Vai al contenuto
SI-DESIGN

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 16/01/2019 in all areas

  1. 2 points
    Joker78

    nylon superior pa12

    Salve ha tutto il forum, volevo spezzare una lancia ha favore del nylon della stampa 3d sud, ho acquistato una bobina da 500g e mi aspettavo in fase di stampa possibili noie, invece con mio stupore questo nylon si stampa alla grande, il bed l'ho impostato ha 30° ma tranquillamente credo lo si possa lasciare anche freddo, ha quanto vedo va stampato relativamente lento altrimenti bisogna salire con le temperature ma con velocità 60 si estrude tranquillamente ha 255° senza problemi. come filamento lo trovo molto meno difficile da stampare sia dello abs che asa , ottimo filamento di facile utilizzo che risente veramente poco l'umidita, mi sento di consigliarlo se qualcuno volesse utilizzare il nylon per i suoi lavori.
  2. 2 points
    Blanconiro

    Problema Anet a8

    ho risolto era il termistore dell estrusore rotto sostituito e ha cominciato a funzionare anche il bed grazie a tutti
  3. 2 points
    È un principio fisico, un filo (conduttore) attraversato da corrente genera un campo magnetico, un campo magnetico attraversando un conduttore genera corrente. i motori step sono fatti di rame e magneti, come le dinamo delle biciclette, quindi se li muovi generano corrente, effetto magnetico e induzione magnetica rispettivamente. Le correnti hanno un verso, una direzione, i componenti delle schede (diodi, led, integrati) vengono disposti seguendo una direzione, e in base al tipo sopportano anche valori di corrente e tensioni elevati, non è vero il contrario, un valore anche piccolo di corrente nel verso opposto può rovinare il componente irreparabilmente, quindi il diodo può sopportare anche decine di ampere ma in un verso solo. Perciò non muovere il piatto con tanta disinvoltura. A motore acceso dovresti avere tanta forza da invertire il campo magnetico creato all'interno, ho scritto una cazzata, dovresti avere tanta forza da opporti al campo magnetico interno, si rompe prima il motore.
  4. 1 point
    Hinokami

    Kit cinese

    Più per la particolarità della stampante in se vi posto una delle mie stampanti, il classico (e probabilmente uno dei più diffusi) kit cinese. Esempio di come questi dispositivi si modifichino per migliorarne le prestazioni. E' una ANET A8, acquistata in super offerta (98€) su tomtop, 102€ con le spese di spedizione, presa per via del piatto di stampa più ampio della geeetech i3 pro B che già possedevo.. Per iniziare è consigliatissima anche se ha delle mancanze notevoli, manca di tensionatori per le cinghie, è costruita al risparmio (basti pensare che i cavi dei motori per Z sono diversi in lunghezza per il destro e il sinistro) il gruppo estrusore nonostante sia in metallo è assemblato male, la posizione della scheda è scomoda, sia per il tasto di reset che per la scheda SD, non integrata nel display ma direttamente in scheda di controllo, non ha interruttore, il cavo di alimentazione è diretto all'alimentatore e per spegnere si toglie la spina. Di positivo ha la struttura, che se anche di acrilico ho trovato stabile e solida, le barre trapezie e i carelli per l'asse XZ stampati ad iniezione. L'assemblaggio è facile, l'estrusore ha la doppia ventola, raffredda la gola e raffredda il filamento in uscita Le modifiche che ho apportato sono le seguenti: tensionatore per asse Y (in italiano non esiste una parola del genere, si dovrebbe scrivere tendi cinghia, ma tanto ci capiamo). link thingiverse regolatore endstop Z, quello di base è indecente, questo è un buon design ma ha il difetto di usare un "mezzo dado" in quella fessura che vedete, io ho filettato con un bullone M6 e finita lì. link thingiverse Staffe per irrigidire il telaio, semplici ed efficaci link thingiverse SD extender per rendere più agevole il cambio SD, inoltre sulla scheda ho aggiunto una leva per il reset. link thingiverse Inoltre ho aggiunto guida filo per estrusore, un "reggi cinghia" sotto il bed, anche qui quello stock faceva pietà, ghiere per facilitare la regolazione delle molle piano, e un tensionatore per l'asse X dietro il carrello estrusoree in ultima mosfet per il piano riscaldato, la scheda ANET era famosa per bruciarsi sotto tensione, almeno nella versione 1.0, io ho la 1.5 In ultimo, il firmware stock (uno skynet credo) è limitatissimo, aggiornato con il marlin 1.1.9. Stampo solo in PLA per il momento ma è dichiarata anche per ABS/TPU/Wood/Nylon/PVA/PP eccetera eccetera.
  5. 1 point
    Blackzed

    Ciao e ottime stampe a tutti

    Ciao ragazzi, sono entrato anch'io da qualche giorno in questo club di temerari ed avventurieri, impnotizzati dalla realizzazione fai da te di componenti in "plastica". Ho acquistato una Ender 3 Pro, prima di farlo ho visto una miriade di video italiani e stranieri su stampe 3d e settaggi, alla fine ho optato per questa perché come prima esperienza volevo spendere poco e farmi le ossa. Infatti (nonostante ovunque ho letto ed ho visto) che sia estremamente facile con questa stampare, personalmente non sono riuscito a fare nemmeno uno "spillo". É vero che ho avuto poco tempo per l'avvio della stampante e la stanchezza era tanta, ma non immaginavo minimamente di essere così "pippa"! Oggi con calma e lucidità spero di potermi dedicare alla stampa, ricominciare da capo e riuscire a stampare qualcosa. Un saluto a tutti e spero di trovare in questo forum dei buoni compagni di avventura!😉
  6. 1 point
    FoNzY

    Tronxy X5S

    la mia ha una piastra di alluminio per reggere il motore e quindi non ho bisogno del rinforzo laterale. in generale non ho fiducia nei supporti in plastica stampati in 3d che sostituiscono altri pezzi in plastica. piuttosto che qui supporti stampati in 3d tanto complicati io aspetterei di rovinare gli originali per poi cambiarli con altri in ferro. basta prendere due pezzetti di ferro al brico ed usare gli originali per segnare i fori da fare....
  7. 1 point
    Alep

    ciao a tutti

    coniglio e stampante 3d benvenuto
  8. 1 point
    Alep

    Stampa Petg e supporti

    Non entro nel merito dei problemi ma la mezza boccola almeno la potevi stampare ruotata senza supporti e sarebbe sicuramente venuta bene e anche più resistente per la posizione dei layer rispetto agli sforzi che poi deve subire. Per i problemi ti dico la mia impressione ma su questo nel forum c'è gente molto più qualificata di me, mi sembra in generale che stai sottoestrudendo, l'oggetto mi sembra poco compatto o forse è stampato a temperatura di qualche grado troppo bassa. Per l'oggetto più complesso se l'oggetto è disegnato da te forse più che usare tanti supporti potrebbe avere più senso fare due paretine di supporto nei bordi dell'arco che poi si separano facilmente se sono abbastanza sottili nei punti di contatto con l'oggetto. Come in questo oggetto di esempio
  9. 1 point
    Hinokami

    Kit cinese

    risultati di stampa.
  10. 1 point
    Alep

    Freecad, primitiva sottrattiva: aiuto

    @Gigi devi scusarmi. ma il sono tendenzialmente prolisso quando scrivo e poi siccome odio tornare 20 volte sullo stesso argomento preferisco prevenire qualsiasi ulteriore domanda (per quanto possibile). Il guaio mio è che tratto tutti un pò da pivellini perchè non conoscendo la preparazione tecnica di ognuno faccio finta che siano tutti principianti e qui per altro si parla di meccanica, elettronica, software, fisica, i campi implicati sono davvero parecchi. Sarà anche che risento dei periodi della vita in cui tra le altre cose insegnavo
  11. 1 point
    Joker78

    nylon superior pa12

    Ho un vetro ceramico è rosa
  12. 1 point
    I3D&MLab

    Tronxy X5S

    si infatti non riuscivo a seguirti. oggi ho ordinato un po di roba sull'amazone -cinghia in gomma gt2 -angolari -cuscinetti lineari igus -puleggia a 60denti gt2 -cinghia chiusa gt2 -giunti in alluminio non elastici per i nema17 dell'asse z -ventola silenziosa. ora appena arriva tutto provo a rimontare il giocattolino e vi faccio sapere sti piccoli upgrade come vanno 🙂
  13. 1 point
    Nicola.RS

    Piacere di conoscervi

    Salve a tutti, mi presento mi chiamo Nicola e ho 34 anni vivo nella prov di Rovigo, sono un novellino della stampa 3D e mi sono interessato ad essa in quanto da programmatore ho necessita di crearmi anche supporti fisici per i miei lavoretti di elettronica!
  14. 1 point
    Fabio_Dino

    Stampa PETG

    Si infatti, ho imparato la lezione. Avevo letto da qualche parte che un utente aveva risultati migliori con la ventola spenta, ma evidentemente i settaggi variano da stampante a stampante e nel caso mio è conveniente tenerla accesa, magari al 50%. Se non ricordo male il piatto era a 85 gradi.
  15. 1 point
    FoNzY

    Tronxy X5S

    ho messo degli angolari per profili 2020, non è che servono a molto, le sollecitazioni sono minime quindi anche la vite va bene... non ho notato questa cosa dei motori forse perche' allineo il piano ogni stampa. il supporto del piano è a dir poco indecente e si flette con una pressione di 100 grammi, appena lo tocchi anche solo per staccare la stampa puoi star certo che un lato del piano si abbassa perchè il supporto flette rimanendo in posizone solo dal lato opposto alla pressione....sono tampanti cinesi, nessuna è perfetta!
  16. 1 point
    Hinokami

    Creality Ender 3 - Prime stampe mal riuscite

    Impostazioni sbagliate, devi modificare i valori delle varie voci per ottenere delle stampe definibili buone, non credo che le impostazioni pre-caricate in cura (che comunque anche se di uso libero è tarato sulle loro stampanti) possano andar bene per i kit cinesi, devi "smanettare" un po, di sicuro l'altezza layer e flusso, il motivo del distacco è quello.
  17. 1 point
    Abbio

    Mi presento

    Ciao sono stefano sono nuovo del forum un saluto a tutti
  18. 1 point
    Fabio_Dino

    Da qualche parte si deve iniziare...

    Ciao arringhio, io ho una Geeetech A10, come sottolineato da utenti più esperti di me ha una scheda open source GT2560. Ho letto in giro che con una modifica puoi mettere il doppio estrusore, anche questo te lo hanno già detto. Ma allora che scrivo a fare? 😆😆 Ti scrivo perché mi sono trovato bene con l'assemblaggio (rispetto a quelle completamente fai da te), una cosa da non sottovalutare. Spesso per risparmiare poche decine di euro si sceglie una DIY (Do It Yourself - Fattela da solo) ma questa soluzione è consigliabile solo per chi ha già esperienza o ha una pazienza zen (non è il caso mio). Ti trovi infatti a montare molte parti, nel caso della A10 invece si tratta di pochi bulloni e di unire il piatto con la parte verticale, l'alimentatore e il pannello LCD. Le istruzioni per il montaggio non erano il massimo a dire il vero, un PDF nella SD da 1GB non è che aumentasse il costo... C'è solo un foglio A4 con poche scarne informazioni. Per risparmiare, gli attacchi dei cablaggi sono tutti uguali, ma basta osservare la lunghezza per capire che quello può stare solo in quel punto. Una volta montata ti rendi conto che non era poi questo dramma. A livello di stampa credo che siamo più o meno lì come le altre, alla fine la differenza la ottieni con i settaggi giusti. Nel mio caso modestamente sono abbastanza capra e riuscirei a partorire ciofeche anche con una stampante da svariate centinaia di euro. EDIT Ho avuto, e a dire il vero lo ho ancora (ma ci sto dedicando pochissimo tempo), problemi con il collegamento alla stampante. Sembra che debba aggiornare il firmware, cosa che al primo tentativo non sono riuscito. Fino ad ora me ne sono infischiato ed ho stampato usando la SD. L'assistenza mi viene fornita via WhatsApp, gentili ma con il fuso orario le risposte richiedono tempo. Onestamente la ricomprerei, ma all'inizio bisogna avere pazienza con questi gingilli (intendo con le stampanti 3D in generale), almeno fino a che non ci si smalizia un po'. Questo forum è una salvezza, immagina senza di esso o similari, a cavarsela da solo 😬. Nooooo 😉
  19. 1 point
    Gigi

    Da qualche parte si deve iniziare...

    si solo uno si staccano facilmente
  20. 1 point
    arringhio

    Le modifiche alla mia stampante

    Bellissima discussione. Ora ho anche capito che il doppio estrusore rende fin quasi più semplice la gestione della stampa (più elasticità dei movimenti e, quindi, maggiore fluidità) e ti fa anche guadagnare spazio utilizzabile sul piatto... Seguo con molto interesse. Ah, dimenticavo...: complimenti!!!
  21. 1 point
    BMaker

    Stampi in PLA

    Giusto, i droni!
  22. 1 point
    Gigi

    Smontaggio e pulizia ugello

    rischi di romperlo. sempre a caldo
  23. 1 point
    Marcottt

    Problema assi Anycubic 4MAX

    perchè la stai osservando... prova ad uscire dalla stanza 🙂 🙂
  24. 1 point
    Lothar

    Spiegazione Nozzle

    Ho trovato questo video veramente interessante. Inviato dal mio Redmi Note 4 utilizzando Tapatalk
  25. 1 point
    tonyhhkx

    Dubbio su temperatura PETG Sunlu

    si si, ho appena stampato un accessorio per quando faccio i miei barbeque: un porta cenere con poggia birra hahahahaha circa 15 ore di stampa totali senza quasi nessun problema a parte qualche piccola bolla per le retrazioni che non sto riuscendo ancora a risolvere.Come risultato finale comunque e' molto accettabile con questo PETG.


×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.