui scopro ora l'esistenza) ho visto che è legato alla corrente, è possibile che il problema sia sempre l'alimentatore? La cinghia mi sembra tesa e l'ultima stampa con PLA di qualche giorno fa (un pezzo ben più grande) non presentava questi problemi e il PLA ha bisogno di temperature e di correnti inferiori.
  5. Ho una Anet A8 con E3Dv6 e piatto con vetro. Dopo un po' di tempo che non la utilizzavo l'ho usata per fare una stampa di un cubetto da taratura con ABS. Si tratta della mia prima stampa ABS, prima d'ora infatti ho stampato solo in PLA. La stampa ha aderito bene al piano riscaldato dove avevo spruzzato della lacca. Anche la finitura mi pare buona per essere la mia prima prova in ABS. L'unico problema che riscontro è l'inclinazione del cubetto. Sembrerebbe che tale inclinazione si sia verificata solo lungo l'asse Y (le 2 facce orizzontali sembrano complanari ma slittate lungo la direzione di scorrimento del bed). Sembrerebbe inoltre, ma non sono sicuro a causa della dimensione contenuta del pezzo, che il difetto si sia manifestato dopo 3/4 mm di quota, la prima parte sembra infatti verticale ma come detto potrei sbagliarmi a riguardo. Qualche suggerimento su come correggere l'errore?
  6. Il box nel mio caso nasce più che altro per portare fuori casa i fumi prodotti durante la stampa. Mettendo un aspiratore (quelli per un piccolo bagno per capirci) porterei sicuramente l'area via dal box e quindi immagino che possa tenere bassa anche la temperatura, sbaglio?
  7. Tornando sull'argomento visto che di fatto ora sto realizzando il box vorrei sapere se secondo voi una classica ventola da da PC da 8 cm montata alla rovescia (in modo da prendere l'area dal box e canalizzarla su un tubo di circa 1m) può andare oppure se è meglio un piccolo estrattore da bagno da 10 cm. Posto i link degli articoli: https://www.amazon.it/millimetri-involucro-ventilazione-silenziosa-efficiente/dp/B0119SLG18/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&keywords=ventola+pc+80mm&qid=1568904843&sr=8-3 https://www.amazon.it/dp/B00TPXI7S0/ref=psdc_3119828031_t2_B00RLRDPUM Da un lato penso che la ventola da PC estrarrebbe forse poca aria dall'altra forse l'estrattore ne potrebbe estrarre troppa.
  8. Mi è arrivato il sensore a sostituzione dell'altro. Questo almeno non ha il led sempre acceso e quindi non rileva sempre la presenza dell'oggetto. Già è qualcosa. Il fatto è che il led si accende solo quando l'oggetto è a circa 1mm dal sensore. Pensavo invece che rilevasse a distanza maggiori ovvero tra 1 e 10 mm. Spero che sia solo il led ad accendersi a un 1mm mentre il filo nero segnali la presenza dell'oggetto anche prima altrimenti mi pare ovvio che non sia utilizzabile, giusto?
  9. Montare questo sensore sembra una storia infinita. Prima mi sono sbagliato a ordinarlo e ne ho preso uno induttivo invece che capacitivo, poi mi è arrivato quello capacitivo non funzionante (rilevava sempre la presenta di oggetti vicini anche quando non c'era nulla nelle vicinanze). Speriamo nel prossimo 😂
  10. Si infatti volevo montare anche io un BLTouch che essendo di tipo meccanico funziona sempre, il fatto è che sull'Anet A8 il collegamento con la scheda è complicato dal fatto che si deve usare un un pin del connettore del display che non è usato dal display. Cosa non impossibile ovviamente ma da fare con il giusto tempo e io purtroppo ne ho poco da dedicare alla cosa. In ogni caso ho il piano in vetro e posso tranquillamente garantire le condizioni ambientali per quel poco di tempo che è necessario al livellamento.
  11. Io voglio inserire sia il sensore di prossimità che l'endstop sull'asse Z, quest'ultimo solo come ulteriore sicurezza nel senso che se per qualche motivo il sensore di prossimità smettessi di funzionare l'estrusore non potrebbe scendere oltre l'endstop e quindi non si pianterebbe nel bed. Questo almeno è quello che viene spiegato nella guida a cui è allegata la seconda immagine che ho postato. All'atto pratico quando sono andato a fare i collegamenti mi sono reso conto che nella seconda immagine il connettore da inserire nella scheda dell'ANET non è ben chiaro che verso abbia. Non so se è chiara la cosa, il filo col segnale è centrale ma il 5V e il GND non è chiaro dove metterli (potrebbero anche essere invertiti rispetto alla figura, il connettore è infatti disegnati simmetrico mentre nella realtà non è così). Mi sono quindi messo a cercare un immagine migliore e mi sono imbattuto nella prima che ho postato. Mi sembravano uguali, inizialmente non ho notato che invece la parte di destra dello schema differiva. Nella prima immagine però il connettore della scheda si vede chiaramete quindi, pensando che i 2 schemi facessero la stessa cosa ho collegato tutto come riportato nel primo schema. A questo punto però, senza modificare il firmware per attivare il sensore di prossimità, ho provato a vedere se funzionava l'endstop e questo e come se risultasse sempre premuto. Mi puoi spiegare la differenza dei 2 schemi?
  12. Si il problema era proprio quello. Nell'installare il sensore di prossimità ho collegato anche un nuovo endstop in modo da fermare la discesa se il sensore avesse problemi. Di fatto ho seguito questo schema: Premesso che non sono sicurissimo dello schema in quanto ho trovato un'altra immagine da un blog italiano che proponeva collegamenti diversi per l'endstop: Detto questo il mio credo sia stato proprio un errore concettuale. Penso infatti che in questo modo il funzionamento dell'endstop sia collegato all'abilitazione del sensore lato firmware. Io invece volevo settare prima l'endstop e poi abilitare il sensore anche perchè ancora non ho ben chiaro come farlo.
  13. Ho installato da qualche settimana Marlin 1.1.9 sulla mia Anet A8 (provenivo dal firmware originale). In questi giorni ho montato sia E3Dv6 che il sensore di livellamento capacitivo. Ora prima di abilitare il sensore nel firmware, volevo riposizionare il fine corsa dell'asse Z dato che avendo di fatto sostituito l'estrusore e il supporto che lo sorreggeva non è affatto detto che la precedente posizione sia corretta. Nell'andare a spostare tramite LCD gli assi mi sono accorto che mentre mi è possibile inserire valori negativi per l'asse X e Y, per quello Z posso solo inserire valori positivi. Inoltre quando faccio l'auto home i fine corsa X e Y sono attivati mentre quello Z no in quanto l'estruso viene spostato in alto e non i basso fino al fine corsa. C'è qualcosa di cambiare in Marlin? Mi sono accorto della cosa solo oggi in quanti da quando sono passato a Marlin non ho più usato queste funzioni.
  14. Come si chiama l'opzione? Così magari cerco qualcosa di simile su Simplify3D
  15. Al momento ho stampato solo con il PLA (a dire il vero PLAplus). Mi trovo molto bene e infatti facile da stampare e il risultato è buono. Ho tuttavia qualche problemi con la resistenza dei pezzi stampati. Stampando un pezzo con il 25% di riempimento mi capita che nelle zone più snelle, dove quindi all'interno c'è poco materiale, si rompano facilmente. Mi chiedevo se esistesse un modo nello slicer (io uso Simplify3D) di impostare un riempimento "variabile" ovvero dire al programma che deve tenere in considerazione la singola porzione del pezzo e aumentare il riempimento dove ci sono zone più snelle e fragili. Aumentare il rimepimento in tutto il pezzo sarebbe infatti un inutile preco di tempo e materiale. Non so se mi sono spiegato riport quindi un esempio. Ho stampato la tartaruga che si trova qui: https://www.thingiverse.com/thing:220596 La coda è "piccola" quindi di fatto impostando il 25% di riempimento viene quasi vuota, cadendo si è subito rotta.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.