Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

invernomuto last won the day on March 25

invernomuto had the most liked content!

Su invernomuto

  • Rank
    Evangelista

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. azz, 4,80€ per 1 kg o anche per 0,5kg è un prezzaccio davvero... Unico appunto, a me il PLA non si spezza, a meno che non sia secco.
  2. Puoi riprovare a compilare questo e provare a spostare l'unico driver funzionante su X, Y e Z per vedere se i motori girano? Sugli altri driver NON funzionanti, persi per persi, puoi pf misurare la loro Vref con un multimetro (ovviamente con le dovute precauzioni)? Configuration.h Configuration_adv.h
  3. Ma perché allora funzionano su Z o E0? Qualcosa non torna Quindi QUALUNQUE dei 4 driver tu sposti in Z e E0 ti funziona? Se sì non sono i driver e difficile pure sia un problema hardware della scheda visto che il comportamento è lo stesso su due schede diverse. A questo punto voglio vedere la configurazione del marlin...
  4. Immaginavo che il filetto sulla punta fosse una complicazione in più da gestire, oltretutto se non ho capito male il nozzle resta in ottone mentre la punta in acciaio... Boh! Ma per stringerli hai una chiave?
  5. invernomuto

    Tronxy X5S

    Sì, vero, ma da prove che ho visto in rete quegli accoppiatori spesso portano a degli artefatti abbastanza bruttini alla stampa, perché funzionano bene SE e SOLO SE appunto la stampante è costruita a prova di bomba, con perpendicolarità nipponiche (e purtroppo noi compriamo dagli asiatici sbagliati): è pure intuitivo, essendo rigidi trasmettono ogni minima vibrazione al pezzo stampato, basta una vite trapezia un po' storta... Per contro quelli flessibili creano un po' di problemi su Z a causa delle varie compressioni e movimenti. Qualcuno dice di provare gli Oldham (ignoro anche come si chiamino in italiano), ma ammetto di non averli mai visti né avere la minima base tecnica per confutare/sostenere tale affermazione...
  6. Ok, quindi il driver su E0 funziona e non è un problema di cavi/motori. Quindi, per vedere se ho capito, hai fisicamente preso un driver ad esempio da X e l'hai spostato su E0. Il motore non gira. Per cui è un problema di driver e non di scheda. Se sposti il driver funzionante su E0 su X, ti funziona il motore su X? Giusto per capire se il problema è legato al socket della scheda (e quindi il problema è sulla scheda, hardware o software) o segue il driver (e quindi è il driver andato), sennò non ne usciamo... Scusa la pletora di domande ma è dura fornire supporto su un forum dietro una tastiera... Hai l'opzione in basso ("Trascinare i file qui per allegarli o scegliere file") quando rispondi. Farei uno zip.
  7. Visti girovagando in rete su Ali: #Aliexpress € 1,40 25%OFF | 3D Printer Parts M6 V6 Airbrush Nozzle Adapter Set 0.2/0.3/0.4/0.5mm Removable Stainless Steel Tips For E3D V6 Hotend 1.75mm https://a.aliexpress.com/_BTAsJX Qualcuno li ha provati? Che vantaggi danno, se ne danno? Peraltro la punta dovrebbe essere intercambiabile (ma auguri a svitarla una volta usati...) e di diverse misure, ma a che serve? Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
  8. È appena uscita, pare un clone della Ender 3, sicuramente un prodotto interessante. Se vuoi presentarla nella sezione apposita sarebbe interessante per tutti. Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
  9. I cavi dei motori non dovrebbero influire sull'errore (ma vado a logica, la scheda comunica con il driver sia che il cavo sia attaccato sia non lo sia...), ad ogni modo conviene provare staccando i cavi per vedere se gli da già errore o meno.
  10. Confermo, la posizione dei cavi è giusta, così quella dei ponticelli. Quella scheda ha un'uscita doppia per Z, nel caso si volesse comandare Z con un unico driver. Lui ha infatti 4 fili, X, Y, due cavi per Z1 e Z2 comandati dallo stesso driver (il terzo) che sta su Z ed E0, che ha il suo driver. L'ultimo è per E1 che non usa. Prova a staccare tutto e lasciare solo alimentazione (da alimentatore ovviamente) e driver montati, collega l'LCD (o via USB da terminale) per vedere lo status. Consiglierei anche un reset della eeprom e di postare qui i configuration.h e configuration_adv.h della tua configurazione. Proverei anche 1 ad 1 per capire in quale driver ti da il problema (da quello che ho capito se metti il driver solo in E0, non hai TMC error ma è funzionante...). Altra domanda, se sposti su E0 un driver che ha verificato NON funzionante su X, Y o Z, E0 si muove normalmente?
  11. Però non mi convince la risoluzione dello schermo più bassa rispetto a Photon/cloni. Al momento la Mars la vedo abbastanza ben messa (250 euro spedita su Amazon), faccio una mini recensione della Creality LD002R appena mi arriva (230 euro circa spedita da Banggood da magazzino EU - almeno spero, però c'è solo la stampante, niente resina ne accessori e infatti ho già preso un FEP di ricambio).
  12. invernomuto

    Tronxy X5S

    Dovrebbe essere una GT2 ma attendi la risposta da parte di chi la ha già. Personalmente sconsiglio quella rinforzata in acciaio / fibra di vetro, la GT2 è usatissima e molto apprezzata per la stampa 3D, poi sicuramente troverai le idee più disparate sul tema. Ho visto che fra gli upgrade consigli gli accoppiatori in alluminio rigidi per motore e vite trapezia. Per quale motivo?
  13. Boh, su Z io ho il bltouch, è pur vero che avendo un piatto con le molle in caso di crash del nozzle sul vetro hai minori possibilità di rotture o danni (a meno di non serrare le molle all'estremo, ma è sbagliatissimo). D'accordo con te che non vedo vantaggi rispetto al classico interruttore, alla fine è un finecorsa, deve funzionare, non fare cose stratosferiche.
  14. Sono d'accordo, ma il motivo è quello che ti ho scritto in precedenza: per alcuni lo smanettamento/upgrade della macchina è una forma di apprendimento / divertimento, per altri a cui interessa solo stampare no. Se sei parte del secondo gruppo non ha il minimo senso fare upgrade, conviene prendersi una macchina valida e stampare, passando ad una categoria superiore quando si arriva ai limiti macchina. Io resto dell'idea che non siano prodotti plug and play in questo settore non esistano. Prima o poi sulla macchina devi metterci le mani, prusa o non prusa, e che quindi è opportuno sapere i punti dove intervenire, ma resta una mia personalissima idea. Alla domanda per me è dura dare una risposta, non avendo una Prusa. La mia esperienza con i kit cinesi è che in un caso ho dovuto rifare la macchina da zero per essere soddisfatto mentre con un altro ha sempre stampato molto bene, basta non avere pretese da Zortax M200. Per una risposta soddisfacente occorrerebbe avere qualcuno che ha provato un kit cinese economico e una Prusa e che faccia qualche considerazione, però anche qui dipende dalle conoscenze pregresse di questa persona, quando si parla di "semplicità d'uso": io quando ho iniziato non mi sapevo crimpare un connettore, alcuni hanno invece di base conoscenze ed attrezzature in casa da far invidia ad un laboratorio industriale e possono pure fresarsi un pezzo in alluminio se gli serve... Alcune considerazioni oggettive però si possono fare: https://all3dp.com/1/original-prusa-i3-mk3-review/ Guarda il test per la macchina "out of the box": a parte qualche affinamento da fare sullo slicer per eliminare qualche difetto su stringing e altri piccoli difetti, la Prusa MK3S è una macchina che stampa molto bene appena assemblata. Z e X,Y perfetti, dimensioni del pezzo accurate, ecc, ecc. Il vantaggio di Prusa, e nell'articolo si capisce, è che è una macchina ben collaudata, che viene perfezionata ad ogni nuova iterazione, e che ha un ecosistema tutto suo (comprensivo pure dei materiali di stampa), al contrario dei vari kit cinesi che trovi in giro. Anche i riscontri che ho avuto da conoscenti che la possiedono vanno in questa direzione. Sicuramente con 700-800 euro puoi costruirti stampanti con meccanica superiore, ma devi sbatterti di più a costruirle e calibrarle. Il punto è che "il quanto di più" è inevitabilmente soggettivo, se sei un ingegnere elettronico o un perito meccanico che assembli macchine CNC per lavoro magari quel di più è una bazzecola, se sei uno come me che nella vita fa tutt'altro, non è un'impresa banale. Per dirti, io sono partito da una Anet A8, trasformata in AM8 e poi passato alle guide lineari. Non ho idea dei costi totali ma non vado tanto lontano da una prusa (senza considerare l'enorme quantitativo di tempo perso): e ancora medito di smontare il telaio e riassemblarla perché su alcune cose non sono soddisfatto. Ad ogni upgrade ho imparato qualcosa, non mi comprerei mai una Prusa, ma se avessi guardato solo allo "stampare oggetti" non avrebbe senso il mio percorso.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.