eSUN ePC 3D materiale ingnifugo

eSUN ha rilasciato ePC 3D, un Policarbonato per soddisfare una delle esigenze più particolari nella stampa 3D FDM. ePC 3D si presenta come un materiale semicristallino con ottime caratteristiche meccaniche e un’ottima trasparenza grazie alla disposizione delle macromolecole, ben legate fra di loro. E’ però molto vulnerabile a oli, i quali possono dare vita a problemi e rotture.

Ma la caratteristica che colpisce di più è che il Policarbonato presenta un ottimo livello di autoestinguenza, questo è determinato da prove di laboratorio.

Le prove di Underwriters Laboratories, società Americana, sono le più usate per determinare l’infiammabilità di un polimero plastico. Ovviamente è necessario specificare se il materiale plastico è addizionato di ritardante di fiamma o alogen-free.

In questo caso l’ ePC presenta la sigla HB – V2 con:

  • HB – Consiste nel misurare il tempo in cui il provino di materiale plastico di spessore specificato montato orizzontalmente continua a bruciare dopo che sia stato investito dalla fiamma di un Bunsen per 30 sec;
  • V2 – La prova consiste nel misurare il tempo in cui il provino di materiale plastico montato verticalmente di spessore specificato (3-6 mm) continua a bruciare dopo che sia stato investito dalla fiamma di un Bunsen per 10 sec.

eSUN consiglia questo prodotto per la creazione di prodotti nell’ambito tecnico come: automotive, accessori elettronici e parti meccaniche.