Vai al contenuto
[[Template core/front/profile/profileHeader is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Su mga

  • Rank
    Stampatore

Visite recenti

867 visite nel profilo
  1. se per "step degli assi" ti riferisci all'accuratezza dimensionale, quella è ok - invece provo a mettere mano alle cinghie e vediamo...
  2. R9 cartesiana - scheda Lerdge - singolo estrusore - il piano Z è mosso da un motore singolo e ha due barre metalliche in linea oltre a quella filettata. PLA con stampa a 195° senza piano riscaldato (presente, ma non attivato) come dice il titolo del post nel classico cubetto 20x20x20 con stampa a "vaso" 2 layer di base e infill 0% mi ritrovo perimetralmente delle striature regolari inclinate di 20° circa. La cosa interessante è che sono regolari come se fossero un pattern avvolgente e proseguono coerentemente su tutte le pareti del cubo, quasi fossero presenti nel modello. La distanza costante è di circa 1,5 mm. Non so a cosa ricondurre il problema. Se le righe non fossero inclinate valuterei il flusso, ma così...?
  3. la mia non aveva una sd inserita. Potresti mandarmi un file zippato con quello che deve contenere? Tu comunque hai configurato il listato vero? Mi sono accorto solo adesso del link di cui mi hai parlato… prima guardo quello.
  4. Volevo sapere se qualcuno conosce questa scheda o sa come si configura (MKS Robin 2 V1.0). Ho scaricato un firmware. C'è un listato da modificare... l'ho fatto, messo sulla scheda e ho cercato dal menu della scheda di caricare il file come mi pareva fosse richiesto, ma non viene visto. Sicuro sbaglio qualcosa. Stranamente ho visto la scheda anche nella scelta in Marlinkimbra. Non so se è la stessa.
  5. ciao. Finalmente sono riuscito a installare e far funzionare il sensore! Ho da chiederti però una cosa. Per la determinazione dell'offset z per caso si va nel menu di livellamento, si preme il centro e si modifica con i due "pulsanti" che sollevano e abbassano l'ugello rispetto al piano? Quello che mi manca infatti è sapere come assegnare il giusto valore. Ora mi livella ... ok, ma mi è andata di fortuna ... anzi ho dovuto modificare la posizione del sensore per tentativi... ma non è un metodo preciso questo.
  6. posso chiederti i parametri che utilizzi con la Lerdge nelle impostazioni? Credo che le velocità da me non siano corrette e non capisco le accelerazioni varie che sono indicate. Per confronto potrei testare con altri valori... io quasi ho lasciato quelli presenti, tranne corexy, ma la velocità è sicuramente importante.
  7. Ma ZBrush non importa solo obj? Volevo risparmiarmi il passaggio di 10 programmi. Ultimamente lo uso poco, ma mi sa che hai ragione tu.
  8. Fusion ha la storia e consente di modificare un progetto anche intervenendo nella storia di progettazione con modifiche sostenibili da tutte le ricadute nei volumi successivi. Ma questo non c'entra. Fusion è un programma ben fatto. La storia può essere disabilitata quando alcuni interventi vengono ostacolati dalla sua presenza o perché alcune funzioni richiedono che la storia sia disabilitata perché insostenibile dalla funzione stessa. Io parlo di importare dati di Autocad generati in modo differente dalla concezione volumetrica dei progetti, ma … in modo misto e molto arrangiato. Il mio questito è proprio legato a file che non progetto io. Ti trovi davanti ad un pasticcio di dati mescolati e volumi "colabrodo" … vorrei risolvere preservando le geometrie senza dover ricostruire tutto… come se applicassi una pelle aderente ad un progetto carente.
  9. No era un esempio. L'oggetto non è semplice, ma la questione del cubo era per chiarire il problema. Se io ipotizzo un cubo in anteprima, che guardo poi in wireframe e lo vedo come composizione assurda… chi lo ha disegnato dice: "è un cubo perfetto" e io dico "no è assurdo". E poi lo sistema, lasciando buchi, o linee coincidenti, ma separate, normali invertite, piani isolati… e di questi errori un'infinità impossibile da verificare. Per questa ragione mi sono domandato se qualche programma potrebbe risolvere. Anche Fusion ha diversi strumenti di correzione sia con operazioni booleane che con cuciture di superfici e anche altre, ma quando le operazioni da fare sono moltissime, diventa insostenibile. È un ottimo programma di modellazione solida soprattutto per noi che pensiamo alla stampa. Maya risolve tutto? Proprio tutto? È difficile far capire questi problemi a chi è esperto di progettazione, ma non sa come si comporta un programma di slicing. Non so se è meglio aiutare a capire o trovare qualche modo per risolvere io… ammesso che esistano. Servirebbe un tool che interpreta i volumi in base al disegno globale al di là della logica di progetto. Un cilindro vuoto che interseca due cubi uno dei quali non è nemmeno un cubo, ma le facce di un cubo perfettamente sovrapposte… vorrei trasformarlo nel volume visualizzato, senza geometrie interne, senza piani sovrapposti. Forse è chiedere troppo. Meglio un buon progetto che un buon tool certo...
  10. No… il problema non è l'importazione, ma il modello. Come spiegavo - sicuramente male - chi ha fatto il disegno con Autocad non si è importato della coerenza dei volumi. Faccio un esempio. Disegno una appartamento con i mobili e le pareti. Diversa è la stampa dalla visualizzazione. Io posso disegnare una stanza composta di 4 pareti senza spessore, posso disegnare le 4 pareti con spessore, ma realizzate da piani verticali che si intersecano (ma che non essendo un volume sono anch'essi privi di spessore) o posso progettare i volumi reali come estrusioni di pareti con i fori coerenti dove passano le porte. In un caso non posso stampare, nell'altro sì. In thingiverse ci sono esempi di questo tipo dove riesci a stampare persino i mobili - se parliamo di case. Quello che volevo chiedere è come posso risolvere problemi volumetrici di Autocad. Ci sono tool tipo quello messo a disposizione da Microsoft?
  11. mi hanno chiesto se utilizzo Fusion 360 o Freecad. Come ho scritto Fusion 360, ma i file originali sono di Autocad. Non so nemmeno come lavori Autocad e quindi sono spiazzato nel dare consigli. Mi piacerebbe risolvere i disegni in modo che siano volumi per la stampa.
  12. Con Autocad i file che mi fanno vedere sono un caos. Non riesco a farmi capire o non capisco io. Il volume dovrebbe essere unico e per quanto io mi dia da fare non riesco a visualizzare correttamente il groviglio di linee che vedo in Blender o Fusion 360. Niente da fare con il servizio di Microsoft perché le geometrie non sono gestibili. Non riesco nemmeno a realizzare operazioni booleane perché la quantità di piccoli pezzetti, piani isolati... insomma il disegno non lo si capisce se non visto in anteprima. Ma io posso disegnare un cubo in anteprima ma disegnandolo in modo assurdo... con metà cubo solido, una parte con un piano, un'altra con un prisma e insomma... di pezzetto in pezzetto visto in anteprima lo direi un cubo... ma quando vado in modalità wireframe avere un vero e proprio groviglio, mentre un cubo dovrebbe avere solo 12 spigoli e 8 vertici. Mi domando se esista qualcosa che risolva questo problema... Non conosco Autocad. Io penso che qualunque programma consenta somme di volumi... ma come puoi assemblare volumi a quello che non è un volume, ma un insieme di superfici senza nemmeno Inserire altri media riuscire ad individuarli? Fusion 360 ha il comando "stitch" che "cuce" i vertici sconnessi restituendo un volume. Ma come si fa con un groviglio? Blender ha operazioni booleane singole, quindi non potrei gestire centinaia di elementi uno alla volta. Qualcuno può suggerirmi qualcosa?
  13. Ciao volevo chiedere a Lupsy il link per le pulegge in z. La tua è un'ottima idea! Ma per montarle hai dovuto smontare tutto o basta allentare le viti sulla vite senza fine dei motori? e poi una domanda… ma come hai fatto a trovare una cinghia ad anello delle dimensioni esatte? O l'hai chiusa tu in qualche modo?
  14. ho iniziato la prova con Repetier, ma ha iniziato a stampare prima di aver raggiunto la temperatura, anche se poi devo dire che mi pareva raggiungerla. Non sono molto pratico di Repetier. Ma lo start gcode lo prende dallo slicer o dai suoi settings? Non capisco perché debbano esserci questi dati doppi.
  15. ci ho comunque provato e non ho ottenuto risultati: stesso comportamento. Ho notato che in preriscaldamento da settaggi il piano e l'hotend si scaldano contemporaneamente, mentre da gcode parte prima il letto e solo quando è caldo si scalda l'hotend, ma in questo modo … non so come mai … ma non ce la fa.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.