Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Su ichigo

  • Rank
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Quest'ultima volta ho lasciato a stampare e sono uscito prima del riscaldamento dell'hotend (lasciando un ventilatore diretto verso fuori per fare cambiare meglio l aria), poi sono ritornato dopo 12 ore e la stanza era stata perfettamente arieggiata. Per adesso così ha funzionato, però certo se riuscissi a inscatolarla mi eviterebbe tutto questo ritardo nel ritiro del pezzo (ritardo per dare il tempo alla stanza di arieggiare)
  2. Si infatti il bello è che stampo pla, non oso immaginare se avessi stampato in abs 😅
  3. Lo proverò se dici che funziona, ti ringrazio
  4. ho capito grazie, proverò in questo modo. Intanto ho provato (giusto per sicurezza) a sostituire la lacca con il blue tape, vediamo così se era quella.
  5. Grazie mille per la risposta, avevo pensato infatti di inscatolarla e mettergli una ventola aspirante diretta verso l'esterno. Solo che qui mi è venuto un dubbio (un po' da ignorante in materia): non è che così come ho detto creerei un vuoto d' aria all'interno che impedirebbe alla ventola di farla girare? Se sì, per evitare questo, il modo è non chiuderla completamente e lasciare qualche spiraglio dietro alla stampante per far si che l'aria entra dall' esterno alla stampante e quella già all'interno viene aspirata fuori dall' aspiratore? Non so se mi sono espresso bene.
  6. Vi capita mai di sentire difficoltà a respirare dopo aver usato la stampante 3d? Io addirittura se sto pochi secondi nella stessa stanza della stampante 3d mi sento male per mezza giornata Non é stranissimo? Che sia l'odore della lacca? O del PLA fuso?
  7. Comunque sai se c'è un modo per sapere quali sono i valori restituiti dall'auto level? Giusto per andare a escludere la calibrazione come problema e affermare con sicurezza che il problema è il piatto rovinato
  8. Avevo pensato invece di prendere il blue tape per evitare di mettere il piatto in freezer, oppure ho visto anche un piatto flessibile che vendono apposta per le stampanti ma per la mia è troppo grande purtroppo, quindi forse mi conviene il blue tape (oltre al vetro nuovo eventualmente come mi hai consigliato tu in borosilicato)
  9. Esatto... mi sa che ci hai azzeccato. Il problema è legato all'irregolarità del piano e/o alla calibrazione. Ho notato che il piatto di vetro si è rovinato con l'usura, inoltre spesso mi è capitato di eccedere con la lacca e di dover staccare il pezzo mettendo il vetro nel freezer e questo ha comportato che il pezzo si tirava via frammenti del vetro. Cambiando piano con del compensato (era la cosa che avevo a portata di mano nel momento immediato) mi dava problemi di stesura filamento anche a 0.6 mm quindi sicuramente il nozzle penetrava un po' sul compensato e quindi l' auto level non veniva bene. Se sostituendo il piano già rovinato con uno ancora meno adatto fa peggiorare il problema, devo dedurre che è dovuto proprio alla non perfetta planarità del piatto e quindi ai valori sballati che causava all' auto bed level.
  10. Va bene grazie stasera quando arrivo a casa controllo. Ho tanti nozzle a casa, per adesso ho usato solo uno da 0.2 e uno da 0.6 che mi hanno dato questi due problemi differenti. Il test del foglio è per vedere se la stampante è correttamente calibrata giusto ?
  11. Buonasera, come da titolo ho un problema durante la stesura del filamento nel primo layer. In pratica esce in maniera incostante, cioè a tratti (usavo un nozzle da 0.2 mm di diametro). Ho risolto stampando con un nozzle da 0.6 mm di diametro, ma oltre che la qualità non è come quella che avevo a 0.2 mm, noto slittamento nei layer successivi al primo. Quando stampavo a 0.2 mm notavo che quando stampava a tratti tendeva a stampare a tratti sempre in prossimità degli stessi punti, mentre in prossimità di altri il filamento usciva tutto di un colpo. Quindi inizialmente pensavo che ci fosse irregolarità nella superficie del piano, oppure che fosse andato storto qualcosa nell'auto bed level. Inoltre noto che al centro del piatto il filamento esce senza problemi a 0.2 mm, e vedo anche meno lo slittamento dei layer quando stampo a 0.6 mm. Ah e un altro problema che non ho citato nel titolo è che quando stampo a 0.2 mm anche se metto un infill a 50% il pezzo viene molto debole e la griglia di infill è molto visibile a occhio. Tutti questi problemi a cosa possono essere riconducibili? Ah ho una flsun kossel delta
  12. la penultima volta è venuta bene, l'ultima volta non si muoveva il motorino che spinge il filamento nell'estrusore (non so perchè però) quindi posso basarmi solo sulla penultima volta perchè non ho potuto fare altre prove. Il problema però è che ho notato che ha saltato alcuni layer all'inizio, infatti mi sembrava che strisciasse leggermente sul piano di stampa
  13. confermo che modificando il g-code riesco a fargli eseguire l'auto bed level aggiungendo il comando G29 nella riga dopo G28. Però, questi valori che ottiene con l'auto bed levelling, vengono elaborati automaticamente dalla macchina o devo aggiungere qualche altra cosa allo g-code? cioè scrivo G29 e dopo la stampante è già calibrata per la stampa?
  14. Ah ho capito allora intanto provo a vedere se c'è la possibilità di cambiare qualche impostazione nello slicer
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.