Sharebot lancia lo SnowWhite Beta-Testing Program

    sharebot snowhite SLS

    Sharebot annuncia l’avvio di Sharebot SnowWhite Beta-Testing Program. Con questa iniziativa comincia la seconda fase dello sviluppo di SnowWhite, la prima stampante con tecnologia SLS (sinterizzazione laser di polveri) della casa lombarda. Verranno distribuiti 5 modelli della stampante ad altrettanti clienti selezionati, le cui indicazioni saranno fondamentali e propedeutiche alla commercializzazione.

    sharebot snowhite SLS sharebot snowhite SLS

    Sharebot SnowWhite

    Come detto, Sharebot SnowWhite è la prima stampante 3D italiana a sinterizzazione laser di polveri prodotta da Sharebot. Frutto di oltre un anno di lavoro, SnowWhite si propone come strumento di laboratorio altamente professionale ed è indicata per testare diverse tipologie di polveri. La resistenza dell’oggetto stampato alla pressione e alla torsione rende la stampante adatta a realizzare minuterie meccaniche e mini-produzioni di piccole e medie dimensioni.


    sharebot snowhite SLS
    sharebot snowhite SLS

    Fin dalla presentazione, avvenuta durante il tour autunnale 2014 tra il 3D Printshow di Londra, il TCT Show di Birmingham e la Maker Faire Rome, l’azienda ha sempre affermato la propria volontà di distribuire la stampante ad un prezzo inferiore ai €40.000, di gran lunga il prezzo più competitivo oggi sul mercato per una stampante con questa tecnologia.

    Beta-Testing – Comunicato stampa

    Sharebot ha avviato le consultazioni per decidere quali saranno i 5 laboratori che avranno diritto, da settembre, a ricevere SnowWhite al prezzo di €17.500 (prezzo stabilito solo per le stampanti destinate al Beta-Testing Program). Il processo di selezione si è reso necessario a fronte delle decine di richieste (provenienti da tutto il mondo) arrivate all’azienda. L’attenzione generata da questo progetto è sintomatico dell’importanza che una macchina del genere può avere in qualsiasi flusso di lavoro professionale. Con questa iniziativa, Sharebot inizia la fase finale di sperimentazione sulla stampante: grazie alla collaborazione dei beta-tester, l’azienda è sicura di poter arrivare alla commercializzazione della macchina già in Autunno, introducendo uno strumento professionale ad un prezzo accessibile a chiunque.