Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Tomto last won the day on January 26

Tomto had the most liked content!

2 Seguaci

Su Tomto

  • Rank
    Evangelista

Profile Information

  • Gender
    Array
  • Location
    Array

Visite recenti

2.528 visite nel profilo
  1. Non vuol dire nulla. Probabile che sia da cambiare..... Quante ore di lavoro ha? Stampare layer 0.4 con nozzle 0.4 è matematimente impossibile a meno di non aumentare il flusso in percentuale.... Ma in quel caso sballi i parametri... Se i pezzi ti vengono resistenti è probabile che il foro si sia allargato e che "dicendo "allo slicer di avere un nozzle da 0.4 ,si verifica una sovrapposizione di linee perimetrali massiccia... Considera bene questa cosa perché al cambio nozzle con un effetto 0.4 tipo quelli della trianglelab,(ma non solo) potresti avere delle sorprese. Niente di che, basta ricalibrare il flusso. Prova i nozzle della trianglelab li vendono in una scatola che parte da nozzle 0.25 fino a 0.8. Se vuoi stampe più veloci utilizza nozzle più grandi.... Che problema c' è
  2. 3 perimetri con nozzle 0.2 sono pochi. Al di là del nozzle che si usa lo spessore complessivo parete minimo, salvo eccezzioni è 0.8mm .cioè 4 perimetri. @Carsco se riesci a stampare a layer 0.4 con nozzle 0.4 è molto probabile che il nozzle abbia il foro allargato. Probabile che se sono i classici nozzle cinesi di Amazon in realtà potrebbe essere da 0.5. ....
  3. come detto da @Killrob ci sono dei tool appositi (come in inventor non pensavo che li avesse anche fusion)..comunque il circular pattern e un comando base che non va trascurato , imparalo ti tornerà utile . Fa parte dell' ABC di ogni cad
  4. bisogna anche considerare che con nozzle 0.2 la extrusion width è la metà di quella da 0.4 . Se si fanno solo due perimetri esterni le pareti vengono come se ci fosse un perimetro esterno con nozzle da 0.4 , per forza di cose la stampa è fragile . Poi con nozzle 0.2 a layer 0.16 le cose peggiorano.... proverei layer 0.1 quindi raddoppierei/triplicherei il numero dei perimetri di stampa e rifarei i thin wall test per ricontrollare bene il flusso il flusso di norma se regolato bene non ci sarebbe bisogno di ricontrollarlo....ma meglio essere sicuri che i valori di estrusione siano quelli desiderati...giusto per scrupolo non si sa mai (a me ad esempio passando da nozzle 0.4 a 0.25 pur avendo calibrato il flusso a 0.4 a 0.25 mi ha dato sovraestrusione)
  5. Gli insulti forse li prendi su altri lidi.😀 Io non ci trovo niente di strano. Se le ruote fanno il loro lavoro sono una buona scelta. Le mini guide lineari di sono migliori in base all'uso che se ne deve fare ,a patto che siano guide di buona fattura. (e non mi sembra il caso delle cinesi) Ma la differenza in stampa alla fine quale può essere? se con le ruote hai risultati ottimi ,perché spendere centinaia di euro per guide professionali come fanno molti in rete? Boh Sulla photon s non ho guide lineari in z ma due carrelli a ruote in acciaio che scorrono su una guida in alluminio/acciaio. Non c'è wobble Sulla vecchia photon il problema si presentava per alcuni , ma secondo me era perché: Purtroppo ci sono persone con due mani sinistre e fanno macello per regolare una ruota basculante il carrello poteva realmente essere difettoso in rete poi sono circolate delle mod con due pattini a ricircolo con costo totale piuttosto alto (perche per fare i fori necessari per un corretto funzionamento dei pattini bisogna farlo con una cnc ,se fatto a mano vanifichi l'ortogonalità dell' asse) IN sostanza quello che voglio dire è che le guide non sono migliori in senso universale e che ci sono alternative più economiche che danno ottimi risultati. Io ho una vite a ricircolo di sfere che avevo preso per la nuova stampante (che farò quando si rompe quella che ho adesso) è arrivata storta di 5/10 ,incredibile ed in più alcune misure non rispecchiano il datasheet. Devo rettificarla al tornio...ne metterò una sola tanto il volume di stampa è ridotto non avrà un bed grande per la nuova stampante potrei anche utilizzare guide lineari cinesi ...ma non perché penso siano migliori delle ruote ma solo perché nel progetto che ho in mente riducono il numero delle parti dell'assieme totale.
  6. io la modalità spreadcircle l'ho tolta non mi serviva faceva solo più rumore . Ho ridotto la velocità di spostamento assi (quando si muove senza estrudere ci siamo capiti) a 100mm/s ..certo però ho motori diversi dai tuoi e non ho una core
  7. La movimentazione xy è intepolata. Se sposti l' hotend di 20 mm in x non gira solo un motore ma due... Essendo poi motori identici sono intercambiabili a monte.
  8. X e y devono essere identici. Sia i motori che i driver. In caso contrario è come se su una auto monti sulla destra pneumatici più grandi rispetto a quelli a sinistra. Non so se il paragone calza..... Altra cosa (e non ti incazzare se le nomino 😂😂) le cinghie devono avere stessa lunghezza e stessa tensione.... Ma questo penso sia scontato.
  9. In che senso? Sono in standalone o in uart?
  10. In Marlin ho lasciato i 2130 (che non sono poi tanto differenti dai 2208) a 256 mstep interpolati. In sostanza sono a 1/16 .se scegli 1/16 non interpolatio o 1/32 la stampante diventa rumorosa. Da 1/64 in poi è silenziosa ma perde solo potenza in particolare con il piatto in movimento. Su una core o cartesiana a bed fisso penso non si possa andare più di 1/64.aumentando il mstep la precisione delle nostre stampanti con sistema a cinghie non aumenta. C' è un tread in cui ne parlo e le fonti sono attendibili. Se i motori per lavorare ad alti microstep e mantenere tutta la potenza hanno bisogno di encoder rotativi. Il vantaggio dei tmc è solo silenzosità e superfici levigate (e non è poco)
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.