Vai al contenuto

Fabio_Dino

Members
  • Numero contenuti

    30
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Fabio_Dino

  • Rank
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Fabio_Dino

    Problema stampa. Asse Z?

    @smoke67 Il mio è un PETG+ della SUNLU, nel weekend faccio altre prove, se vengono discrete posto le foto e gli screenshot delle impostazioni. Per ogni stampante variano, ma sono comunque un punto di partenza. Si, è solida e non c'è gioco.
  2. Fabio_Dino

    Problema stampa. Asse Z?

    No, la barra filettata è ben salda. Il collega che mi ha sistemato il tutto ha detto che la mia stampante è ben assemblata e che da una positiva sensazione di robustezza. Ieri ho ristampato il castello di Minecraft ad una temperatura inferiore (220) ventola a 75 (impostata a stampa iniziata via pannello di controllo) z-hop a 1 mm e la stampa è venuta un po meglio. Minor stringing (si dice così l'effetto ragnatela?). Ma anche il pavimento del castello è venuto meglio. Nel complesso la stampa sembra più pulita, ma ci sono ancora alcune grossolane imperfezioni. Il prossimo passo sarà abbassare ancora la temperatura, forse 215, poi pian pianino agirò su altri parametri.
  3. Operazione che farò anche io...
  4. Sono curioso anche io. Forse su youtube si trova qualcosa. Se ho tempo quando rientro a casa faccio qualche ricerchina, nel caso la posto 😉.
  5. Concordo. Il discorso temperatura/ventola varia da stampante a stampante anche usando lo stesso materiale. Credo dipenda dalla meccanica, forse in alcuni hardware il calore viene dissipato con maggiore efficacia di altri. Se ciò che penso è vero (sono anche io agli inizi), si rende necessario intervenire su questi parametri, specie la ventola. Io il PETG+ Sunlu con la ventola spenta ho intasato tutto. Lele sembra che tu ti stia "sbattendo" su un problema di stampa simile al mio 😤 Ecco la discussione del mio problema
  6. Fabio_Dino

    Problema stampa. Asse Z?

    Quando alzavi l'estrusore sull'asse Z il carrello si fermava a poco meno di 10 cm e faceva un rumore meccanico. Un tlac-tlac-tlac, presumo come se stesse cercando di passare quel punto. "Aiutandolo" ruotando con poca forza la barra filettata, il carrello passava. La persona che mi ha risolto il problema (un collega di ufficio smanettone in questo settore che ho pagato in pasticcini 😄) mi ha detto che quella staffa era leggermente piegata ed ha provato a raddrizzarla. Ora il carrello si muove senza apparenti attriti. Potrebbe anche essere che non sia perfetta, ma il problema non è in un altezza specifica, ma a caso. Anche all'inizio della stampa. Quindi credo ci sia qualche altra causa.
  7. Fabio_Dino

    Problema stampa. Asse Z?

    La macchina ha avuto un aggiornamento di firmware e c'era anche un problema meccanico. Non l'ho fatto io, adesso mi informo e vi dirò di più. A quanto pare il problema non si presenta solo in alto, ma "random". Ieri osservando questa stampa (castello Minecraft preso da Thingverse), ho notato che in alcuni punti (nella base che era un po più ampia e più facile da vedere) la stampante sembrava avere problemi. Non veniva pulita e il materiale "sbavava". In quel punto è riuscito a "tamponare" forse perché c'era un infill 20% e mi sono salvato, ma quando lo fa in un punto pieno, la cosa ha ripercussioni sui layer seguenti. Anche la parte sotto della base non è stampata bene. Il materiale è grigio. Il primo progetto è un supporto per la sdraio richiesto da un amico. Il secondo è un progetto a caso che ho realizzato io, in quel momento supponevo che il problema si verificasse solo ad una certa altezza... EDIT: Aggiornamento: Il firmware è stato preso dalla Thingverse visto che quello fornito dall'assistenza non c'è stato verso di installarlo. Il problema meccanico era dovuto alla staffa che sorreggeva il motorino che inseriva il filamento. Era leggermente piegata e ad una certa altezza si fermava, ora si muove liberamente. Farò alcune prove variando i settaggi e anche il filamento. Nel caso cercherò di cambiare anche la staffa, ma dubito dipenda da quello, i problemi li fa anche a livelli bassissimi. Proverò ad anche abbassare la temperatura o il flusso, forse le "sbavature" dipendono dal troppo materiale. Grazie ragazzi
  8. Fabio_Dino

    Problema stampa. Asse Z?

    Quoto il discorso ventola, avevo sentito che alcuni stampavano bene con la ventola spenta. A me con la ventola spenta si è intasato tutto. Adesso è al 50% Adesso sto effettuando alcune stampe e provo a variare i parametri. Stampando a 40 mm/s sto pensando di ridurre un po la temperatura. Non sono un esperto, questa è la mia prima stampante e sono agli inizi, penso all'asse Z perché le stampe vengono bene negli assi X e Y ma in altezza ad un certo punto tutto succede il pandemostro. Il firmware è stato aggiornato alla versione Merlin 1.1.9 da allora la qualità di stampa è migliorata, ad eccezione dell'asse Z 😞
  9. Geeetech A10 PETG+ Sunlu Temperatura 230 Bed 50 + lacca splendor (ottima adesione) Ventola 50 RepetierHost --> Cura Non ho il gcode sotto mano per conoscere la velocità di stampa o altre impostazioni.
  10. Fabio_Dino

    Da qualche parte si deve iniziare...

    Si, con le DIY montandole impari come è fatta la stampante, se hai un amico smaliziato ti conviene questa soluzione, nel caso dovesse servire c'è anche questo forum. 😉 Purtroppo in questo mondo ci sono sempre degli imprevisti, io ho preferito una pre-assemblata per cercare di limitarli. Scelte personali, alla fine la qualità di stampa finale dipende molto dai settaggi. I passaggi sono: Creazione del modella da stampare in software CAD o di Grafica 3D. Ne esistono di validi anche Open Source. Esistono modelli già fatti su internet (ad esempio Thingverse) Esportazione del modello in formato .STL (esistono anche altri formati) Importazione dell'STL (o altri formati) nel software che prepara la stampa (RepetierHost, Cura, Simplify3D e altri). Da questo software imposti i parametri che desideri (temperatura dell'estrusore, del piatto, retrazione, velocità e molti altri). Esistono anche dei settaggi di base da cui partire. Slicing del modello (preparazione per la stampa con le impostazioni che gli hai dato) Invio del modello appena preparato alla stampante se è collegata via cavo USB o wifi Se la stampante è in un posto diverso e non puoi collegarla direttamente (o non lo desideri) puoi salvare il modello (solitamente formato GCODE) e inserirlo nella stampante. Da li tramite il suo pannello di controllo gli dici di stampare il modello (ad esempio cane.gcode) Di programmi per "modellare" ce ne sono molti, dai più complessi ad alcuni molto semplici. Io uso Blender (non consigliato per i principianti) e SketchUp (molto semplice ma limitato). Il software di slicing crea un file che contiene oltre alle tue impostazioni, il percorso che deve seguire l'estrusore durante la stampa del modello. Come puoi immaginare ci sono differenze tra i vari slicing e saper impostare i giusti parametri fa la differenza tra una buona stampa e una pessima. Spesso i parametri cambiano da tipo a tipo di filamento ecco perché quando ci si trova bene con il filamento di una marca si tende a non cambiare. Purtroppo le stampanti 3D non sono come le stampanti per carta in cui dai Print e il gioco è fatto 😔 P.S. Io ho una buona conoscenza dei software 3D, ma sono nuovo in questo mondo. Se ho detto qualche imprecisione correggetemi
  11. Fabio_Dino

    Stampa PETG

    Si infatti, ho imparato la lezione. Avevo letto da qualche parte che un utente aveva risultati migliori con la ventola spenta, ma evidentemente i settaggi variano da stampante a stampante e nel caso mio è conveniente tenerla accesa, magari al 50%. Se non ricordo male il piatto era a 85 gradi.
  12. Fabio_Dino

    Stampa PETG

    Alla prima stampa con PETG+ sunlu mi si è subito intasato l'estrusore, il nozzle e il filamento dentro il tubo di teflon (nella parte adiacente all'estrusore), un macello. Avevo stampato a 235 gradi e la ventola spenta. Stampante Geeetech A10.
  13. Fabio_Dino

    rivestimento oleo compatibile

    Non lo sapevo, buono a sapersi 👍
  14. Fabio_Dino

    Da qualche parte si deve iniziare...

    Ciao arringhio, io ho una Geeetech A10, come sottolineato da utenti più esperti di me ha una scheda open source GT2560. Ho letto in giro che con una modifica puoi mettere il doppio estrusore, anche questo te lo hanno già detto. Ma allora che scrivo a fare? 😆😆 Ti scrivo perché mi sono trovato bene con l'assemblaggio (rispetto a quelle completamente fai da te), una cosa da non sottovalutare. Spesso per risparmiare poche decine di euro si sceglie una DIY (Do It Yourself - Fattela da solo) ma questa soluzione è consigliabile solo per chi ha già esperienza o ha una pazienza zen (non è il caso mio). Ti trovi infatti a montare molte parti, nel caso della A10 invece si tratta di pochi bulloni e di unire il piatto con la parte verticale, l'alimentatore e il pannello LCD. Le istruzioni per il montaggio non erano il massimo a dire il vero, un PDF nella SD da 1GB non è che aumentasse il costo... C'è solo un foglio A4 con poche scarne informazioni. Per risparmiare, gli attacchi dei cablaggi sono tutti uguali, ma basta osservare la lunghezza per capire che quello può stare solo in quel punto. Una volta montata ti rendi conto che non era poi questo dramma. A livello di stampa credo che siamo più o meno lì come le altre, alla fine la differenza la ottieni con i settaggi giusti. Nel mio caso modestamente sono abbastanza capra e riuscirei a partorire ciofeche anche con una stampante da svariate centinaia di euro. EDIT Ho avuto, e a dire il vero lo ho ancora (ma ci sto dedicando pochissimo tempo), problemi con il collegamento alla stampante. Sembra che debba aggiornare il firmware, cosa che al primo tentativo non sono riuscito. Fino ad ora me ne sono infischiato ed ho stampato usando la SD. L'assistenza mi viene fornita via WhatsApp, gentili ma con il fuso orario le risposte richiedono tempo. Onestamente la ricomprerei, ma all'inizio bisogna avere pazienza con questi gingilli (intendo con le stampanti 3D in generale), almeno fino a che non ci si smalizia un po'. Questo forum è una salvezza, immagina senza di esso o similari, a cavarsela da solo 😬. Nooooo 😉
  15. Fabio_Dino

    rivestimento oleo compatibile

    Scusa ma il PlastiDip non crea una pellicola rimovibile? Da quanto ne so io viene usato principalmente in campo automobilistico come "wrapping spry". Se l'oggetto "wrappato" dovesse lavorare a contatto con altri materiali, l'abrasione non potrebbe togliergli la pellicola? E' così resistente?
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.