Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 09/07/2020 in all areas

  1. 11 points
    Troppo bene per non condividerla...
  2. 7 points
    Ciao ragazzi Questa piccola semplificazione e ottimizzazione spero possa fare piacere a qualcuno. Ovviamente vi sarà capitato di sostituire il tubo in teflon per usura o intasamento, il problema è che ad una certa lunghezza, seppur accorciandolo di poco, non potrà essere più usato (limite fisico). Con questo accorgimento (2 pezzi di tubo separati uniti da 2 innesti idraulici + un dado), il pezzo da cambiare sarà molto ridotto,con la reale certezza di poter riutilizzare anche i pezzi più piccoli che normalmente non troverebbero più spazio tra le nostre stampanti.
  3. 7 points
    https://www.3dz.it/event/il-salone-del-3d/ Ingresso gratuito
  4. 6 points
    Salve a tutti, é da un po che manco dal forum. Di recente ho provato a stampare dei rimpiazzi per i supporti degli indicatori di direzione per una Kawasaki EN500 che con il passare degli anni si erano completamente sfaldate. Questo é il ricambio che si trova in giro Il mio é un pelo diverso dall'originale visto che di fabbrica avevano vulcanizzato il perno nel corpo del supporto mentre sul mio é ad incastro. Siate buoni, non la conosco ancora bene la stampante dell'ufficio e la finitura non é propriamente ineccepibile 🙂 Ho usato una Zortrax M200 e come materiale Zortrax Semiflex Qui una vista dall'alto Ecco che ne é venuto fuori Qui si vedono i componenti montati all'interno La superficie esterna non é troppo liscia a dire il vero 😂 E qui si vede montata sulla moto Qui da un'altra angolazione
  5. 6 points
    Grazie. Ho fatto un corso online (su Udemy) che mi ha dato le basi per approfondire. Devo dire che ho fatto diversi lavoretti per la casa stampati in 3D ed essere riuscito a disegnare il tutto, con le tolleranze necessarie, è una grande soddisfazione. Ho addirittura stampato un rimpiazzo di una vite (M10) in PLA e averla vista entrare nel filetto perfettamente e funzionare alla grande mi ha quasi commosso, vuol dire che la stampante funziona bene 🙂 Sono sempre più convinto che avere una stampante 3D senza saper utilizzare un CAD voglia dire perdersi un buon 50% dell'utilità (e del divertimento...).
  6. 5 points
    Con questo post spiego al volo come fare a modificare gli stepmm di tutti e 4 gli assi (si ho scritto 4, il quarto asse è considerato E - il motore che spinge il filo). da dove il filo entra nello spingifilo misurate, verso la bobina, 50mm. Dal pannello LCD o tramite comandi gcode (su file o tramite stampante collegata al pc) fate estrudere 50mm (tutte le nuove stampanti in commercio hanno il blocco estrusione a freddo, cioè se il nozzle non è in temperatura il motore di E non si muove quindi portate il nozzle almeno a 200°). Se vengono estrusi correttamente siete a posto se ve ne estrude di più o di meno applicate la seguente formula valore teorico / valore misurato X step originale = nuovo step Esempio: stepmm di E impostati nel firmware: 140 mm misurati 50 mm estrusi 47 50/47*140=148.9 che sarà il nuovo valore di stepmm che dovrete impostare al posto degli iniziali 140 Molto empiricamente si può misurare nello stesso modo, o quasi, gli altri 3 assi. Prendete un punto fisso sulla stampante e fatene lo 0 del righello che andrete ad utilizzare poi muovete di 50 o 100mm X o Y o Z e vedete sul righello se il movimento corrisponde, se non corrisponde la formula è la stessa citata precedentemente. Per una calibrazione più affinata si può fare un test del cubo 20X20 che allego qui. BestCalibrationCube20mm_V1.stl
  7. 5 points
    E questo è il lavoro terminato
  8. 5 points
    Anche il box elettronica è fatto
  9. 4 points
    Avere una giunzione vicino all'hotend permette anche di ispezionare facilmente quando ci sono intasamenti. Per uniformità il titolo di questa discussione poteva essere "Giunzione di quanto resta dei tubi in teflon" 😂
  10. 4 points
    Ciao a tutti, in questo periodo di caldo ho notato che gli stepper della mia stampante, in particolare quelli degli assi X e Y e dell'estrusore, che sono i più sollecitati di tutti, si scaldavano parecchio! dopo un paio di ore di stampa non ci tenevi quasi le mani sopra!! quindi ho acquistato 4 dissipatori in alluminio 40 x 40 e 4 ventole sempre 40 x 40, posto qualche foto per farvi vedere come ho fatto il lavoro e per poter dare spunto a qualcuno che voglia fare lo stesso lavoro. il risultato è eccezionale, anche dopo tante ore di stampa la temperatura degli stepper resta bassa ( meno di quella corporea perchè se li tocchi li senti più freschi del tuo corpo) per prima cosa ho dovuto modificare i dissipatori ( foto 1) , avevano solo 2 fori ( quelli in alto ) ne ho fatti, facendo un piccolo scasso, altri due ( in basso) per fare in modo che: - sullo stepper venissero fissati in diagonale avendo un migliore contatto - utilizzare i due restanti per fissare la ventola ( li ho filettati M4) poi ho svitato 2 viti dello stepper, messo un po' di pasta termica sotto il dissipatore e fissato sul motore ( ho dovuto acquistare delle viti M3 di 5 mm più lunghe delle originali ) e poi nei restanti 2 fori filettati del dissipatore ho montato la ventola facendo si che la direzione dell'aria andasse verso il dissipatore ( foto 2 e 3 ) nella foto 4 c'è una foto di insieme delle 3 ventole montate ( un po' di confusione di cavi ma devo ancora finire il cablaggio ) infine con un vecchio alimentatore a 12V CC ho preso corrente dall'alimentatore della stampante ( 230V ) e con l'interruttorino a levetta vado ad accendere e spegnere le ventole a piacimento. adesso sto stampando una piccola cassetta di derivazione per sistemare i cavi e le connessioni... prossimo passo, in vista di inserire la stampante all'interno di un box che sto costruendo, applicare una termocoppia sullo stepper di maggior utilizzo ( E o Z da valutare) in modo che mi accenda le ventole solo sopra una certa temperatura e le spenga se non necessario. ditemi cosa ne pensate, consigli per migliorare, oppure per chi è interessato a fare questa semplicissima ma utilissima modifica chieda pure e sarei ben felice di poter aiutare!!
  11. 4 points
    chiedevi se poteva essere il filo... forse mi sono spiegato male o forse ho capito male prima di spiegarmi... i motori funzionano entrambi (testati) un'uscita della scheda funziona di sicuro (testata), su questa attaccaci il cavo di cui hai dubbi e se il motore gira allora sai che è la scheda
  12. 4 points
    una girante in alluminio? non la puoi stampare ma puoi andare anche al bar...
  13. 4 points
    No deve solo far girare le pale 😄 E per far girare le mie non servono nemmeno le candele 🤣
  14. 4 points
    Salve volevo condividere con voi la mia esperienza, ho sostituito il termistore, con quello ha goggia di vetro, con questo in foto, che dire tutta un'altra storia, molto più preciso, se ancora qualcuno non l'avesse provato ve lo consiglio vivamente.
  15. 4 points
    Anche secondo me c'è un errore di fondo.... Se parliamo di giocattoli è una cosa.... Se parli di lavoro è altra cosa... A cosa serve? Ha un ruolo "core" oppure volete far vedere al capo cosa si può fare? Materiale? Affidabilità necessaria minima? Contratto di manutenzione? Anycubic kossel linear plus, Inviato utilizzando Tapatalk
  16. 4 points
    Il lavoro sembra ben fatto, per materiali normali ci sono delle resine che aiutano a proteggere gli oggetti, per quel materiale non saprei. Unica cosa che avrei fatto diversamente è la direzione di stampa, a causa della anisotropia delle fdm li avrei stampati in lungo visto il carico prettamente verticale a cui saranno sottoposti a lungo. Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk
  17. 4 points
    Qui da un'altra angolazione Rispetto a quella originale l'ho disegnata in due pezzi che vengono uniti tramite quattro bulloncini. Avete consigli su che vernice usare per proteggere il materiale dal sole e dall'acqua?
  18. 3 points
    il motore stepper non è un motore dc\ac che con un certo carico puo' rallentare prima di fermarsi, "lo stepper funziona appunto a step" e nel singolo step o gira o non gira e se non gira senti chiaramente un "clak" (nello stepper hai tutta la coppia subito, nel motore classico la coppia massima la raggiungi ad un certo numero di giri. anche lo stepper puo' rallentare prima di saltare "Lo step" ma è un caso estremamente raro e sicuramente è ancora piu' raro che rallenti senza scattare per piu' di qualche step) in linea di massima si, ma se con un test piu' accurato hai riscontrato un problema, ignorare il test con il risultato sbagliato perche' fa como cosi non mi sembra una grande soluzione 😅 infatti non passa, c'è la funzione in marlin "prevent cold extrusion" che non ti permettere di estrudere a temperature inferiori a 180 gradi le temperature che usi per la stampa sono da considerare come temperature di "fusione istantanea" piu' che "temperature minime di fusione" quindi di margine c'è ne è comunque parecchio..... che scheda madre è? ed a questo punto che driver usi?
  19. 3 points
    Un pezzo me l'ha stampato e sembra che non si sia strappata la giunzione
  20. 3 points
    Con altri hotend funziona corretamente? Il tipo più comune di sensore è il 3950 da 100kohm, in questo caso su Marlin dovresti settare 11. Prova a vedere se specificano il tipo di sensore dove hai comprato l'hotend, forse è di un altro tipo. Se misura una temperatura troppo bassa potrebbe essere che il connettore non fa contatto. Potrebbe anche essere che il sensore è guasto.
  21. 3 points
    Il succo di tutto é capire come funziona una macchina fino a poco fa quasi sconosciuta. Di solito posto su un forum solo se proprio non so più dove sbattere la testa. Questo per dire che in realtà non pretendo nulla da un mezzo da meno di 400€. É che online, nei vari video o articoli, quasi sempre utilizzano valori che vanno ben oltre quelli usati da me.. e su macchine apparentemente simili. Quindi non capivo il motivo delle mie stampe.. Diciamo che cercavo conferma alle mie ipotesi. Anche perché oggettivamente parliamo di 8 bit a forse 20Mhz, driver economici, motori ugualmente economici. É oggettivamente difficile raggiungere certe velocità, anche solo a livello di calcolo. Vedrò fin dove arrivare con i vari upgrade, per ora sono comunque contento dei risultati ottenuti e di quello che ho imparato!
  22. 3 points
    pochi mesi fa' ho preso il mosquito magnum clone dal famoso negozio cinese. la qualita' della lavorazione è scarsa, segni di lavorazione,ammaccature. credo che anche se viene dichiarato che è costruito usando materiali esotici, resistenti a milioni di gradi, sia fatto dal peggior "metallo color rame" (non è rame) con sopra una placcatura spessa al ridicolo(per coprire i segni di lavorazione) di quello che credo sia nikel. per non parlare dell'ugello in stagnola..ehm acciaio! BMG: per quanto riguarda il mio clone cinese, tutto sommato era decente, ho dovuto carteggiare la parte di contatto tra i due pezzi di plastica che compongono il corpo principale per avere una buona presa sull'hot end.una sbavatura interna è stata limita anche se poteva rimanere li. il problema è che una delle ruote dentate era stata lavorata poco o niente,praticamente un pezzo di metallo liscio invece di un "ingranaggio", nemmeno un controllo visivo sulla qualita'.... ho dovuto "creare" i denti ad uno ad uno con il dremel e comunque anche con un po' di grasso il meccanismo cigola anche se funziona bene e questo vale sicuramente i pochi euro che costa.(mi è anche stata rimborsata un parte) Il mosquito magnum: e bene non sono riuscito a stamparci nemmeno 1mm di filo, entra dentro e si incastra nella gola 😅"in titanio"😅 in tempo 0...dopo una decina di prove l'ho abbandonato gli estrusori originali costano tanti soldi, troppi soldi per quel che offrono ma purtroppo questi cinesi sono una fregatura, personalmente ho voluto provare i cinesi dopo quelli originali...da oggi in poi solo originali! P.S. se vuoi provare,al prezzo di un bmg clone ti mando bmg (funzionante) mosquito (che per me non funziona) e la ventola del mosquito originale "slice eng"...
  23. 3 points
    e che vernice vorresti?😄😂 la vernice "Magica" non credo sia stata ancora inventata! 😄😂 puoi metterci anche la vernice al piombo su quelle righe...sempre li rimangono. la vernice di qualita' è meno coprente di quelle "per il ferro" quindi sarebbe meglio togliere le righe piuttosto che nasconderle.se usi quella per il ferro avrai 200 grammi di vernice su 100 di pla e comunque le righe visibili.... purtroppo l'unica soluzione è levigare le righe, stuccare con stucco spray e se serve anche con stucco bicomponente,levigare,stuccare ancora levigare...etc... alla fine una mano leggera di vernice spray a bomboletta (rapporto semplicita' utilizzo\qualita' piu' elevato) e poi eventualmente un coprente lucido\opaco
  24. 3 points
    Io intanto continuo a provare. Vorrei riuscire a fare sta giunta come si deve.
  25. 3 points
    Forse costano più i due attacchi pneumatici e il bullone che 20mt di teflon [emoji28], però l'idea è comunque interessante Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk
  26. 3 points
    Metti tutto in una pistola per colla a caldo e vai. Scherzi a parte, ci sono progetti che prevedono la stampa (manuale) di scarti di PLA usando la suddetta pistola, a mo' delle pistoline elettriche per PLA. Solo che qui usano scarti macinati.
  27. 3 points
    ho terminato di sistemare il tutto, stampato una piccola cassetta di derivazione dove all'interno ho fissato un pezzo di basetta millefori con i connettori per le ventole, ho lasciato un connettore libero in più che non si sa mai... un domani ho un 12V CC disponibile. e infine ho inserito i cavi in una treccia protettiva e quelli delle ventole all'interno della catenaria ceh va ai motori di E e X onestamente sono molto soddisfatto di dell'estetica e della funzionalità! per 20€ ne vale certamente la pena!!!!
  28. 3 points
    la ritrazione si intende di solito quanto ritrai ed a che velocità.... quella in schermo direi che è l'accelerazione alla quale gestisci la velocità, sono due paramentri tpici dello slicer e non della stampante. Controlla anche se la ventola del radiatore estrusore è montata correttamente ovvero se soffia verso l'estrusore e non viceversa come già successo. Potresti anche fare un test di estrusione o almeno provare ad estrudere 100mm e misurare quanto sono realmente stati estrusi prendendo qualche punto di riferimento sui filo.... considera che da 95 a 105mm può andare bene.
  29. 3 points
    stepp\mm è il valore che dice alla stampante quanti "giri motore servono per estrudere 1mm" spesso il valore è totalmente sballato e quando la stampante tenta di estrudere 1cm magari in realta' ne ha estrusi 3 e di conseguenza si intasa o succedono altre cose strane...per ora lascia stare... che valore hai di ritrazione? velocita'?
  30. 3 points
    son ostefano ho appena preso una nuova stampante 3d la geeetech a20
  31. 3 points
    su questa fascia di prezzo sono tutte uguali, una vale l'altra... io prenderei una stampante su amazon che allo stesso prezzo offre mille garanzie in piu' geetech i3 a 150 o la a10 a 240, entrambe "prime" se non ti piace puoi restiturle,non devi scrivere mail in inglese al cinese e se va a fuoco te ne mandano una nuova senza chiedere nemmeno il perche'
  32. 3 points
    Ci sono dei buoni ricondizionati di fascia media su amazon, circa 350-400€ e ti porti a casa un buon pc
  33. 3 points
    Più precisione nei layer, ha gli step a 2133 ed un sollevamento millimetrico, siccome ho il bltouch che è una cagata faccio il livellamento col mesh levelling a 0,001mm, prima con le vecchie viti mi trovavo in difficoltà perchè salivano o scendevano solo di 0,025mm, con queste a 0,001 regolo magnificamente. Sto provando ora con delle stampe e ti faccio sapere. Penso che con un ugello da 0,1 si possa tranquillamente arrivare a layer di 0,02/0.03
  34. 3 points
    No onestamente no, ma non avevo notato nemmeno un peggioramento con gli stepper in fiamme!! La mia " miglioria" è puramente legata a migliorare la vita degli stepper, se poi crea un miglioramento anche nella qualità di stampa ben venga!! Ma io non l ho notata!! Forse si potrebbe notare con materiali di stampa un po' più ostici del PLA
  35. 3 points
    salve a tutti, sono da poco un utilizzatore di una anycubic i3 mega s e mi sono iscritto per ricevere consigli da tutti voi.. di nuovo un saluto..
  36. 3 points
    Come promesso, la macchina è finita anche se devo capire ancora delle cose
  37. 3 points
    Infatti l'unico problema sono le parti accessorie stampate in PLA/PET. Tutto il resto avoja se regge... (display a parte 🙂 ) Azz. Beh, ASA e ABS sono ostici e tu hai scelto il pezzo piu' ostico 🙂 L'unica e' davvero alzare la temp di tutto, ma se non puoi fai bene a cambiare materiale. Suggerirei comunque il PETG. Cmq dipende anche dal tipo di sollecitazione a cui e' sottoposto. E poi c'e' PET e PET... da quello a biscotto a quello plastico.
  38. 3 points
    Ecco il risultato a dx potenza a 75% a sx a 80% tutte con 10 lineemm a 4800 di velocità, ma ancora non sono soddisfatto, devo provare con l'impregnante che secondo me migliora parecchio. La fregatura è che questo legno fa schifo, ma è quello usato per fare i coperchi delle scatole per le bottiglie... e mi devo adattare
  39. 3 points
    ho installato la ventola e sto provando a 4800/80% con 10 linee/mm fra un'ora circa vediamo cosa è venuto
  40. 3 points
    Francamente la trovo bella. Chiaro che scaldare quel piano è un gran casino.... Meriterebbe di essere a 220.... E forse anche un vetro ma un vetro così grosso chissà quanto pesa.... Il bltouch ne parli male ma ha una precisione assurda (c'è un test apposito)... È il firmware probabilmente che non lo usa bene.... Mi chiedo solo per fare una stampa degna di quel volume quanto tempo serva...... Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk
  41. 3 points
    Ma secondo me sbagli target. Per una ditta non compri materiale da hobbysta,tra l'altro fatto pagare a caro prezzo.... Sai vero che prima che ci stampi bene passa almeno 1 mese, sopratutto perche monti un sistema IDEX.
  42. 3 points
    buongiorno a tutto, sono Valentina e sto cercando nuove idee per entrare nel business della stampa 3d
  43. 3 points
    uhm..no! 10 gradi sono tanti non è che il filo è rovinato? puoi fare un pid autotune ma 10 gradi sono tanti anche con valori sballati....
  44. 3 points
    Per me il problema sta nella gola, quando il filamento si gonfia in quel modo, di solito è perché la gola sta scaldando troppo, magari mi sbaglio è.
  45. 3 points
    buongiorno a tutti, mi sono iscritto per capire se sarò in grado di trovare una soluzione ad un mio problema pratico. ... speriamo bene 😀 Ma c'è una sezione dove si può chiedere se una certa stampa 3d può essere fatta o meno? ... magari la mia domanda è pure pleonastica e si può fare tutto. io non so disegnare. come posso realizzare il modello?
  46. 3 points
    Anche a 60 anni ci si può appassionare delle bellissime tecnologie moderne ...spero di condividere con voi le mie esperienze per hobby mi diletto nella fresatura dell' alluminio con una macchina cnc
  47. 3 points
    Cioè spendere 600 euro per qualcosa che ha malapena vale 150 euro lo reputo una rapina, ancora i tempi non sono maturi per questi kit di riciclo, io aspetto che i prezzi si abbassino e magari in futuro ci farò un pensierino, certo che poter riciclare la plastica delle bottiglie mi intriga, tutti noi compriamo l'acqua in bottiglia, pensare di poterle riciclare sarebbe il top, ma certamente la spesa di 600 ero mi sembra esagerata.
  48. 3 points
    si ma non vorrei fosse una partita difettosa che tende a deformarsi troppo con il calore, io prenderei uno o due nozzle da .2 di qualità, tipo quelli della trianglelab, e farei una prova, fino ad allora eviterei di perderci tempo.
  49. 3 points
    io credo che i "riciclatori" abbiano poco mercato per via dell'ammortamento da parte del cliente. x rifarti di 1000 euro di macchinario devi riciclarti 20 bobine (numeri tondi a occhio) 20 kili di scarto non sono pochi a cui devi sommare gli scarti (filo estruso male e simili) poi devi avere un arrotolatore. dopo 20 kili hai fatto paro (escludendo la corrente, lo spazio occupato, le urla della compagna...) per un utente standard (esistono?) ne vale la pena? io credo che o te lo fai per tuo piacere (l'ho fatto io!) o pochi ne trarranno vero beneficio. e parliamo sempre di macchine hobbistiche senza tanti sensori di controllo qualità e con rese orarie limitate.
  50. 3 points
    https://www.amazon.it/gp/product/B01EHR1WBW/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o05_s00?ie=UTF8&psc=1 Queste sono le fresette che ho preso. Il mio attrezzo ha il potenziometro che va da 1 a 6 e io lo uso tra il 2 e il 3 non so i giri https://www.amazon.it/gp/product/B07G91G9RY/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o06_s00?ie=UTF8&psc=1 Questo è l'attrezzo

I servizi di Stampa 3D forum

Seleziona il servizio che stai cercando:



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.