Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Tutti i contenuti di Edoardo C.

  1. Diciamo che (generalmente) il PLA non è sensibile come altri materiali all'umidità ma comunque ne risente. Conservare bobina in ambienti umidi spesso e volentieri rende il materiale difficile/impossibile da stampare per via dei risultati. Quando stampi avvicinati leggermente all'ugello, probabilmente sentirai come delle bollicine esplodere continuamente, queste sono delle conserve d'aria infiltrate nel materiale per igroscopia. Per recuperare la bobina puoi acquistare un essiccatore alimentare oppure infornarla, nel senso stretto della parola. In quest'ultimo caso verifica che la bobina che avvolge il materiale sia resistente al calore del forno e fino a quale temperatura, ti consiglio di stare sotto di 5/10° da quella indicata.
  2. Benvenuto Gabriele!
  3. Vuoi controllare la tua stampante 3D senza magari spostarti da una stanza all'altra? Oppure ti piacerebbe monitorare la sessione di stampa anche da fuori casa? Un'ottima soluzione è OctoPrint, un'interfaccia web integrata nell'OS OctoPi ospitato su una Raspberry Pi. Talvolta per motivi logistici o di rumore emesso si è costretti a tenere la stampante 3D in un'altra stanza della casa/studio magari diversa da quella dove vi è il pc, costringendo quindi l'utente a raggiungerla ogni volta che è richiesto l'intervento manuale. Grazie ad una Raspberry Pi installata in prossimità della stampante e collegata a questa è possibile sfruttare OctoPrint per inviare comandi GCODE, visualizzare tramite una webcam l'andamento della stampa, effettuare lo slice di modelli e tanto altro! E' anche un modo per uscire di casa con una stampa in corso senza aver paura di tornare dopo ore e trovarsi una stampa andata! Questo perché è possibile connettersi da remoto da una rete esterna e controllare dalla webcam il corretto andamento e bloccarla se succede un'imprevisto. Per poter seguire questo tutorial avrai bisogno di: Raspberry Pi ( consigliata Model 3B+ per via delle performance WIFI ) Raspberry Pi Camera ( o webcam USB generica ) Supporto stampabile per installare RPi alla macchina (opzionale) OctoPi /w OctoPrint In calce trovi il video tutorial., rimango a disposizione per qualsiasi domanda, buona visione! 😊
  4. Con il vetro puoi utilizzare un sensore capacitivo oppure un bltouch. Personalmente utilizzo da tempo un sensore capacitivo e mi ci trovo bene, ma è noto che la misurazione di questa tipologia di sensori è affetta da variabili come temperatura e umidità che talvolta possono portare ad imprecisioni. Il bltouch è un sensore puramente meccanico in quanto il funzionamento è dato da una sondina che rileva il piano sottostante al tocco. Non si porta dietro quindi i problemi ambientali dei capacitivi e funziona su una vastissima tipologia di materiali come puoi immaginare.
  5. Magari scatta una foto e inviala qui.
  6. Ciao! Prima di tutto ti consiglio di verificare se il piatto in questione sia compatibile per il wiring a 12V o 24V. Come mostra l'immagine in calce, cerca una tabella ( o dicitura ) simile nel tuo piatto e verifica se è possibile cablarlo a 12V. Edit: scusate il post ridondante, stavo scrivendo la risposta in simultanea a l'utente sopra.
  7. Edoardo C.

    ciao

    Benvenuto Alan! 😊
  8. Benvenuto Michele! In teoria la stragrande maggioranza (se non tutte) delle schede SD sono compatibili con la tua stampante. Il problema, al massimo, può essere il file system con cui è formattata.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.